GROTTAMMARE – Il Mago Silvan, illusionista prestigiatore, stupore di più generazioni di spettatori in tutto il mondo, è stato l’ospite d’onore del 35° Festival nazionale dell’Umorismo “Cabaret, amoremio!” il 20 luglio in piazza Kursaal a Grottammare.

“The amazing” Silvan, così lo presentò Bing Crosby, che lo volle ad aprire uno dei più grandi programmi di varietà nella storia della tv statunitense, ha ritirato questa sera, sabato 20 luglio, il Premio Arancia d’oro.

L’omaggio va oltre l’alto valore artistico di Silvan, al secolo Aldo Savoldello.

La città di Grottammare, infatti, intende sottolineare anche gli aspetti culturali della sua professionalità: “Per il garbo e la maestria con le quali ha interpretato il fascino dell’illusione e la naturalezza della magia, ottenendo numerosi riconoscimenti in tutto il mondo – si legge nella motivazione – . Inoltre, per l’intensa attività di divulgazione che esegue attraverso attività editoriali e sociali, volta alla promozione di una cultura magica che insegni con chiarezza la distinzione tra illusione e inganno”.

Il Premio Arancia d’oro è parte di “Cabaret, amoremio!” dal 1988. Costituisce il riconoscimento che il Festival dell’umorismo più antico d’Italia attribuisce agli artisti di lunga carriera. L’omaggio è costituito da un’opera di fattura artigianale, rappresentato da un’arancia, simbolo della città di Grottammare, montata su una composizione di pietre dure.

La consegna è avvenuta nel corso della manifestazione, accompagnata dalla lettura della motivazione da parte del primo cittadino, Enrico Piergallini.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.