MONTEPRANDONE – “Nella giornata di oggi, 24 agosto, due donne si sono presentate a casa di cittadini di Monteprandone e Centobuchi dicendo di dover effettuare controlli sulla raccolta differenziata per conto del Comune. Avviso che l’Amministrazione Comunale non ha adottato alcuna iniziativa in tal senso. Si tratta perciò di truffatori”.

Ad affermare ciò, il sindaco di Monteprandone, Sergio Loggi che aggiunge: “L’invito è quindi di avvertire tempestivamente le forze dell’ordine qualora si presentino anche alla vostra porta”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.