ALBA ADRIATICA – Ustionato dall’esplosione di una bottiglia di alcol mentre raccoglie del fogliame in giardino: carabiniere romano trasportato d’urgenza all’ospedale Sant’Eugenio di Roma. Ha riportato ustioni per il 40% del corpo I.C, 51 anni, carabiniere in servizio al radiomobile di Roma, in vacanza da qualche giorno ad Alba Adriatica. Per cause ancora in corso di accertamento, il militare, mentre stava effettuando delle pulizie in giardino, è stato raggiunto alle braccia e al torace dalle fiamme sprigionatesi dopo l’esplosione di una bottiglia di alcol denaturato (quello comunemente usato per pulire e sterilizzare). L’incidente è avvenuto intorno alle 19 in via Trieste e a dare l’allarme è stata una vicina di casa del carabiniere. Sul posto si è portata immediatamente un’ambulanza del 118 che, vista la gravità della situazione, ha prontamente richiesto l’intervento dell’eliambulanza. Il militare ferito è stato quindi trasferito al Centro Grandi Ustionati Sant’Eugenio di Roma dove è stato ricoverato. Al momento la prognosi resta riservata. La ricostruzione dell’incidente è stata affidata ai carabinieri di Alba Adriatica. Tra le ipotesi al vaglio anche la possibilità che a far esplodere la bottiglia possa essere stato un mozzicone di sigaretta caduto nel giardino.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.