SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La battaglia sulla Sanità picena si consuma anche sui social. E in particolare fra il consigliere regionale del Pd Fabio Urbinati e la consigliera comunale di San Benedetto e membro del comitato “Salviamo il Madonna del Soccorso” Rosaria Falco.

Tutto nasce da un video postato su facebook da Urbinati subito dopo la visita in città di Luca Ceriscioli di venerdì col “dem” che ha detto che per il Governatore sarebbe una strada percorribile quella di far sopravvivere il Mazzoni e il Madonna del Soccorso come ospedali “Di Base” anche in caso di costruzione di un nuovo ospedale di Primo Livello a Spinetoli. (clicca qui)

L’affermazione, però, è stata contestata da Rosaria Falco che ha affermato, sempre su facebook, che per un’ipotesi del genere non ci sarebbero i posti letto necessari. Falco, infatti, sostiene che una parte dei posti letto per acuti assegnati al Piceno siano già assorbiti dalle cliniche private e che, una volta costruito il nuovo ospedale, allo stato delle cose non resterebbero abbastanza posti per far sopravvivere i due ospedali esistenti come strutture di Base. Alla polemica, poi, il consigliere regionale ha risposto sulle pagine di Riviera Oggi (clicca qui) affermando che nel computo non devono entrare le strutture private e che, una volta deciso il numero di strututre pubbliche si ripartiranno i posti letto.

La polemica a questo punto si è spostata sui social e la potete vedere qui sotto con la consigliera che replica alle parole di Urbinati sulle nostre pagine e la “querelle ” che ne segue.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.