FERMO – Controlli della Questura di Fermo in questi giorni.

Al lavoro, su tutto il Fermano, agenti di Polizia.

Durante le procedure di controllo di un trentenne di origine marocchina, il giovane esibiva un permesso di soggiorno molto rovinato sul quale era difficile poter leggere i necessari elementi per la corretta identificazione.

Alla richiesta di ulteriori documenti, lo straniero estraeva dal portafogli una tessera sanitaria risultata oggetto di furto insieme ad altri documenti, come da denuncia presentata alcuni giorni fa dalla vittima. Non potendo dare contezza della provenienza del documento, spesso utilizzato impropriamente anche come documento d’identità, l’uomo veniva denunciato.

Accompagnato quindi in Questura per accertamenti sull’identità personale, il personale dell’Ufficio Immigrazione lo denunciava nuovamente in quanto risultante clandestino sul territorio nazionale e già inottemperante ad un Decreto di respingimento emesso dal Questore di Agrigento.

Nei suoi confronti veniva emesso il Decreto di Espulsione.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.