SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito un comunicato stampa del comitato “Salviamo il Madonna del Soccorso“. L’argomento è l’Hospice che presto dovrebbe essere augurato all’ospedale di San Benedetto.

“Un grido di allarme. Sembrerebbe, da voci che ci giungono insistenti, che sia stato deciso, in una recente commissione, riunitasi per discutere dell’organizzazione del personale dell’Hospice, che presto dovrebbe trovare la luce presso l’Ospedale “Madonna del Soccorso”, che i servizi relativi al personale infermieristico e a quello necessario all’assistenza sanitaria non saranno reperiti né mediante una razionalizzazione interna dei dipendenti della struttura pubblica né assunti di ruolo, ma affidati ad una cooperativa, dunque ad un ente privato, attivandosi a tal fine un apposito bando.

Sul punto, eventualmente, ci premureremo di verificare la correttezza e la trasparenza di tutto il relativo iter procedurale.
Le medesime voci suffragherebbero un’accelerazione verso la privatizzazione dei servizi e delle prestazioni sanitarie, con conseguente sviamento di ulteriori risorse pubbliche verso il settore privato. Se, come diceva un noto esponente politico “A pensar male degli altri si fa peccato, ma spesso si indovina”, vorremmo da chi di competenza delle immediate rassicurazioni sulla veridicità delle voci che ci sono pervenute, ed in particolare, dal Direttore di Area Vasta 5 Cesare Milani, e dal Direttore Sanitario, dottoressa Diana Sansoni, certi che chi gestisce la nostra sanità pubblica non ometterà di offrire considerazione alle legittime preoccupazioni dei cittadini”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.