SANTURRO 6,5 In avvio si oppone alla grande ad una conclusione ravvicinata. Per il resto non corre rischi particolari.

RAPISARDA 6,5 Pronti via e dalla sua fascia arrivano delle insidie pericolose. A quel punto riduce il suo apporto in fase offensiva e si dedica maggiormente a quella difensiva. Nel secondo tempo gioca come un terzino destro degli Anni Settanta, tutta marcatura. E il temuto Giovinco scompare dal campo.

GEMIGNANI 6,5 Nella prima frazione la catena con Frediani e Di Massimo funziona alla grande. Nel secondo tempo riduce le sue puntate offensive, d’altronde il risultato era di 2-0.

MICELI 7 Dopo pochi minuti salva di testa una incornata ravvicinata di Giovinco destinata al gol. Dirige benissimo la difesa anche con Di Pasquale, annulla il temuto Nocciolini nella ripresa e sfiora pure la marcatura.

CARILLO sv.

ANGIULLI 7 Il perno attorno al quale ruota il mondo Samb. Non sbaglia un passaggio ed è al solito subissato dai falli dei centrocampisti avversari, snervati dal suo controllo palla.

ROCCHI 6,5 Entra nell’azione del gol del vantaggio. Come al solito punge il portatore di palla avversario creando con Angiulli una coppia di piccoletti che ricorda quelle in voga in Nazionale e nell’Inter (Jorginho, Verratti, Sensi, Barella).

FREDIANI 8 Doppietta per l’ex Ternana. Entrambe reti di ottima fattura, con tiri forti di prima intenzione. In particolare il tiro è da vero stoccatore. Montero lo rimette nel ruolo di mezzala quando tutti credevano che avrebbe preso il posto di Orlando e lui ripaga alla grande. Oltre i due gol gioca in maniera intelligente e crea, con Di Massimo, un duo di gran classe difficile da gestire per qualsiasi difesa del girone, almeno per ora.

DI MASSIMO 7 Spende le energie in maniera più intelligente del solito. Così entra nelle azioni decisive della gara: prima calcia a lato dopo un contropiede, subito dopo avvia l’altra ripartenza che porterà al vantaggio di Frediani, ad inizio ripresa calcia alla distanza provocando la respinta di Spurio e il conseguente raddoppio (deve calciare sempre così dal limite: forte e teso, evitando di cercare di piazzarla). Ottima l’intesa con Frediani, come scritto sopra.

VOLPICELLI 7 Schierato titolare a sorpresa al posto dell’infortunato Orlando, zittisce tutti i critici con una partita di alto contenuto tecnico e tattico. Autore di almeno 3 assist.

CERNIGOI 6,5 Nel primo tempo non ha occasioni per essere pericoloso mentre nella ripresa anche lui va vicino al terzo gol per la squadra, che sarebbe stato tra l’altro meritato.

DI PASQUALE 6,5 Fa dimenticare le titubanze di inizio stagione e fa ricordare il difensore che era prima dell’infortunio. Probabilmente recuperato a livello di tonicità fisica e psicologica. Bravo.

GELONESE 6 Bene nello spicchio finale di gara.

TRILLO’ sv. Ha modo di far ammonire un avversario nei pochi minuti di gioco, si sta comportando sempre bene ma trova al momento poco spazio.

PIREDDA sv.

MONTERO 8 “Abbiamo seminato, adesso dobbiamo raccogliere”. Queste le parole dell’allenatore uruguaiano prima di Ravenna-Samb e la trasferta romagnola è stata una messe importante per i rossoblu. Vittoria meritata, intelligente, con l’aggiustamento della posizione di Rapisarda e anche una testardaggine del tecnico che ha sorpreso quasi tutti e ha cementato il gruppo, dimostrando che anche i cosiddetti rincalzi (Di Pasquale e Volpicelli) sono funzionali al progetto.

Rischia qualcosa riproponendo i 4 attaccanti, pur privo di Orlando e senza cambi offensivi in panchina. Poi le scelte gli danno ragione perché sia Volpicelli, esterno destro, che Frediani, oggi fantasista offensivo di fatto come nelle precedenti gare, fanno la differenza. Resta con lo schieramento a traino anteriore persino sullo 0-2: quando entra Gelonese toglie Rocchi e mantiene il 4-2-3-1. Insomma, lui è uno che se deve morire, lo farà in prima linea e non nelle retrovie.

La classifica adesso è un po’ più veritiera per la Samb e la sfida di domenica prossima con il Piacenza si preannuncia già come importantissima per definire il gruppo delle inseguitrici dell’inarrestabile Padova, candidato alla vittoria del campionato dopo questo inizio di stagione.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.