FERMO – La presenza della Polizia Stradale di Fermo all’International Motor Days, tenutosi a Porto Sant’Elpidio dal 14 al 16 giugno, ha suscitato grande interesse ed attenzione da parte del pubblico presente all’evento.

All’apertura della manifestazione la presenza del Pullman Azzurro della Polizia Stradale, che gira l’Italia per formare le nuove generazioni, ha offerto l’opportunità di proporre lezioni di sicurezza stradale nell’aula multimediale dove i poliziotti per un giorno si sono trasformati in “maestri di sicurezza”.

Nei due giorni successivi, i visitatori, oltre ad avere la possibilità di visionare la strumentazione tecnica quotidianamente in uso alle pattuglie sulle strade della nostra Provincia, sottoporsi alla prova dell’etilometro, scattare foto con auto e moto della Polizia, sono stati invitati a seguire i consigli degli operatori della Sezione di Fermo che con video educativi, giochi di equilibrio, richiamavano le principali regole alla base della sicurezza stradale.

Lo stand della Polizia Stradale ha registrato una notevole presenza di visitatori ed ha suscitato grandissimo interesse ed attenzione soprattutto da parte dei giovani.

L’evento che ha riscosso maggior successo è stato la simulazione di uno spettacolare incidente grazie alla collaborazione del Comando Vigili del Fuoco di Fermo, della Croce Verde di Porto Sant’Elpidio e degli stunt-men del Folco Team. Un’autovettura con a bordo un papà (stunt-man) e un bambino (bambolotto) non assicurato al seggiolino si ritrova coinvolta in un incidente stradale con capottamento a causa di una distrazione dovuta all’utilizzo di uno smartphone. Quindi l’intervento dei soccorsi (Polizia Stradale, Vigli del Fuoco e Croce Verde) per mostrare al pubblico la messa in sicurezza dell’area, lo spegnimento dell’incendio, l’apertura delle portiere, il soccorso del papà e del bambino sbalzato fuori dall’abitacolo e rilievi tecnici.

A conclusione, il Dirigente della Sezione, Ernesto Bamonti, ha sottolineato i rischi e le conseguenze  dovute al mancato uso dei sistemi di ritenuta e alla distrazione alla guida, quest’ultima ormai giunta ad essere classificata come una delle principali cause di sinistri stradali.  

 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.