ACQUAVIVA PICENA – Sul Belvedere Rosa Piattelli, dall’inzio della stagione estiva, sono in corso dei lavori che sembrerebbero non piacere ad abitanti e turisti di Acquaviva.

Di seguito un comunicato di Acquaviva Futura.

“Torniamo sull’argomento dei lavori in corso in pieno centro dal 3 giugno scorso che stanno rovinando l’estate agli acquavivani, ai turisti e ai commercianti del centro del paese.

Siamo portavoci delle lamentele e dell’esasperazione dei cittadini, degli operatori commerciali e di quei pochi turisti che in questi mesi si sono avventurati nel nostro paese.

Come minoranza abbiamo cercato di fare chiarezza chiedendo tutta la documentazione all’amministrazione (richiesta del 22/07/2019) ma che ancora non ci è stata consegnata.

Abbiamo anche fatto delle domande specifiche al Sindaco e agli Assessori durante il Consiglio Comunale del 29 luglio scorso, approfittando del fatto che hanno approvato, per l’Assestamento di Bilancio, una maggiore spesa di 5 mila euro per la pavimentazione del Belvedere.

Ci hanno detto che la “colpa” del ritardo va imputata alle lungaggini della Soprintendenza. Abbiamo chiesto le date delle domande ma nessuno ci ha dato risposte.

Secondo noi ci troviamo di fronte all’ennesimo esempio di disorganizzazione e mancanza di pianificazione che hanno contraddistinto le amministrazioni Rosetti dal 2012 ad oggi, vista la mancanza di attenzione alle esigenze dei cittadini e, soprattutto, dei turisti.

Non potevamo sperare di più da una amministrazione che, grazie al suo operato dal 2012 ad oggi, ha di fatto distrutto il turismo acquavivano visto che le scelte politiche e amministrative di questi anni hanno portato ad un crollo delle presenze turistiche dell’80% dal 2013 al 2107.

I lavori del Belvedere in piena estate non sono che l’ennesima scelta che va contro il buon senso e il bene del proprio paese.

La giustificazione che i lavori potevano essere fatti solo nei mesi estivi visti i tempi stretti dati dal contributo statale, si è rivelata non vera visto che i soldi erano disponibili dal 14 gennaio 2019, in tempo per poter pianificare e progettare il lavoro in tempo.

Come minoranza restiamo in attesa della documentazione richiesta il 22 luglio per capire se ci sono gli elementi per dire che la Soprintendenza è la causa dei ritardi, come detto dal Sindaco e Assessori durante il consiglio del 29 luglio scorso, oppure, come crediamo, le domande e le valutazioni sono state fatte dall’Amministrazione in ritardo.

Le foto scattate domenica mattina 4 agosto, lunedì sera 5 agosto (ore 22.30)  e questa mattina stanno a dimostrare la desolazione.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.