ANCONA  “Siamo in piena fase emergenziale, nelle campagne della nostra regione lo scenario è apocalittico. I danni riscontrati sono ingenti e hanno colpito in maniera trasversale tutte le province e ogni tipologia di realtà produttiva, dai frutteti agli oliveti, dalle aziende zootecniche a quelle a seminativi, senza risp armiare le strutture di vivai ed agriturismi”.

Lo afferma Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche. “La nostra agricoltura – aggiunge – sta vivendo delle ore di indicibile difficoltà con la compromissione non solo del raccolto di stagione ma di tutte le attività future. È necessario che venga richiesto lo stato di calamità e che ogni organo di competenza si adoperi affinché nessuno degli imprenditori e dei cittadini colpiti rimanga solo”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.