TERAMO – Ispezione dei Carabinieri del Nas di Pescara in un’azienda del Teramano che si occupa di produzione e vendita di alimenti zootecnici. Al momento non è stato rivelato il nome della ditta, probabilmente per questione di privacy o ulteriori indagini in corso.

I militari hanno rilevato che le condizioni igienico sanitarie della struttura erano carenti: sporcizia, polvere e materiali non attinenti all’attività, come legnami e attrezzature da segheria. I militari hanno constatato gravi omissioni nell’applicazione del piano di autocontrollo Haccp e la detenzione di materie prive di qualsiasi indicazione relativa alla tracciabilità.

Il dirigente del servizio Veterinario Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche della Asl di Teramo, intervenuto sul posto, ha disposto l’immediata sospensione della registrazione dell’impresa, con divieto di produrre mangimi fino all’avvenuto ripristino delle condizioni igieniche e il divieto di vendita e utilizzo di oltre 188 tonnellate di materie prime per mangimi, valore 100mila euro, poiché prive di indicazioni sulla tracciabilità. Il valore dell’attività sospesa è di 650mila euro.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.