ANCONA – “L’ennesima calamità naturale si è abbattuta sulla nostra regione ed ha colpito al cuore una delle economie più importanti e dinamiche del nostro territorio: il turismo ed in particolare gli imprenditori balneari ai quali esprimo la mia vicinanza” .

Così il capogruppo in Consiglio regionale, il sambenedettese Fabio Urbinati, commenta l’ondata di maltempo, con piogge torrenziali e forti venti, che ha devastato la costa marchigiana colpendo soprattutto stabilimenti e chalet.

“Quanto accaduto – continua Urbinati – ci impone di accelerare la predisposione del bando, già in stesura, per la riqualificazione delle strutture ricettive e balneari, un settore d’eccellenza nelle Marche ed in grande espansione che ora ha subìto un duro colpo e nel pieno della stagione estiva. Il bando nasce da un chiaro indirizzo espresso dalla maggioranza che siede in Consiglio regionale. Valuteremo insieme agli operatori, nelle prossime settimane, la strada migliore da percorrere per reperire ulteriori risorse da destinare al bando, ma da subito la Regione deve muoversi anche perché venga riconosciuto lo stato di calamità naturale. Ritengo giusto e doveroso – sottolinea Urbinati – sostenere questi imprenditori, tra i pilastri della nostra economia regionale, come avviene per altri settori ugualmente sensibili alle condizioni climatiche. Sono convito, e già lo stanno dimostrando, che gli operatori, che si contraddistinguono per la loro grande professionalità, si siano messi immediatamente al lavoro per ripristinare le loro strutture e tornare ad offrire servizi di qualità a turisti e marchigiani, ma sono altrettanto convinto della necessità del sostegno delle istituzioni. Massimo sarà, dunque, l’impegno della maggioranza consiliare e della Giunta per stabilire azioni coordinate e rapide e per reperire risorse affinché gli imprenditori non siano lasciati soli ad affrontare questa difficoltà”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.