SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “A San Benedetto del Tronto ricorderemo alcuni classici da spiaggia/baccaglio con Boosta alla chitarra, Samuel alla voce e il resto del gruppo a improbabili cori, visto che saranno passati solo 17 anni da quel 9 agosto di Ripatransone 2002. Chi c’era?”.

Così i Subsonica, sui Social, regalano un autentico ‘Amarcord’ nella mattinata del 21 giugno. La band torinese si esibì nell’Anfiteatro ripano davanti a 1500 persone. Ora, a distanza di 17 anni esatti, il 9 agosto il gruppo si esibirà al porto turistico di San Benedetto del Tronto dalle 21.30. Biglietti disponibili su Ticketone.

Ecco il diario di bordo della band inerente a quell’incredibile giornata vissuta a Ripatransone, pubblicato sul sito ufficiale dei Subsonica

Ivan – detto “tomcruiseinmissionimporssiblelacambioiolacinghiaditrasmissioneil9agosto” si ferma da solo a Lucca per tentare di riparare in qualche modo il furgone ormai prossimo all’autodistruzione. Il resto della truppa parte con il trasporto di Marco “Cocis” detto “IL CAPO”, il nostro tour manager.

Ci imbattiamo nel più classico dei maxi-ingorghi estivi sull’adriatica: anche oggi niente sound-check. Nemmeno la meteorologia gioca molto a nostro favore, ma verso le 19 la pioggia ci da una tregua. Giunti sul posto, sopravvalutando decisamente le nostre doti atletiche, decidiamo di inerpicarci a piedi per i vicoli del bellissimo paesino marchigiano alla ricerca del ristorante dove cenare. Il più in debito di ossigeno sembra essere Max, “il Presidente”, il quale reclamerà più volte l’intervento di un taxi.

Nei camerini, prima di salire sul palco, ripercorriamo alcuni classici da spiaggia/baccaglio con Boosta alla chitarra, Samuel alla voce e il resto del gruppo a improbabili cori.

La location, un anfiteatro situato sulla collina subito sotto Ripatransone, è estremamente suggestiva e il concerto ci pare molto coinvolgente.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.