SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Permettere la balneazione a tutti, compreso chi ha problemi di deambulazione. Questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale.

A partire dalla stagione estiva 2019, quest’ultima intende realizzare un progetto che permetterà a tutti coloro che vivono una disabilità motoria di poter godere della gioia della balneazione nell’ottica del principio fondamentale dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

A partire dalla fine del mese di giugno e per tutta l’estate, il Comune di San Benedetto del Tronto estenderà  l’utilizzo delle sedie job a tutti quelli che ne necessitano per muoversi in libertà sia in spiaggia che per fare un bagno al mare.

La sedia “Job” è un mezzo a due ruote per chi è momentaneamente o da sempre impossibilitato a deambulare e permette finalmente di muoversi agevolmente non solo sulla spiaggia e sul bagnasciuga ma anche in acqua.

Il Comune, con la preziosa collaborazione della Società Salvataggio e  dell’Associazione “Michele per Tutti”, metterà  a disposizione dei cittadini più unità Job e per richiederle basterà semplicemente rivolgersi al bagnino presente in torretta, allo stabilimento balneare o chiamando un numero telefonico predisposto ad hoc 349 6947890

“Tale iniziativa – afferma l’assessore alle Politiche Sociali Emanuela Carboni – E’ segno della costante crescita di una realtà che guarda con molta attenzione alle necessità dell’intera comunità e si pone come eccellenza nell’ambito dei servizi offerti gratuitamente ai disabili”.

Il consigliere  Emidio Del Zompo, tra i promotori dell’iniziativa, afferma inoltre: “Sono molto soddisfatto  di questo ennesimo passo avanti nell’ambito dell’attenzione verso tutti coloro che vivono una disabilità. Il nostro mare è una ricchezza preziosa e deve essere accessibile a tutti, nessuno escluso”.

 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.