TERAMO – Controlli in questi giorni delle Forze dell’Ordine nel Teramano.

Nei pressi di una struttura alberghiera di Silvi è stato controllato un camper in uso ad una famiglia Rom: una donna serba di 30 anni, con al seguito cinque figli, è stata tratta in arresto per evasione e false dichiarazioni a Pubblico Ufficiale sulla propria identità. La donna, in stato di gravidanza, dopo l’arresto per furto e la successiva convalida era stata sottoposta al regime della detenzione domiciliare a seguito di ulteriore mandato di cattura emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, presso un domicilio di Castelvolturno.

Gli operatori della Volante del Commissariato, insospettiti dalle dichiarazioni fornite apparse poco convincenti, a seguito di perquisizione personale hanno rinvenuto a bordo del veicolo il documento originale della donna.

Il coniuge, di anni 32, sempre di origini slave, trovato alla guida del mezzo è stato segnalato al Prefetto per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale in quanto trovato nella disponibilità di marijuana e denunciato per guida senza patente, poiché mai conseguita. Il camper è stato sequestrato.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.