Di Antonio Di Salvatore

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mentre la Samb e il suo Ds Pietro Fusco sono al lavoro per completare la rosa a disposizione di mister Paolo Montero con 2 o 3 elementi in vista dell’inizio del campionato di Serie C (25 agosto) diamo uno sguardo ai destini dei calciatori in rosa Samb nella stagione conclusasi a maggio.

Che fine hanno fatto i calciatori in rossoblu della stagione 2018-19 che non sono stati confermati da Franco Fedeli? Ecco un breve resoconto sul mercato in uscita dei calciatori rossoblù protagonisti della stagione 2018-2019, tra chi ha trovato una sistemazione e chi resta tutt’ora svincolato

Tra i giocatori che hanno già trovato casa troviamo:
Andrea Russotto, centrocampista classe ‘88 che ha vestito solo per un anno la casacca rossoblù, trasferito alla Cavese;
Fabio Rinaldi, portiere di 21 anni, andato alla Cavese di Moriero e Lamazza ex rossoblu;
Davide Sabatini, giovane attaccante di prospettiva passato al Florida in D;
Fabio Pegorin, unico reduce della primissima Samb di Fedeli, difenderà la porta del Rieti dalla prossima stagione;
Carlo Ilari, centrocampista classe ‘91 autore di diversi gol lo scorso anno, è tornato al Teramo in seguito alla fine del prestito;
Cristian Caccetta, centrocampista di 32 anni trasferitosi alla Paganese;
Francesco Stanco, punta centrale e miglior realizzatore rossoblù della passata stagione con 12 centri, passato alla Feralpisalò al termine del contratto.

Restano ancora in cerca di sistemazione:
Il portiere Andrea Sala, i terzini Vedran Celjak(interessa all’Avellino) e Luca Cecchini, il centrocampista Francesco Signori, l’attaccante esterno Elio Calderini (per lui si parla dell’Alessandria) e le punte centrali Mattia Bruni e Andrea De Paoli.

Il difensore Matteo Fissore, in prestito dall’Alessandria e il terzino sinistro Luigi D’Ignazio,in prestito dal Napoli, sono tornati alle loro rispettive squadre di appartenenza.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.