SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Erano le 19 del 27 giugno quando una bambina di 9 anni, mentre attraversava la pista ciclabile di Porto D’Ascoli all’altezza dello chalet Sabbiadoro, veniva investita da un ciclista il quale subito dopo scappava senza prestare i primi soccorsi .

Qui l’articolo

Bici “pirata” sul lungomare, ferita una bambina in Riviera

La bambina veniva trasportata in gravi condizioni presso l’Ospedale Salesi di Ancona con estesa frattura cranica e relativo screzio emorragico.

Le immediate indagini avviate dal personale dell’Ufficio Controllo del Territorio del Commissariato di Polizia di San Benedetto del Tronto permettevano di appurare che il soggetto, per un breve tratto inseguito invano da alcuni passanti, si allontanava raggiungendo la vicina provincia di Teramo transitando anche per Martinsicuro e Villa Rosa lasciando traccia del proprio passaggio nei sistemi di videosorveglianza che ne hanno immortalato le fattezze.

“Queste ultime unitamente alla prosecuzione delle indagini in corso, potrebbero presto fornire l’identità dell’investitore, evidentemente ciclista amatoriale del quale si allegano frame estrapolati delle videoriprese per la divulgazione” affermano dal Commissariato sambenedettese.

Le foto diffuse dal Commissariato sambenedettese

Chiunque abbia assistito ai fatti, o possa dare qualche testimonianza, può contattare il Commissariato di San Benedetto al numero 073559071.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.