ANCONA – “Chiedo che il Consiglio dei Ministri deliberi la dichiarazione di stato d’emergenza nazionale per tutto il territorio della Regione Marche”. Si conclude così la lettera inviata oggi dal presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, al presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Nel testo Ceriscioli ricorda che “martedì 9 luglio e fino a mercoledì 10 luglio il territorio marchigiano è stato interessato da fenomeni metereologici di grave entità e persistenza che hanno causato danni ingenti alle infrastrutture e alle attività economiche. Tale situazione di emergenza è stata rappresentata dai sindaci con i quali ho effettuato sopralluoghi nelle zone colpite dal maltempo, dalle associazioni di categoria e dal Dirigente della Protezione Civile che ha inviato una relazione in cui rappresenta la portata degli eventi e che allego”.

Il presidente delle Marche si riserva quindi “di inviare nel più breve tempo possibile la documentazione che in questi giorni i comuni e i privati stanno approntando”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.