ACQUAVIVA PICENA – Di seguito una nota di Acquaviva Futura, giunta in redazione. 

L’amministrazione ha “programmato” dei lavori durante il periodo estivo, paralizzando cosi il centro del paese.

Stiamo parlando dei lavori in corso dal 03 giugno presso il BELVEDERE PIATTELLI e, come riportato dalla tabella, DOVEVANO FINIRE IN 30 GIORNI. Siamo al 9 luglio e la situazione non fa presagire nulla di buono. Se siamo fortunati arriveremo in queste condizioni ai primi di AGOSTO compromettendo l’intera stagione estiva.

CI TROVIAMO DI FRONTE ALL’ENNESIMA DIMOSTRAZIONE DELL’INCAPACITÁ POLITICA DELL’AMMINISTRAZIONE ROSETTI E DELLA MANCANZA ASSOLUTA DI ORGANIZZAZIONE , PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE.

Era facilmente prevedibile che facendo i lavori durante il periodo estivo il turismo e le attività commerciali ne avrebbero risentito visto che i lavori RENDONO INUTILIZZABILE l’unico luogo di aggregazione di grandi e piccoli usato nelle serate estive.

In questo messe ci è capitato di dover giustificare la cosa a dei turisti increduli che tali lavori venissero fatti in questo periodo.

In merito al TURISMO non crediamo sia mai stato nei pensieri del Sindaco Rosetti e dell’Assessore Barbara Riga, visto che il turismo non è mai stato al centro dell’agenda politica delle amministrazioni Rosetti dal 2012 ad oggi.

COME DIMENTICARE IL CROLLO DELLE PRESENZE TURISTICHE CHE DAL 2013 al 2017 sono scese del 80% contro una crescita di presenze nei paesi limitrofi (con meno vocazione turistica di Acquaviva) e dell’intera provincia?

Tali scelte non hanno impatto solo sui turisti (sfortunatamente POCHI ) che, non trovando parcheggio o un luogo dove sedersi, decidono di andare via, oppure sulle famiglie acquavivane che non stanno uscendo per le vie del paese (come da tradizione) durante le calde serate estive, MA STANNO AVENDO IMPATTI ANCHE SULLE ATTIVITÀ COMMERCIALI DEL CENTRO CHE VEDENDO SFUMARE GLI INCASSI DI UNA INTERA STAGIONE ESTIVA.

Viene da chiedersi perché l’amministrazione non lo abbia previsto.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.