SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dalla prossima stagione alle porte la Samb, che ha rivoluzionato diversi ruoli  nel suo organigramma societario, avrà anche uno staff medico tutto nuovo e costituito da tre professionisti.

Si tratta di Mario Capriotti, per almeno 10 anni medico sportivo della Samb prima dell’arrivo di Franco Fedeli. È in pensione da alcuni anni dopo aver ricoperto l’incarico di medico sportivo presso il Madonna del Soccorso. Prima di laurearsi in medicina aveva la laurea Isef e in gioventù è stato anche un discreto ginnasta ai tempi degli olimpionici fratelli Carminucci dei quali era amico fraterno.

Accanto a lui anche il cardiologi Mauro Persico e Paolo Verdecchia, entrambi in pensione da qualche mese. Il primo è stato per anni primario del reparto di Cardiologia dell’ospedale di San Benedetto mentre il secondo, Paolo Verdecchia, anche lui come tutti gli altri sambenedettese doc e super tifoso rossoblu, è stato invece per anni responsabile di Struttura Semplice di Cardiologia e dal 2010 fino alla pensione Direttore della Struttura Complessa di Medicina presso l’Ospedale di Assisi. E’ uno specialista ed esperto  riconosciuto del fenomeno della fibrillazione atriale.

Potrebbe a breve completare la squadra di medici anche la dottoressa Eleonora Manfredi.

Anche per Persico si tratta di un ritorno nello staff della Samb. L’ultima volta in panchina col la Samb fu in una gara di Serie C a Padova nella stagione 2008-2009. Sotto una foto di Mario Capriotti e Nazzareno Perotti sul lago di Como in una trasferta dell’Espresso Rossoblu.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.