SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Picenambiente ha rinnovato le sue cariche sociali in data 30 luglio e a Catia Talamonti, in veste di presidente, subentra Francesco Chincoli.

Di seguito la lettera di commiato dal ruolo della stessa Talamonti, inviata a tutte le redazioni:

“E’ stato un onore per me guidare per 6 anni una società come PicenAmbiente SpA. Una sfida entusiasmante, a tratti problematica, ma sicuramente una bella occasione di crescita professionale e personale, al fianco di imprenditori illuminati e di grande spessore.

Lascio la guida della società con la serenità di chi ha la consapevolezza di aver lavorato onestamente, duramente, con passione, con gratitudine per la fiducia riservata fino ad oggi e con la soddisfazione di essere stata affiancata da un CdA composto da persone preparate, motivate e volenterose, che ringrazio unitamente all’Amministratore Delegato.

Per aver difeso e tutelato la PicenAmbiente, i dipendenti , i soci e il CdA, sono state rivolte alla mia persona, anche pubblicamente, intimidazioni e minacce di mali ingiusti con il tentativo di indebolire la società e di ledere la mia dignità, la mia onorabilità e la mia essenza stessa di donna.

Ma non ho piegato per un solo istante la testa e non ho inteso soggiacere ad alcun sopruso raggiungendo, nell’interesse di tutti, l’importante obiettivo di portare a compimento il mio mandato fino alla sua scadenza naturale, onorando fino in fondo agli impegni presi.

Dato che amo sempre volgere il mio sguardo al futuro, auguro alla PicenAmbiente un futuro denso di soddisfazioni e soprattutto la possibilità di operare con la giusta serenità e con il fondamentale sostegno delle Istituzioni del territorio e delle Amministrazioni socie.

E a proposito di auguri per il futuro, vale la pena ricordare che è stato approvato qualche tempo fa in CdA, dopo un lungo lavoro, il piano stralcio contenente un progetto ambizioso denominato la “Fabbrica dei materiali”, sottoscritto e in corso di presentazione all’ATA rifiuti, all’attenzione dei Sindaci del territorio, i quali si troveranno nella possibilità, grazie alle soluzioni tecniche e ai progetti di investimento contenuti del piano, di adottare scelte strategiche di risoluzione delle urgenti problematiche del ciclo di gestione dell’umido, dei rifiuti indifferenziati e dei rifiuti differenziati con la possibilità concreta di riduzione dei relativi costi di smaltimento a beneficio delle Amministrazioni.

Un ringraziamento speciale va ai funzionari e a tutto lo staff amministrativo e tecnico che mi ha supportato in questi anni, ai dipendenti tutti, alle OO.SS. e alle RSU, con l’auspicio che il senso di appartenenza a questa bellissima e sfidante realtà aziendale possa crescere al punto di far emergere l’orgoglio di esserne una parte fondamentale”.

Un caro saluto,

La Presidente

D.ssa Catia Talamonti


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.