ANCONA – “12 anni per degradarsi, un minuto per degradare la spiaggia“.

E’ il messaggio della campagna di comunicazione #spiaggesenzafiltro lanciata dall’assessorato regionale all’Ambiente, Anci Marche e Arpam con la collaborazione di Marche Tourism-Fondazione Marche Cultura.

L’obiettivo è sensibilizzare la cittadinanza a non gettare mozziconi di sigaretta sulle spiagge: oltre a necessitare dai 5 ai 12 anni per degradarsi, ha spiegato il direttore generale dell’Arpam Giancarlo Marchetti, i mozziconi (acetato di cellulosa) contengono diverse sostanze nocive (nicotina e catrame) ‘filtrate’ dalle sigarette. Si calcola che in Italia ogni anno i mozziconi abbandonati ammontano a 20 milioni di tonnellate da 13 milioni di fumatori, costituendo una fonte di inquinamento per suolo, acqua e pesci.

L’iniziativa è stata presentata ad Ancona dall’assessore Angelo Sciapichetti, dal presidente Anci Marche Maurizio Mangialardi e dai dirigenti Arpam.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.