MONTEPRANDONE – Di seguito una nota del sindaco di Monteprandone, Sergio Loggi. 

Continua lo scempio.

Questa volta sono materiali di scarto, provenienti da lavori edili. E sono stati abbandonati in una via centrale di Centobuchi, addirittura davanti alla scuola.

È un gesto di sfida verso il cittadino che fa bene la raccolta differenziata.

È segno di inciviltà e non rispetto dell’ambiente dove viviamo e che frequentano i nostri ragazzi.

Adesso basta.

Vi assicuro che chi ha compiuto questo gesto non la passerà liscia.

A poca distanza ci sono alcune telecamere, stavolta verranno presi tutti i provvedimenti del caso e la multa è assicurata.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.