SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche quest’anno si è conclusa alla grande “La Sfida 2019-XIX Memorial Massimo De Nardis”, Trofeo Open Fipsas.

Ventidue equipaggi provenienti da tutta Italia si sono dati da fare per portarsi a casa il più ambito ed importante Trofeo a livello italiano.

Purtroppo la prima giornata di gara è stata annullata a causa delle condizioni meteo avverse, ma questo non ha scoraggiato gli equipaggi che hanno dato il tutto per tutto per lottare alla conquista dell’oro il giorno successivo. La seconda giornata di gara è partita alla grande con sole e mare calmo. Gli strike non si sono fatti attendere, pochi minuti dopo l’inizio sono arrivate le prime allamate. Le catture si sono susseguite dall’inizio fino al fine gara, molteplici le specie di pesce catturate, il tonno rosso preda che garantiva il massimo punteggio, gli alletterati e la cattura di una fantastica Lampuga di quasi 8kg.

Durante le sette ore dell’unica giornata di gara, le allamate sono state circa 40, di cui circa 30 portate a termine e che hanno proclamato per la terza volta consecutiva, vincitori del Trofeo il Team Topa Gigia-Topa Cabrio, seguiti dai Team Vikingo-Monserrat al secondo posto ed i Team Fabola-Che Spettacolo.
Per la Classifica Open Fipsas vede vincitore il Team Topa Gigia, seguita dal Team Fabola al secondo posto e dal Team Vikingo al terzo posto.

Come sempre ricchi premi per le classifiche, che sono stati consegnati dal presidente Arcangelo Caputo, dal delegato alla pesca e consigliere Giuseppe Filiaggi e dal consigliere della Regione Marche Fabio Urbinati; il tutto accompagnato dalla simpatia dello speaker Manrico Urbani.

Si ringraziano gli Sponsor: la Regione Marche, Garmin Marine, Citizen, Sunrise, Pratiko, Tecnoesca, Max Promo, Filiaggi Store, Salpi, Ottica Expo, DI.SO.MAC, Centro Diesel, Carminucci Cantine, Golmar, ValvoInox, D-Cleaning Service e Max Promo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.