GROTTAMMARE – Conto alla rovescia per una “classica” dell’estate.

A Grottammare tutto è pronto per l’edizione 2019, numero 7, di “Juttenìzie, Ghiottonerie nel Borgo”. 1, 8 e 15 settembre: ecco le tre date per assaporare atmosfera, cultura e tradizioni. Coupon in vendita, 25 euro, dalle 18 al Vecchio Incasato. La prevendita in vicolo del Torrione da Giancarlo Livore (3476583289). Il Borgo, comunque sarà visitabile anche per coloro che non parteciperanno al percorso enogastronomico.

Si lavoro per una cena itinerante per vivere il Borgo guidati da delizie e ghiottonerie. Un itinerario di gusto e paesaggio, profumo e musica, per una grande festa gourmande. Non mancheranno spettacoli artistici e musicali (Core Meo, I Menestrelli, Sibilla Moris, Randerchitte e Dj Set vari) al centro e da via Sotto le Mura.

La manifestazione si terrà dalle 18 alle 24. Saranno aperti musei e chiese per i visitatori. Sei tappe enogastronomiche per i visitatori che raggiungeranno il Vecchio Incasato:

Via Palmaroli – Associazione Paese Alto, rustica con carciofini e tonno e Aperol Spritz;

La Cantina di Sant’Agostino – Polpette di zucca conpanatura al pistacchio, kefir e menta;

Borgo Antico – Pasta Baldoni con guanciale e verdure;

Salsamenteria d’Estate – Tortino di melanzane, salsa di pomodoro e basilico;

Salsamenteria d’Inverno – Lombo di maiale alle pesche;

Logge di piazza Peretti – Coppa delle Logge;

Vini offerti dalle Cantine Campo di Maggio, Masciarelli e Carmjnucci.

La mappa con le sei tappe enogastronomiche

Non mancherà il menù bimbi a 10 euro con tre postazioni (via Palmaroli, rustica con carciofini e tonno. Borgo Antico, pasta Baldoni con guanciale e verdure. Logge di piazza Peretti, Coppa delle Logge).

Il menù bimbi

L’evento, a cura dell’associazione Paese Alto con il patrocinio del Comune, è stato presentato nella mattinata del 29 agosto in municipio alla presenza dell’amministrazione  e degli organizzatori.

Alessandro Rocchi, vice sindaco, apre la conferenza: “Rinnovato lo spirito di far conoscere il Borgo attraverso le delizie enogastronomiche. Aperti per l’occasione strutture museali e chiese. Prevede per ogni serata mille ingressi e ringraziamo il lavoro effettuato dall’associazione Paese Alto”.

Lorenzo Rossi, assessore alle Attività Produttive, aggiunge: “La rassegna ebbe successo fin dalla prima edizione e il format è ancora vincente. Una kermesse attrattiva per turisti e cittadini che è cresciuta e si è mutata. Fattore principale l’enogastronomia ma sono incluse conoscenze sociali, arte e musica. Pur con dei cambiamenti è un modello che funziona e fa collaborare attività del Borgo ma anche del lido. Tutto ciò per la promozione di Grottammare Alta”.

Adriana Ficcadenti, presidente di Paese Alto, conclude: “Ringrazio tutti quanti si adoperano per la realizzazione dell’evento. Tonino Pignotti e sua moglie Alessandra meritano una menzione speciale. Dietro a Juttenìzie ci sono tanti volontari e un plauso grande va ovviamente a loro. Scelto un percorso suggestivo per far conoscere bene il Vecchio Incasato. Ringraziamo la Cantina di Sant’Agostino che partecipa per la prima volta alla manifestazione. Via Sotto le Mura si trasformerà in una sorta di villaggio con animazione culturale e musicale. Non mancheranno mostre come quella di Marco Fulvi. Siamo pronti. I primi piatti che proponiamo sono stati studiati, insieme al calice di vino in abbinamento, dagli chef stessi dei ristoranti che partecipano”.

Altre informazioni, e aggiornamenti, sono disponibili sulle pagine social di “Paese Alto Grottammare” e “Juttenìzie, Ghiottonerie nel Borgo”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.