SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella tarda serata del 19 giugno trambusto in Riviera.

In pieno centro a San Benedetto, secondo alcune testimonianze, una persona, visibilmente in escandescenza, con del ghiaccio in mano, ha detto di essere stato aggredito e colpito da un pugno.

Sul posto carabinieri e anche un’ambulanza. Ricostruzione in corso e accertamenti.

In molti, in viale Secondo Moretti, si sono radunati attorno ai militari e al personale sanitario del 118. Probabilmente ci saranno indagini in corso per risalire ai responsabili della presunta aggressione e chiarire effettivamente cosa sia accaduto.

AGGIORNAMENTI Un uomo sulla cinquantina di anni, originario della Puglia, accompagnato dalla figlia e una donna sarebbe stato aggredito da un ragazzo per motivi ancora da chiarire. È stato colpito al volto da uno o più pugni. L’aggressore, secondo diverse testimonianze, avrebbe tirato fuori anche un coltello prima di fuggire però tra le vie adiacenti. I carabinieri stanno cercando di risalire al responsabile di tutto questo grazie anche alle telecamere presenti in centro e ascoltando i testimoni. L’aggredito è stato portato in ospedale a San Benedetto dal 118, è rimasto ferito al volto. Tanto spavento per la donna e la figlia, anche loro medicate per precauzione dai sanitari.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.