SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella splendida cornice della Riserva Naturale della Sentina si è tenuto domenica sera l’atteso concerto/tributo a Fabrizio De Andrè, organizzato dalla Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto.

Al tramonto, una numerosa flotta di canoisti ha preso il largo dalla concessione n. 45/BIS, diretta al luogo del concerto, il giardino “Creuza de’ Ma”, sulla spiaggia della Sentina, appena fuori l’abitato di Porto d’Ascoli. dove il duo Zena e Dintorni, al secolo Alessandro Valchera e Nicola Aloisi, hanno deliziato il folto pubblico presente eseguendo alcune tra le più belle canzoni dell’indimenticato artista genovese.

Sono state due ore di grande musica, di emozioni e di struggenti ricordi, in uno scenario da favola, tra canneti, sabbia e dune, rischiarato da una luna quasi piena che proiettava i suoi fasci argentei di luce dal cielo al mare.

Il concerto/evento è stato l’occasione per dare risalto e visibilità al giardino, una piccola perla all’interno dell’oasi della Sentina, realizzato da alcuni abitanti del luogo che hanno saputo coniugare con rara efficacia amore per la natura e passione per la musica del grande Faber. Non a caso, infatti, hanno chiamato il loro giardino “Creuza de Ma”, dal titolo dell’album forse più raffinato e importante del cantautore genovese. 

La presidente della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto, Adele Mattioli, e il responsabile del Gruppo Canoistico, Franco Aricò, a conclusione della serata, hanno dato ai presenti appuntamento alla mattina di Ferragosto, quando, sempre alla Sentina, un concerto musicale saluterà il sorgere del sole.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.