SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Diciassette giorni positivi. Il primo bilancio non ha deluso, è stata un’interessante manifestazione che ha portato risvolti economici e di visibilità. Un grande plauso ai partecipanti e agli organizzatori”:

Così i fratelli Giudici, del Caffè Soriano, commentano a Riviera Oggi, “Dinner in the Sky”, l’apericena sospesa a 50 metri da altezza che si è svolta dal 28 giugno al 14 luglio a San Benedetto in piazza Mar del Plata.

Carlo ed Erminio dichiarano: “Hanno partecipato circa 800 persone provenienti dalla Germania, dalla Spagna, dalla Puglia, dal Lazio, dall’Abruzzo e, ovviamente, dalla nostra città. Il 50% delle prenotazioni sono avvenute sul Web, l’altro 50 al Caffè Soriano. Tra coloro che sono intervenuti possiamo citare Mattia Vezzola della nota azienda vinicola Costaripa che ha portato per due serate un gustoso Magnum Rosè, le famose stiliste Feleppa e addirittura una ‘influencer’ spagnola, Natalia Martin Mata. Tutti i partecipanti sono rimasti soddisfatti da questa esperienza e ciò fa molto piacere”.

Ad inaugurare l’attrazione fu la giunta comunale di San Benedetto capitanata da Pasqualino Piunti ma è stato visto anche un primo cittadino fresco fresco di nomina proveniente dall’entroterra: “Il neo sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti, è venuto ad un’apericena e non è da escludere una collaborazione con l’amministrazione ascolana per portare ‘Dinner in the Sky’ ad Ascoli sotto Natale. Vedremo”.

Chiediamo ai fratelli Giudici qualche curioso aneddoto sull’attrazione: “Su 800 persone solo due hanno chiesto di scendere dal ristorante mentre stava prendendo quota. Un ragazzo, colto da crisi di panico, e una donna per lo stesso motivo. Quest’ultima aveva regalato al marito, per l’anniversario di nozze, l’apericena sospesa ma alla fine ha dovuto desistere. Il coniuge ha chiesto di usufruire due volte dell’evento dato il forfait della moglie e noi abbiamo acconsentito volentieri” affermano sorridendo.

Carlo ed Erminio aggiungono: “E’ stato bello vedere che in molti si sono conosciuti durante l’apericena. Erano saliti sulla piattaforma da sconosciuti e poi, invece, hanno fatto gruppo e amicizia. Qualcuno ha addirittura fatto da animatore. Sono state serate di svago e condivisione con un panorama mozzafiato, non scordiamolo”.

Il prossimo anno si rifarà ‘Dinner in the Sky’ a San Benedetto? I Giudici rispondono così: “E’ un auspicio, è stato riscontrato un notevole successo e ci sono tutte le basi per dare seguito all’evento”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.