ALBA ADRIATICA – In prosecuzione l’attività del Comando Provinciale di Teramo anche a Ferragosto.

Lo schieramento di personale e mezzi operativo su tutto l’arco delle 24 ore ha portato, nell’ambito del “Dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti”, ad ulteriori interventi successivi a quelli che hanno già visto, nei giorni scorsi, sequestri di stupefacenti e di una piantagione di canapa oltre che a numerosi sequestri di prodotti non sicuri per i consumatori e merce con marchi contraffatti.

Questa volta i finanzieri della Compagnia di Giulianova, a seguito di mirate indagini, hanno interrotto un rifornimento di eroina destinato al consumo ad Alba Adriatica, e non solo, e proveniente da fuori regione. Sono stati infatti sottoposti a sequestro grammi 101,5 ed eseguito l’arresto di un responsabile residente nelle Marche.

La sostanza stupefacente, “già tagliata” con altre sostanze cioè preparata per lo spaccio, era pronta per essere venduta lungo le città del litorale, creando potenziali pericoli per la collettività, in considerazione che spesso gli stupefacenti vengono usati nelle movimentate serate estive e senza preoccupazione nel mettersi poi alla guida di autoveicoli.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.