CLICCA QUI PER LEGGERE ILTESTO INTEGRALE DELLA DIFFIDA

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella mattinata di oggi tutti i capigruppo in consiglio a San Benedetto si sono riuniti in sala giunta per discutere le prossime mosse della città sul fronte Sanità. In questa sede è stata perfezionata la diffida che il Comune (la firmeranno Giunta e Consiglio Comunale al completo) invierà a breve al Governatore della Marche Luca Ceriscioli e anche a un’altra serie di soggetti fra cui i consiglieri regionali il direttore dell’Asur Alessandro Marini, quello dell’Area Vasta 5 Cesare Milani la Corte dei Conti e la Procura Regionale presso la Corte d’Apppello, l’Anac e il Ministero della Sanità.

Ecco tutte le richieste che vengono fatte alla Regione con il Comune che in calce minaccia azioni legali.

il ripristino dei servizi sanitari nell’Ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto;  l’abbandono della politica sperequativa nella distribuzione di servizi, personale e risorse tra l’Area Vasta 5 e le altre Aree Vaste della Regione Marche;  la cessazione degli atti dispositivi relativi alla distrazione di risorse e personale nell’ambito dell’AV5 dall’ospedale di San Benedetto del Tronto a quello di Ascoli Piceno; l’osservanza delle leggi sulla trasparenza degli atti amministrativi;  l’osservanza degli artt. 32 e 3 Cost., della L. n. 833/1978, del D.L. n. 158/2012, del D.M. n. 70/2015, e conseguentemente  l’abbandono del percorso verso il c.d. ospedale unico del Piceno nel sito di Pagliare, con conversione delle strutture ospedaliere di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto in Presidi Territoriali o Ospedali di Base; la conclusione di un accordo di programmazione integrata interregionale ex art 3, co. 2 del DM n. 70/2015 e l’attribuzione al territorio piceno, in base alla popolazione del bacino tecnico di utenza, di due nosocomi di primo livello; il controllo della spesa pubblica e contro ogni progetto di realizzazione e/o gestione del nuovo nosocomio con affidamento a società/imprese private (valutazione sulla convenienza di project financing e similari in materia sanitaria-ospedaliera).

LEGGI QUI IL TESTO. CLICCA 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.