SAN BENEDETTO DEL TRONTO  – Samb-Triestina 0-0. Le interviste del dopogara.

Franco Fedeli: “Ho visto una grossa squadra che meritava di vincere, è mancato solo il gol oggi, la Triestina è data come favorita ma oggi se c’era qualcuno che meritava di vincere siamo noi. La partita di oggi mi ha rassicurato sul cammino della Samb. Pubblico? Molto bene, se continuiamo così va molto bene. Mercato, la Samb farà qualcosa? Stanco di queste domande, staremo a vedere. Rocchi e Di Massimo rinnovano? I giocatori che ci interessano vogliamo tenerceli”.

Paolo Montero: “Volevo questa partita, volevo questa prova per testare i 50 giorni di lavoro. Non bisogna cantare vittoria però perché il campionato è lungo. E’ vero che abbiamo fatto una bella partita contro una delle favorite ma non siamo nessuno, per essere qualcuno bisogna durare nel tempo. Dobbiamo continuare. Come? Muti e pedalare”. Sulla squadra: “Ho visto una bella squadra, che aggrediva alta, che lottava bene sulle seconde palle. Vogliamo che da oggi in poi gli avversari si preoccupino di venire a giocare a San Benedetto”. Sul pubblico: “Piazza calda ma lo sapevo, i ragazzi si sono meritatati gli applausi ma se ci mettono impegno e attitudine li riceveranno tutto l’anno”. Sul mercato: “Sono convinto che abbiamo una squadra completa”.

Massimo Pavanel (mister Triestina): “Non è mai faciel venire a giocare a San Benedetto perché ci sono sempre squadre competitive e un clima molto caldo. Noi abbiamo avuto delle buone occasione e ci teniamo il punto perché la Samb oggi ha giocato bene. Noi favoriti del campionato? Ce ne sono almeno 8 che se la possono giocare. Noi siamo stato a un passo dalla B ed è normale fare un campionato di vertice ma assieme a noi ce ne sono altre e poi anche l’altro gruppo di squadre è competitivo e può dare fastidio a tutte. In questo gruppo c’è la Samb”.

Daniel Offredi (portiere Triestina): “Oggi abbiamo fatto un po’ di fatica ma nonostante questo siamo stati bravi a non concedere troppo alla Samb. Abbiamo retto nonostante il caldo, loro grandissime occasioni non ne hanno avute. In alcuni frangenti non siamo riusciti ad andare a prenderli alti e ci siamo abbassati andando a soffrire un po’”.

Alessandro Lambrughi: “Sapevamo che era una partita contro una squadra nuova e intensa. Hanno fatto un’ottima partita e per noi era difficile quindi ci portiamo a acasa il parieggio. Noi favoriti? Non ci mette pressione, alal fine è sempre il campo che parla. Dobbiamo solo pensare a lavorare e andare avanti. Cernigoi difficile da marcare? Di certo si muove molto e si dà da fare ma la Samb ha buoni attaccanti e per le caratteristiche che ha è già in forma”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.