SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Importante tema in provincia.

Il prossimo 27 settembre i volontari di Legambiente tornano in piazza per difendere il clima: in tantissime città italiane i giovani e i volontari dell’associazione manifesteranno insieme a studenti e cittadini per il Global Strike For Future di venerdì 27 settembre contro le mancate politiche per fermare la febbre del Pianeta. Una grande mobilitazione che fa seguito alla protesta della sedicenne Greta Thunberg, che ha riscosso ampia adesione in Italia e nel mondo.

Nelle Marche, i nostri volontari saranno presenti in tantissime iniziative al fianco del movimento giovanile che ha risposto all’appello di Greta: ad Ascoli Piceno, a partire dalle ore 10, presso la Cartiera Papale e le sponde del Torrente Castellano per un’iniziativa di pulizia assieme alle classi 1°C e 1°E del Liceo Scientifico e 2°B e 3°G del Liceo Artistico; a Cingoli (MC), a partire dalle 10.30, assieme agli studenti dell’IPSEOA “Varnelli”, in collaborazione con il Comune e con il Cosmari; ad Ancona, dalle 11.00 alle 12.30, in Piazza Cavour per un sit-in di protesta; a San Benedetto del Tronto, a partire dalle 15.30, all’ingresso del molo sud per la pulizia della scogliera assieme al movimento studentesco “Robin Hood” e ad altre associazioni; a Civitanova Marche (MC) manifestazione davanti al Comune alle ore 10:00 in Piazza XX Settembre, a Porto Sant’Elpidio (FM), a partire dalle 9.45, assieme agli alunni di tutte le scuole della città che confluiranno sul lungomare per formare una catena umana dallo stabilimento “Sudomagodo” fino alla “Lega Navale”; a Fermo assieme agli studenti dell’I.S.C. Betti per ripulire la spiaggia del Lido di Fermo e all’I.S.C. Leonardo da Vinci quella di Marina Palmense; a Falconara M.ma (AN) in Piazza Mazzini dove, a partire dalle ore 16, verranno esposti frasi, cartelloni e striscioni realizzati a scuola sul tema a scuola per creare momenti di discussione e confronto; inoltre, a partire dalle ore 17, presso il centro Pergoli, i volontari di Legambiente Marche Scuola e Formazione e del Circolo presenteranno, assieme al CEA comunale, le proposte didattiche sui temi ambientali per l’anno 2019/2020.

“Oggi la più grande e urgente sfida che l’uomo deve affrontare, con soluzioni e azioni concrete ed immediate, è la crisi climatica. Purtroppo ad oggi, sia a livello nazionale che a livello regionale, le scelte messe in atto dalla politica dimostrano ancora scarsa attenzione a questo problema. – commenta Marco Ciarulli,  responsabile scientifico Legambiente Marche –. L’importanza di questo tema è, invece, fondamentale: stiamo parlando di cambiamenti che potrebbero stravolgere totalmente i nostri territori, la nostra vita e le nostre abitudini quotidiane, di cui già oggi vediamo le pericolose conseguenze. Per questi motivi, assieme a tantissimi studenti e cittadini, domani saremo nelle piazze, sul lungomare e in giro nelle città per chiedere alle Istituzioni di accelerare il passo delle politiche climatiche e definire strategie adeguate all’emergenza climatica in corso”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.