SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Summit in comune fra il sindaco Piunti e i capigruppo di maggioranza e opposizione sulla calda questione Sanità e Nuovo Ospedale. Dopodiché una conferenza stampa per annunciare le prossime mosse di San Benedetto.

“Il 1° agosto una delegazione del consiglio comunale verrà ascoltata dalla commissione Sanità del consiglio regionale” annuncia Piunti “ed è l’ultimo passaggio isitutzionale che facciamo dopodiché si passerà alle proteste pesanti” promette il sindaco che parla di manifestazioni davanti al Madonna del Soccorso e davanti alla sede della Regione.

Il sindaco si presenta alla stampa con il presidente della commissione Sanità Gianni Balloni e con Giorgio De Vecchis, che un anno fa ha teorizzato il diritto di San Benedetto ad avere un ospedale di Primo Livello, uno studio quello del consigliere di opposizione che oggi è diventato la posizione di tutta la città. “Ribadiamo che alla costa spetta un ospedale di primo livello” prosegue Piunti “basta giocare per lo 0-0, perché la nostra volontà è quella di mantenere il vantaggio che abbiamo. Siamo in vantaggio per 2-0 rispetto alla posizione della Regione perché abbiamo con noi la legge e i numeri espressi in conferenza dei sindaci il 26 febbraio, quando per la soluzione dei 3 ospedali hanno votato sì sindaci che rappresentano 37 mila persone e no sindaci che ne rappresentano oltre 140 mila”.

Nel frattempo il comitato “Salviamo il Madonna del Soccorso” ha terminato di stilare una diffida ufficiale a Ceriscioli che nei prossimi giorni dovrebbe essere spedita in Regione. Il documento conterrà la pretesa della costa ad avere il nuovo ospedale di Primo Livello e, a qiuanto pare, anche la prospettiva di azioni legali nel caso in cui la Regione andasse avanti.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.