MONTEPRANDONE – Una brutta storia è venuta alla luce nel Piceno.

Da alcuni mesi perseguitava la madre settantenne a Monteprandone, il figlio di 50 anni residente in Ascoli Piceno e conosciuto alle forze dell’ordine. La donna già aveva presentato alcune denunce ai Carabinieri della locale Stazione che subito avevano avviato l’attività investigativa, fornendo un quadro probatorio dettagliato alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno che, in brevissimo tempo, aveva richiesto ed ottenuto dal Tribunale un provvedimento cautelare nei confronti dell’uomo.

Lo stesso, infatti, era sottoposto all’obbligo di dimora in Ascoli Piceno ieri quando si è portato nei pressi dell’abitazione della madre tagliandole le gomme dell’autovettura.

La donna, spaventata dall’ennesimo atto vessatorio, ha chiamato il 112 e i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto del Tronto sono giunti in pochi minuti bloccando l’uomo vicino l’abitazione della madre con addosso un coltello e una bomboletta spray al peperoncino, il tutto sequestrato.

Il cinquantenne è stato quindi arrestato in flagranza di reato per atti persecutori e danneggiamento e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.