SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Buongiorno a tutti, è da circa un mese che il cestino dello slargo, parcheggio di via Tronto a Porto d’Ascoli non viene a mio parere volutamente svuotato. Dico che è una precisa volontà di chi si occupa della zona poiché come potete notare dalle foto il cestino a 10 metri di distanza è stato regolarmente svuotato, l’ultima volta meno di una settimana fa. La situazione come potete notare è di estremo degrado e incivile decoro. Mi auguro che qualcuno voglia al più presto occuparsene”.

28 giugno 2019

Così scriveva il 28 giugno scorso, a noi di Riviera Oggi ma anche a Comune e Picenambiente, il cittadino sambenedettese Alessandro Bruni. Dopo due mesi, però, nulla pare cambiato. Ecco una nuova missiva il 22 agosto.

22 agosto 2019

“Ancora una volta, come potete vedere dalla nuova foto, scattata oggi 22 agosto, il cestino a pochi metri dal nostro è vuoto, mentre quello davanti alle abitazioni di via Tronto 21, 22 e 21 A e B, trabocca di immondizia che comincia persino a cadere a terra. Potreste pensare che il cestino dietro venga meno utilizzato, ma non è affatto così – prosegue il cittadino – Il cestino dietro, che si riempie molto più velocemente, poiché al centro di alcune panchine dove i ragazzi si ritrovano spesso a giocare e chiacchierare (e che quindi, per fortuna, lo utilizzano molto spesso riempiendolo in pochi giorni) viene svuotato con regolarità, sempre dagli stessi addetti, che invece ignorano sistematicamente il cestino posto vicino al parcheggio a pochi passi. Vi chiedo ancora una volta, cortesemente, di provvedere e spero di non dover tornare a segnalare nuovamente la situazione e sarei comunque curioso di sapere per quale motivo gli addetti della zona non svuotano il cestino in oggetto”. Vedremo se stavolta la segnalazione avrà avuto effetto.

Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.