CATANIA – Con sofferenza ma l’obiettivo è stato raggiunto. Meritatamente.

L’Happy Car Samb, il 10 agosto a Catania, sconfigge Catanzaro in semifinale e vola in finale per lo Scudetto 2019.

Match emozionante e combattuto fino alla fine ma i rossoblu hanno dimostrato più qualità ed esperienza. Alla fine vittoria per 7 a 4.

Ora la finalissima l’11 agosto. La sfidante sarà Viareggio: i bianconeri hanno battuto 4 a 3 Terracina. La sfida, eterna, si giocherà alle 18 sempre a Catania.

Possibile una storica doppietta dopo lo Scudetto conquistato dal team femminile otto giorni fa in Campania.

Resoconto a cura della Sambenedettese Beach Soccer

L’Happy Car Samb non delude le aspettative e raggiunge l’ennesima finale Scudetto della propria storia: Catanzaro battuto 74 al termine di una grande partita a Catania.

I rossoblú passano in svantaggio ad inizio primo tempo a causa del gol segnato da De Masi, ben servito da Lucas Calmon. La Samb però reagisce con tanto carattere e riesce subito a ribaltare tutto: prima Jordan e poi l’ex Percia Montani firmano un terribile uno due e riportano avanti i propri compagni.

I rossoblú continuano a spingere e provano ad allungare con le doppiette di Pedro Morán, Josep Junior e Jordan Soares, ma il Catanzaro rimane in partita fino alla fine grazie alle reti di Canino e Alejandro Zapata. La Samb riesce a resistere con tanto cuore, nonostante i tanti legni colpiti durante la partita.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.