MONTEPRANDONE – Il Conte Villaprandone, tra le aziende più rappresentative del panorama vitivinicolo piceno, si aggiudica il primo premio nell’accesa competizione “aMare il Falerio”: un concorso che vede partecipare i migliori vini Falerio e Falerio Pecorino del territorio marchigiano. Quest’anno l’evento, promosso da Confartigianato imprese con la collaborazione di AIS Marche e la Camera di Commercio, per la sua XV edizione, anima le vie della vivace Porto Sant’Elpidio con un percorso cittadino enogastronomico con protagonisti 16 locali del centro abbinati a prodotti di eccellenza di 25 aziende agricole.

Con un nome che preannunciava già la medaglia d’oro, il Falerio Pecorino “Aurato” dell’azienda di Ascoli Piceno conquista il primo posto, battendo una selezionata varietà di 30 vini. Al cuor non si comanda, ma in questo caso anche il palato ha giocato la sua parte: con un gusto pieno ed aromatico ed un colore giallo paglierino intenso, il prodotto di casa “Il Conte” riesce a sedurre un’attenta e qualificata giuria di professionisti, guidata proprio dal Presidente dell’AIS Marche Stefano Isidori.

“Il Falerio è una delle DOC più rappresentative della regione Marche” spiega il winemaker dell’azienda Emmanuel De Angelis, aggiungendo che “con l’“Aurato”, la nostra missione è quella di valorizzare questo vino dalla grande storicità, cercando di portare avanti le tradizioni vitivinicole del territorio senza però perdere di vista la costante ricerca della qualità”. Un vino, dunque, espressione del passato e del presente con un occhio rivolto al futuro che non può far altro che farti innamorare


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.