GROTTAMMARE – Ormai è solo questione di ore, tutto pronto per il Festival dell’Umorismo.

Oggi, 19 luglio, prende il via la 35° edizione di “Cabaret, amoremio!” a Grottammare. Stasera e domani, 20 luglio, piazza Kursaal accoglierà gli otto comici finalisti che si contenderanno lo “scettro” 2019.

Qui l’articolo con i nomi e il programma della manifestazione

FOTO “Cabaret, amoremio!”, ecco gli otto finalisti dell’edizione 2019

Direttore Artistico è Maurizio Battista, il romano è un noto comico e personaggio televisivo. Sono attesi anche il Mago Silvan per ritirare l’Arancia d’Oro, il “prestigiattore” Andrea ParisLallo&ifusiorari, il vincitore del concorso 2018 Claudio Sciara, Salvatore Misticone, l’artista di sabbia Stefania Bruno e Alessandra Moretti, che affiancherà Maurizio Battista nella conduzione.

Nella mattinata del 19 luglio, all’Hotel Roma di Grottammare, è avvenuta la conferenza di presentazione della kermesse, alla presenza dell’amministrazione comunale, della Regione, dell’Amat, dell’associazione Lido degli Aranci e alcuni protagonisti dell’edizione 2019.

Ad aprire la conferenza è il sindaco Enrico Piergallini: “Per Grottammare è un dono enorme. Stiamo vivendo giorni importanti. Non era scontato che Maurizio Battista fosse qui, alla guida della direzione scontata e noi lo ringraziamo. In maniera gratuita. Saranno due giorni incredibili. Sarà data una novità importante, uno spazio nuovo per la città. Un evento a pagamento in piazza Kursaal, non era mai accaduto. E chi verrà rimarrà a bocca aperta dal lavoro fatto di Maurizio e dallo staff. Buon riscontro dai tagliandi venduti ma la biglietteria rimane aperta fino a stasera. Ringraziamo anche Regione, Lido degli Aranci, Amat e sponsor”.

Fabio Urbinati, consigliere regionale, dichiara: “Ringraziamento sentito a tutti coloro che hanno permesso questa kermesse. Quando nel Centro Italia si parla di Cabaret, la mente va a Grottammare. È ora di riconoscere questo luogo come città della comicità. Entro la fine del mandato riusciremo a farlo in Regione. Qui sono passati artisti di grande livello ed è il momento della consacrazione. Fa piacere che un’azienda privata investa nella cultura, grazie alla Linergy (azienda di Acquaviva) . Buon divertimento a tutti”.

Ezio Parro, Linergy, afferma: “Ci anima uno spirito costruttivo e stiamo lavorando sodo facendo anche investimenti come con il Festival dell’Umorismo. Manifestazione molto importante, per noi è un onore poter contribuire. Quest’anno sarà una bellissima edizione, già la location incanta”.

Gino Troli, Amat, aggiunge: “Finalmente un segno di riconoscenza del territorio, da parte della Regione. Finalmente attenzione diversa, non solo a Grottammare. Parlando del Festival, c’è molta curiosità. Maurizio Battista è un personaggio noto e di spessore, avrà dato sicuro un contributo speciale”.

Sandro Ciarrocchi, presidente Lido degli Aranci: “Siamo contenti che Maurizio Battista abbia accettato la proposta di diventare direttore artistico. Noi già scaldiamo il Festival con Cabaretour e Notti Magiche, due format che fanno da apripista”.

Maurizio Battista afferma: “Vent’anni fa il Festival mi ha cacciato e ora è arrivata la mia vendetta (n.d.r. scherza). Abbiamo fatto una kermesse 2.0: location stupenda, selezione dei finalisti molto competente. Otto personaggi di valore. Anche la tecnologia è importante, sembrerà di assistere un concerto. Per gli ospiti abbiamo deciso di fare in maniera diversa. Dato che si tratta di serate magiche, ho pensato alla magia e all’illusonismo. Stasera Andrea Paris, finalista nell’ultima edizione di Italia’s Got Talent. Sabato arriverà una vera e propria eccellenza mondiale: il Mago Silvan. La chicca, però, ci sarà all’inizio e alla fine. La storia di Grottammare con la sabbia grazie all’artista Stefania Bruno. Abbiamo messo il meglio possibile e siamo soddisfatti. Alessandra Moretti, la mia signora, farà la parte più piacevole e mi assisterà nella condizione ma in realtà mi farà da badante. Per stasera abbiamo un pezzo da 90 della comicità: Salvatore Misticone (n.d.r. famoso per i film Benvenuti al Sud e Benvenuti al Nord). Fonte inesauribile di battute, una persona che ha fatto grande il teatro. I concorrenti sono capaci e svezzati. Ospite sarà anche il vincitore dell’edizione 2018, Claudio Sciara. Quest’anno il vincitore deciso dal pubblico, so che questa cosa è stata contestata da Michele Rossi (n.d.r. fra i fondatori del Festival) ma ce ne faremo una ragione. Un notaio accertera’ il tutto. Il vincitore avrà cinque serate con me al Teatro Olimpico di Roma a dicembre dove si parlerà di Grottammare e verranno trasmessi spezzoni del Festival. Quindi ottima visibilità alla kermesse e alla città”.

Lo spettacolo durerà circa due ore e mezzo, Maurizio Battista aggiunge: “Il tempo è relativo perché penso che se ci stiamo divertendo è quella la cosa più importante. Io penso che se ti stufi te ne vai, poi ho la ‘pecca’ di non sapere chiudere, sto dentro allo spettacolo e lo vivo dentro. A volte dico agli spettatori di andarsene, di non fare caso a me (n.d.r. scherza)”.

Ci saranno sei telecamere che riprenderanno il tutto tranne l’esibizione del Mago Silvan perché non è comicità. Si punta, poi, di mandare il filmato in onda su Comedy Central entro settembre.

I concorrenti avranno 5 minuti di tempo per farsi apprezzare dal pubblico: per volontà del Direttore Artistico, infatti, saranno gli spettatori del festival a indicare il cabarettista vincitore dell’edizione 2019. Una soluzione mai sperimentata al Festival di Grottammare, che solamente negli ultimi anni integrava la giuria tecnica con la presenza di un abbonato estratto a sorte. Al vincitore andranno un assegno da mille euro offerto dalla città di Grottammare e un contratto artistico per cinque spettacoli di Maurizio Battista.

Ecco la nostra video-intervista al “prestigiaTTore” Andrea Paris


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.