PORTO SANT’ELPIDIO – Terrore nella notte tra il 27 e 28 giugno ma per fortuna tutto si è risolto bene,

A Porto Sant’Elpidio una ragazza di 24 anni, in cura presso una cooperativa di Bastia Umbria e in vacanza con gli operatori nel Fermano aveva minacciato di levarsi la vita.

I carabinieri del Radiomobile di Fermo, allertati dagli addetti della cooperativa, hanno raggiunto la giovane che aveva l’arma da taglio in mano e lo aveva avvicinato al ventre.

Due carabinieri, a mani nude, sono riusciti a disarmarla ma la ragazza si è divincolata dai militari e stava correndo verso i binari dove in arrivo c’era un treno.

I carabinieri hanno subito inseguito la 24enne e l’hanno bloccata pochi istanti prima dell’arrivo del convoglio. Per un soffio evitata una tragedia e un plauso ai militari.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.