MONTEPRANDONE – Di seguito una nota, giunta in redazione, di Fernando Ciarrocchi.

Ricorrenza speciale nel Piceno.

Sono trascorsi ben 50 da quel 30 agosto 1969 quando Saturnino Loggi e Adele Pallotta si sono uniti in matrimonio nella stupenda chiesa parrocchiale “S. Nicolò” a Monteprandone. Nino e Lillina sono conosciutissimi in paese per il loro impegno nel sociale e nella cultura. 

Nino sin da giovanissimo impegnato in politica tanto che negli anni è stato presidente del Circolo Acli, presidente-fondatore dell’Associazione Pro Loco, che ha diretto per 40 anni con dedizione, passione e competenza, tanto da essere apprezzato sia a livello provinciale, sia regionale.  Dal 1970 al 1975 ha ricoperto l’incarico di vice sindaco del comune di Monteprandone. Senza però mai tralasciare il suo particolare interesse per la cultura che ha curato sia come maestro elementare, sia come appassionato tanto da conseguire la laurea in pedagogia presso l Università degli studi di Urbino. 

Interesse culturale che si è ampliato tanto da diventare un attento e scrupoloso studioso di storia locale che si è concretizzato nella realizzazione di numerose pubblicazioni sul suo amato paese Monteprandone e San Giacomo della Marca. Oggi è lo storico ufficiale del paese cui tutto il mondo culturale fa riferimento. 

Lillina da sempre impegnata in parrocchia come catechista e nella locale associazione Pro Loco quale attiva socio volontaria.  Dedita al suo lavoro, alla famiglia, ai figli Giuseppe e Sergio cui ha trasmesso la passione per l impegno sociale nel volontariato e nella politica tanto che oggi Sergio è il sindaco del Comune di Monteprandone. 

Il 50esimo di matrimonio è il traguardo che ben riassume una vita vissuta insieme per la famiglia, per il lavoro, per i figli, i nipoti e per la partecipazione attiva alla vita del paese.

Auguri da familiari e amici, si uniscono alle congratulazioni anche le redazioni di Riviera Oggi e Piceno Oggi.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.