MONTEFIORE DELL’ASO – “È importante che la popolazione e in particolare gli agricoltori evitino, in questo periodo caratterizzato da siccità e dalle particolari condizioni meteo, di bruciare residui vegetali o incolti, che potrebbero sfuggire di mano, trasformandosi in pericolosi incendi boschivi“.

L’appello dei militari dopo il vasto rogo di Montefiore dell’Aso e una denuncia per danno cagionato. Alle prime ore del 18 settembre pompieri nuovamente in azione nell’area interessata dall’incendio per un focolaio riaccesosi.

Qui gli articoli

Montefiore, bosco a fuoco: rintracciato e denunciato pensionato. “Incendio cagionato”

Montefiore, bosco a fuoco: incendio domato dai pompieri e bonifica in corso


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.