TORTORETO – Controlli dei carabinieri su tutto il territorio di Tortoreto: fioccano denunce, multe e sequestri.

Il servizio, disposto dal tenente colonnello, Emanuele Mazzotta, della compagnia dei carabinieri di Alba Adriatica, è andata in scena nella serata di giovedì primo agosto e ha visto l’impiego di 12 militari. L’attenzione delle forze dell’ordine si è focalizzata sul lungomare cittadino e, in particolare, sugli stabilimenti balneari presenti dove nei giorni scorsi si erano verificati preoccupanti fatti di cronaca durante i quali vennero esplosi anche alcuni colpi d’arma da fuoco per questioni ancora tutte da chiarire.

Negli chalet sono state identificate 60 persone, di cui 25 stranieri, risultati tutti in regola. Non in regola invece con le disposizioni del giudice E.V, 34 anni, albanese residente in città, che è stato pizzicato in giro nonostante stesse scontando una pena detentiva ai domiciliari. I carabinieri, durante il controllo quotidiano, non lo hanno trovato in casa rintracciandolo poco dopo per le vie della cittadina. Inevitabile la denuncia a piede libero per evasione.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.