Roma – Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi ieri (31 luglio 2019) nella sede a Roma, ha deliberato in ordine alle ammissioni al campionato di Serie D 2019/20.

Sono state confermate le esclusioni di Cuneo (che la scorsa stagione è retrocesso dalla Serie C Girone A dopo essere giunto 18° ed aver perso il doppio play out contro la Lucchese) e Rezzato (che la scorsa stagione era giunto 4° nel Girone B, disputando anche i Play Off del suddetto Girone) che, pur avendone diritto, non hanno presentato la domanda d’iscrizione.

Non sono state ammesse, invece, il Città di Gela (che la scorsa stagione era giunto 11° nel Girone I) ed il Francavilla 1927 (che la scorsa stagione era giunto 6° e dunque ad un passo dai Play Off nel Girone F) per la mancata presentazione del ricorso avverso il parere negativo della Co.Vi.So.D. Accolti invece i ricorsi di Corigliano, Fanfulla, Roccella, Palmese e San Tommaso che, con il parere favorevole dell’organismo di vigilanza, hanno ottenuto l’ammissione in serie D da parte del consiglio della LND.
A completamento dell’organico ordinario, composto da 162 società, sono state ripescate in ordine di graduatoria (ripescaggi): Agropoli, Legnago Salus, Pomezia 1957, Olympia Agnonese (che la scorsa stagione era giunta 17a in Serie D Girone F, perdendo poi lo spareggio play out contro la Vastese e dunque retrocedendo sul campo in Eccellenza; sarà il suo 13° Campionato consecutivo di Serie D; fu ripescata in D anche nell’estate 2015), Legnano, Gladiator 1924, Tamai e Città di Anagni (che ha preso il posto del Pavia che, pur avendo un punteggio superiore nell’apposita graduatoria ripescaggi tra le non aventi diritto, per sopraggiunte circostanze preclusive è stata esclusa dal ripescaggio).
Verranno invece aggiunte in soprannumero l’Arzachena e le 3 squadre blasonate: Foggia, Lucchese e soprattutto Palermo (che sarà guidato in panchina dall’ex tecnico di Ascoli e Porto d’Ascoli Rosario Pergolizzi, che aveva già allenato in passato sia la formazione Primavera che la 1a squadra rosanero).
Tra le domande di ripescaggio non accolte o bocciate che dir si voglia c’è quella del Castelfidardo che dunque disputerà il Campionato d’Eccellenza Marche (che torna a 16 squadre e dove l’Atletico Azzurra Colli è stato ripescato, prendendo il posto della Pergolese che non si è iscritta).

Ecco com’era la graduatoria ripescaggi:

Graduatorie ripescaggi per la Serie D

I 9 Gironi di Serie D dovrebbero essere varati martedì 6 agosto. Il Dipartimento Interregionale ha intanto ufficializzato le date di inizio della stagione sportiva 2019/20. La prima competizione a partire sarà la Coppa Italia: si comincia il 18 agosto 2019 con il Turno Preliminare, poi il 25 dello stesso mese scatterà il 1° turno. Il 1°settembre 2019 al via invece il Campionato di Serie D, seguito il 14 da quello Juniores.

Ecco le squadre divise per regioni che dovrebbero comporre la Serie D 2019/20:
Abruzzo (6): Avezzano, CHIETI (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Abruzzo), Real Giulianova, Pineto, San Nicolò Notaresco (ex San Nicolò Teramo e Virtus San Nicolò) e Vastese.
Basilicata (2): Fc Francavilla e GRUMENTUM VAL D’ANGRI (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Basilicata) .
Calabria (5): Castrovillari, Cittanovese, CORIGLIANO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Calabria), Palmese e Roccella.
Campania (11): AGROPOLI (Ripescato in D, dopo che era giunto 2° nell’Eccellenza Campania Girone B vincendo poi i Play Off del suddetto Girone, approdando a quelli Nazionali dove aveva perso la doppia finale col Brindisi), Gelbison Vallo della Lucania, GIUGLIANO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Campania Girone A), GLADIATOR (Ripescato in D, dopo che era giunto 4° nell’Eccellenza Campania Girone A vincendo poi i Play Off del suddetto Girone, approdando a quelli Nazionali dove aveva perso la doppia semifinale col Canicattì), Nocerina, Nola, Portici, Savoia, Sorrento, SAN TOMMASO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Campania Girone B) e Turris.
Emilia Romagna (11): ALFONSINE (Neopromossa avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Emilia Romagna Girone B), Axys Zola, CORREGGESE (Neopromossa avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Emilia Romagna Girone A), Fiorenzuola, Forlì, Lentigione, Mezzolara, PROGRESSO (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Sammaurese, Savignanese e Vigor Carpaneto.
Friuli Venezia Giulia (4): Chions, CJarlinz Muzane, SAN LUIGI (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Friuli Venezia Giulia) e TAMAI (Ripescato in D dopo che la scorsa stagione era giunto 14° nel Girone C, perdendo poi lo spareggio play out col Levico Terme e retrocedendo sul campo in Eccellenza).
Lazio (15): Albalonga, Aprilia Racing, ATLETICO TERME FIUGGI (Squadra frusinate che è nata dalla fusione tra la Sff Atletico di Fiumicino e Fregene che già era in Serie D e l’Atletico Fiuggi Terme), Cassino, CITTA’DI ANAGNI (Ripescata in D, dopo che la scorsa stagione era giunta 17a nel Girone G, perdendo poi o meglio pareggiando lo spareggio play out contro l’Ostia Mare [16°] e dunque retrocedendo sul campo in Eccellenza), Ladispoli, Latina, Monterosi, Ostia Mare, POMEZIA (Ripescato in D, dopo che era giunto 2° nell’Eccellenza Lazio Girone B approdando ai Play Off Nazionali dove aveva perso o meglio pareggiato la doppia finale col Mestre), PRO CALCIO TOR SAPIENZA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Lazio Girone B), Trastevere, Virtus Flaminia, Vis Artena e TEAM NUOVA FLORIDA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Lazio Girone A).
Liguria (6): Fezzanese, Lavagnese, Ligorna, Savona, Sanremese e VADO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Liguria).
Lombardia (25): Arconatese, BRENO (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), BRUSAPORTO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Lombardia Girone C), Calvina, Caravaggio, Caronnese, CASTELLANZESE (Neopromossa avendo vinto Campionato d’Eccellenza Lombardia Girone A), Ciliverghe Mazzano, Crema, Fanfulla, Folgore Caratese, Inveruno, LEGNANO (Ripescato in D, dopo che era giunto 3° nell’Eccellenza Lombardia Girone A, vincendo poi i Play Off del suddetto Girone, approdando a quelli Nazionali dove aveva perso la doppia finale col Breno), Mantova, Milano City (ex Bustese), NIBIONNOGGIONO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Lombardia Girone B), Ponte San Pietro Isola, Pro Sesto, Scanzorosciate, Seregno, Sondrio, SPORTING FRANCIACORTA (Nato dalla fusione tra Adrense ed Erbusco), TRITIUM (Neopromosso avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Villa d’Almè Valbrembana e VIRTUS CISERANO BERGAMO (Nato dalla fusione tra Virtus Bergamo e Ciserano).
Marche (7): ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Jesina, Matelica (vincitore della Coppa Italia di Serie D 2019), Montegiorgio, Recanatese, Sangiustese e TOLENTINO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Marche).
Molise (3): Campobasso, OLYMPIA AGNONESE (Ripescata in D, dopo che la scorsa stagione era giunta 17a nel Girone F, perdendo poi lo spareggio play out contro la Vastese e dunque retrocedendo sul campo in Eccellenza) e VASTOGIRARDI (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Molise).
Piemonte (6): Borgosesia, Bra, Casale, Chieri, FOSSANO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone B) e VERBANIA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone A).
Puglia (11): Audace Cerignola (?C), BRINDISI (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), CASARANO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Puglia e la Coppa Italia Dilettanti 2019), Città di Fasano, Fidelis Andria, FOGGIA (Verrà aggiunto in soprannumero in D, dopo che la scorsa stagione era giunto 17° [causa anche il -6 di penalizzazione] in Serie B retrocedendo sul campo direttamente in C, dove però non si è iscritto causa fallimento societario, ripartendo con la nuova Società dai Dilettanti), Gravina, Nardò, Omnia Bitonto, Taranto e Team Altamura.
Sardegna (6): ARZACHENA ACADEMY COSTA SMERALDA (Verrà aggiunto in soprannumero in D, dopo che la scorsa stagione era giunto 14° in Serie C Girone A, ma poi è stato escluso dal campionato di 3a Serie per inadempienze finanziarie, ripartendo con una nuova proprietà dai Dilettanti), Budoni, Lanusei, MURAVERA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Sardegna), Sassari Latte Dolce e Torres (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza).
Sicilia (9): ACR Messina, Acireale, BIANCAVILLA (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), FC Messina (ex Città di Messina), LICATA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Sicilia Girone A), Marsala, MARINA DI RAGUSA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Sicilia Girone B), PALERMO (Verrà aggiunto in soprannumero in D, dopo che la scorsa stagione in Serie B era giunto 3° sul campo e poi 11° col -20 di penalizzazione; non ha presentato iscrizione al Campionato cadetto e a causa di inadempienze finanziarie è stata esclusa dai campionati professionistici) e Troina.
Toscana (15): Aglianese, Aquila Montevarchi, FOLLONICA GAVORRANO (Nato dalla fusione tra due squadre grossetane: il Follonica ed il Gavorrano, quest’ultimo si trovava già in Serie D), Ghivizzano Borgoamozzano, GRASSINA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Toscana Girone B), GROSSETO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Toscana Girone A), LUCCHESE (Verrà aggiunta in soprannumero in D, dopo che la scorsa stagione era giunta 19a [causa dei 23 punti di penalizzazione] in Serie C Girone A, salvandosi sul campo avendo vinto il play out contro il Cuneo e poi ai rigori anche lo spareggio Inter-Girone contro il Bisceglie [vincitore play out del Girone C contro la Paganese; poi ripescato in C]), Ponsacco, Prato, Real Forte Querceta, San Donato Tavarnelle, Sangiovannese, Scandicci, Seravezza Pozzi e Tuttocuoio.
Trentino Alto Adige (3): DRO ALTO GARDA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Trentino Alto Adige), Levico Terme e Virtus Bolzano.
Umbria (4): Bastia, Cannara, FOLIGNO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Umbria) e Sporting Trestina.
Veneto (16): Adriese, Ambrosiana, Belluno, CALDIERO TERME (Neopromosso in quanto finalista della Coppa Italia Dilettanti 2019, vinta dal Casarano che era già promosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Puglia), Campodarsego, Cartigliano, Clodiense Chioggia, Delta Porto Tolle Rovigo, Este, Montebelluna, LEGNAGO SALUS (Ripescato in D, dopo che la scorsa stagione era giunto 13° nel Girone B, perdendo poi lo spareggio play out col Villafranca Veronese, retrocedendo sul campo in Eccellenza), LUPARENSE (Neopromossa avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Veneto Girone B), MESTRE (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Union Feltre, VIGASIO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Veneto Girone A) e Villafranca Veronese.
Repubblica di San Marino (una): CATTOLICA SAN MARINO (Nato dalla fusione tra il Cattolica calcio che era retrocesso dall’Eccellenza Girone B in Promozione Emilia Romagna ed il San Marino. La sede sociale resterà nella Repubblica sanmarinese, le gare interne invece verranno disputate al Comunale Giorgio Calbi di Cattolica [Rimini]).

?C= Spera ancora nel ripescaggio in Serie C, avendo presentato ricorso.

In MAIUSCOLO le squadre retrocesse (dalla Lega Pro), neopromosse (dall’Eccellenza), ripescate (dopo essere retrocesse dalla scorsa Serie D o dopo aver sfiorato la promozione in Eccellenza), aggiunte in sovrannumero (dopo essere fallite ed escluse dalla Serie B e C) e che hanno cambiato denominazione.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.