SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sette varianti urbanistiche da San Benedetto a Porto D’Ascoli sono sulla scrivania di Piunti. E preoccupano non poco la città, che negli ultimi anni ha visto un incedere inarrestabile della cementificazione. Areamare, Area Ballarin ed Ex Brancadoro sono le più chiacchierate ma sono in tutto sette le zone della città che potrebbero veder sorgere nuove palazzine. In una situazione, ve lo abbiamo raccontato poco tempo fa (clicca qui) in cui potrebbero mancare molti standard urbanistici.

E allora anche i comitati di quartiere iniziano ad agire. Ieri i presidenti hanno incontrato il sindaco chiedendo chiaramente tutte le planimetrie delle proposte dei costruttori e domani si incontreranno tra loro con degli esperti di Urbanistica. Intanto gli stessi presidenti dei comitati, che ieri hanno incontrato Piunti, hanno ricevuto un’apertura dal primo cittadino: la possibilità di partecipare, a turno, a una riunione della Giunta al mese, in cui potranno esporre i problemi del quartiere.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.