MONTEPRANDONE – Riflessioni e dibattiti.

Appuntamento partecipato con il giornalista Sergio Rizzo che, nella serata di giovedì 11 luglio, è salito sul palco di Piceno d’Autore 2019 a Monteprandone. Partendo dalle pagine del suo romanzo “02.02.2020. La notte che uscimmo dall’euro”, in cui immagina cosa succederebbe se nei prossimi anni l’Italia smettesse di usare la sua moneta, il vicedirettore de La Repubblica ha offerto una riflessione sulle più stringenti questioni di attualità.  

Nel pensare alle conseguenze di un’uscita italiana dall’Unione Europea, di fronte a 250 persone presenti in piazza dell’Aquila, Rizzo ha ipotizzato le rinunce che la nostra società dovrebbe fare: “niente progetti Erasmus per giovani e azzeramento dei fondi Europei a cui spesso i Comuni attingono per progetti locali”. 

Nel dialogo con Mario Di Vito, giornalista de Il Manifesto e de Il Resto del Carlino, Rizzo ha anche sottolineato che: “spesso, quando si parla di Europa, gli italiani non sanno di cosa si tratti. Dovrebbero essere realizzate campagne di pubblicità progresso per informare i cittadini su questi temi”. 

Visitando il Centro Storico insieme a Mimmo Minuto e Silvio Venieri dell’associazione “I luoghi della scrittura” e accolto dalla presidente del Consiglio comunale Roberta Iozzi, prima dell’inizio della serata, Sergio Rizzo è rimasto molto colpito dai tesori custoditi nel Museo dei Codici di San Giacomo della Marca, dove si trova anche il “Polittico di Monteprandone” di Vittore Crivelli. Qui ha lasciato una bellissima dedica rivolta ai monteprandonesi: “Complimenti per la passione con cui accrescete la cultura”. 

Al termine dell’incontro l’Amministrazione comunale, rappresentata dal vicesindaco Daniela Morelli, ha omaggiato il giornalista con il libro “Monteprandone Porto d’Ascoli. Storia di un territorio” di Saturnino Loggi.  

Ricordiamo che Piceno d’Autore 2019 è organizzato dal Comune di Monteprandone, dall’associazione “I Luoghi della Scrittura”, dalla libreria “La Bibliofila”, con il patrocinio e il contributo di Regione Marche e Bacino Imbrifero Montano del Tronto, con il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno, dell’Ordine dei Giornalisti delle Marche dell’Associazione librai italiani (Ali), con il sostegno delle aziende private GLS-Picena Express, Teknonet, Genny, Teng Arredamenti, Inim Electronics, Farmacia Comunale Monteprandone, TMT, Ediltres, Giobbi srl che hanno aderito all’ArtBonus, un credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo. 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.