TABELLINO DI TRAPANI-PIACENZA 2-0 (1°T. 1-0)
TRAPANI: Andrea Dini, Costa Ferreira (89’Scrugli), Taugourdeau, Joao Paula Da Silva, Juan Manuel Ramos, Aloi, Marco Toscano, Corapi, Daniele Ferretti (66’Golfo), Nzola (78’Felice Evacuo) e Giacomo Tulli (89’Fedato). A disposizione: Andrea Cavalli, Riccardo Ferrara, Mulè, Michele Franco, Garufo, Lomolino, Ludovico Angelo e Tolomello. Allenatore: Vincenzo Italiano
PIACENZA: Ermanno Fumagalli, Corsinelli (83’Jacopo Silva), Pergreffi, Bertoncini (70’Terrani), Luca Barlocco, Matteo Marotta (83’Youssouph Cheikh Sylla), Della Latta, Mattia Corradi, Sestu (56’Corazza), Franco Ferrari (56’Leonardo Perez) e Di Molfetta. A disposizione: Calore, Calzetta, Bachini, Cauz, Porcari, Mulas e Nicco. Allenatore: Arnaldo Franzini
Arbitro: Giovanni Ayroldi di Molfetta (Bari), coadiuvato dagli assistenti: Alessio Berti di Prato e Robert Avalos di Legnano (Milano). Quarto uomo: Marco D’Ascanio di Ancona.
Reti: 21’Nzola (T), 83’Taugourdeau (T)
Ammoniti: Ferrari (P), Corapi (T), Della Latta (P), Toscano (T), Ferrara (T; dalla panchina) e Da Silva (T).
Angoli: 3-4.
Recuperi: 1’+7′.
Spettatori: 7.439 per un incasso di 93.481 euro.
Note: Al 66’attimi di tensione per un bruttissimo scontro aereo fortuito testa contro testa tra due giocatori del Piacenza: Davide Bertoncini e Mattia Corradi. Bertoncini seppur cosciente, viene portato immediatamente in ospedale in ambulanza, per accertamenti. Al suo posto entra Terrani. Mentre l’altro giocatore coinvolto, ossia Corradi riprende regolarmente la partita, seppur con una vistosa fasciatura alla testa.
Precedenti: Le due squadre prima di questa doppia finale Play Off, non si affrontavano almeno in gare ufficiali, dalla stagione 2011/2012 in 1a Divisione Girone B di Lega Pro. Nel match d’andata (2a giornata di domenica 11 settembre 2011) il Trapani allora guidato in panchina da Roberto Boscaglia, si impose per 0-1 (34’Barraco) al Comunale Garilli di Piacenza. Successo siciliano anche nel match di ritorno (15 gennaio 2012) con un rotondo 3-0 (6’e 17’Madonia, 20’Salvatore Gambino) .
Al termine di quel torneo, il Trapani giunto 2°disputò i Play Off del suddetto Girone, perdendo la doppia finale con la Virtus Lanciano (che la prossima stagione militerà in Eccellenza Abruzzo) che fu promossa in Serie B (per la 1a volta nella sua storia).
Mentre il Piacenza (allora guidato in panchina da Francesco Monaco) giunto 17° (penultimo) perse lo spareggio play out col Prato, retrocedendo sul campo in 2a Divisione Lega Pro, ma dopo il fallimento societario fu costretto a ripartire nella stagione 2012/13 dall’Eccellenza Emilia Romagna.

Finali Play Off Inter-Girone Nazionali di Serie C 2019:

Gara d’andata Finale A di sabato 8 giugno 2019: Piacenza-Trapani (Match che è stato trasmesso in differita tv in chiaro su Rai Sport) 0-0.

Gara d’andata Finale B di mercoledì 5 giugno 2019: Pisa-Triestina (Match che è stato trasmesso in differita [diretta su Rai 3 per la sola Regione Toscana] tv in chiaro su Rai Sport) 2-2 (13’Rocco Costantino [T], 38’Moscardelli [P], 42’Formiconi [T], 85’Michele Marconi [P]).

Gara di ritorno Finale A di sabato 15 giugno 2019: Trapani -Piacenza (Match che è stato trasmesso in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 2-0 (21’Nzola, 83’Taugourdeau).

In neretto la squadra vincitrice della finale Play Off e dunque promossa in Serie B.

Il Trapani guidato in panchina da Vincenzo Italiano giunto 2° nel Girone C, succede (assieme al Pisa) al Cosenza (che aveva vinto i Play Off di Serie C 2018 battendo nella finale in gara unica di Pescara per 3-1 il Siena) vincendo una delle 2 finali Play Off di Serie C 2019 e venendo promosso in Serie B (dove manca dalla stagione 2016/17, al termine della quale, giunse 19° [quart’ultimo], retrocedendo direttamente in Serie C senza disputare i play out visto distacco superiore ai 4 punti dalla Ternana [18a]).
Il tutto nonostante nei giorni scorsi i giocatori in rosa del Club granata avevano messo in mora la società trapanese per non aver ricevuto lo stipendio da più di 2 mesi.
Mentre il Piacenza (che manca dalla Serie B dalla stagione 2010/11, al termine della quale dopo essere giunto 19° [quart”ultimo], retrocedette in 1a Divisione Lega Pro dopo aver pareggiato il doppio spareggio play out con l’Albinoleffe [giunto 18°]), salvo eventuale ripescaggio, resta in Serie C.

Gara di ritorno Finale B di domenica 9 giugno 2019: Triestina-Pisa (Match che è stato trasmesso in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 1-3 D.T.S. (27’Masucci, 57’Granoche [T] su rigore, 1’p.t.s. Michele Marconi, 115’Gucher. Espulsi entrambi tra le fila della Triestina: all’81’Lambrughi per fallo da ultimo uomo su Michele Marconi ed al 108’il tecnico Pavanel per proteste)

p.t.s.= primo tempo supplementare

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

In neretto la squadra vincitrice della finale Play Off e dunque promossa in Serie B.

Il Pisa guidato in panchina da Luca D’Angelo giunto 3° nel Girone A, succede (assieme al Trapani) al Cosenza (che aveva vinto i Play Off di Serie C 2018 battendo nella finale in gara unica di Pescara per 3-1 il Siena) vincendo una delle 2 finali Play Off di Serie C 2019 e venendo promosso in Serie B (dove manca dalla stagione 2016/17, al termine della quale guidato in panchina da Gennaro Gattuso, giunse 22° [ultimo], retrocedendo in Serie C).
Mentre la Triestina (che manca dalla Serie B dalla stagione 2010/11, al termine della quale dopo essere giunta 20a [terz’ultima], retrocedette direttamente in 1a Divisione Lega Pro), salvo eventuale ripescaggio, resta in Serie C.

ALBO D’ORO Play Off (nati in Serie C nella stagione 1993/94) 3a Serie Nazionale (Serie C1 poi divenuta Prima Divisione, successivamente Lega Pro e poi Serie C):

1993/94: Girone A: Como; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 8a ma poi in estate fallita per problemi finanziari e ripartita dall’Eccellenza Marche) : Salernitana.
1994/95: Girone A: Pistoiese ; Girone B: Avellino .
1995/96: Girone A: Empoli; Girone B: Castel di Sangro .
1996/97: Girone A: Monza ; Girone B: Ancona.
1997/98: Girone A: Cremonese ; Girone B: Ternana.
1998/99: Girone A: Pistoiese ; Girone B: Savoia .
1999/00: Girone A: Cittadella ; Girone B: Ancona.
2000/01: Girone A: Como; Girone B: Messina.
2001/02: Girone A: Triestina; Girone B: Catania.
2002/03: Girone A: Albinoleffe; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 5a ed ha poi perso la semifinale Play Off col Pescara): Pescara.
2003/04: Girone A: Cesena; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 7a): Crotone.
2004/05: Girone A: Mantova; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 4a ed ha poi perso la semifinale Play Off col Napoli): Avellino.
2005/06: Girone A (dove c’era anche la Samb giunta 15a che si è poi salvata vincendo play out contro Lumezzane): Genoa; Girone B: Frosinone.
2006/07: Girone A: Pisa ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 8a): Avellino.
2007/08: Girone A: Cittadella ; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 13a): Ancona.

Prima Divisione (ex Serie C1) Lega Pro
2008/09: Girone A (dove c’era anche la Samb giunta 16a e retrocessa in 2a Divisione Lega Pro, ma poi causa fallimento per problemi finanziari costretta a ripartire dall’Eccellenza Marche per la 2a volta nella sua storia) : Padova; Girone B : Crotone.
2009/10: Girone A: Varese ; Girone B: Pescara.
2010/11: Girone A: Verona ; Girone B: Juve Stabia.
2011/12: Girone A: Pro Vercelli; Girone B: Virtus Lanciano .
2012/13: Girone A: Carpi ; Girone B: Latina.
2013/14: Girone A: Pro Vercelli; Girone B: Frosinone.

Lega Pro: Play Off Inter-Girone
2014/15: Como (Girone A).
2015/16: Pisa (Girone B).
2016/17: Parma (Girone B, dove c’era anche la Samb giunta 7a e poi eliminata con 2 pareggi dal Lecce nella 2a Fase dei Play Off).

Serie C: Play Off Inter-Girone
2017/18: Cosenza (Girone C)
2018/19: Pisa (Girone A) e Trapani (Girone C)

Ecco le squadre (per ora 60) divise per regioni che in base ai risultati del campo dovrebbero comporre la Serie C (Lega Pro) 2019/20:
Abruzzo (una): Teramo.
Basilicata (2): AZ PICERNO (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie D Girone H) e Potenza .
Calabria (4): Catanzaro, Reggina, Rende e Vibonese.
Campania (3) : AVELLINO (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie D Girone G; ha poi vinto anche lo Scudetto Dilettanti 2019), Casertana e Cavese.
Emilia Romagna (6): CARPI (Retrocesso direttamente dalla Serie B dove è giunto 19°ed ultimo), CESENA (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie D Girone F col nome poi cambiato di Romagna Centro Cesena), Imolese (?), Piacenza, Ravenna e Rimini.
Friuli Venezia Giulia (una): Triestina.
Lazio (2): Rieti e Viterbese Castrense (?).
Liguria (una): Albissola 2010 (?).
Lombardia (9): Albinoleffe, Aurora Pro Patria, COMO (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie D Girone B), Feralpisalò, Giana Erminio, LECCO (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie D Girone A), Monza, PERGOLETTESE (ex Pergocrema; neopromossa avendo vinto il Campionato di Serie D Girone D) e Renate.
Marche (3): Fermana, Samb e Vis Pesaro .
Piemonte (5): Alessandria, Gozzano, Juventus B Under 23 (seconda squadra della famosa società di Serie A), Novara e Pro Vercelli.
Puglia (4): BARI (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie D Girone I), FOGGIA (?; retrocesso direttamente dalla Serie B dove è giunto 17°), Monopoli e Virtus Francavilla.
Sardegna (2): Arzachena (?) ed Olbia.
Sicilia (3): Catania, Sicula Leonzio e Siracusa (?) .
Toscana (7): Arezzo, Carrarese, Lucchese (?), PIANESE (Neopromossa avendo vinto il Campionato di Serie D Girone E), Pistoiese, Pontedera e Robur Siena.
Trentino Alto Adige (una): Sudtirol Alto Adige.
Umbria (2): Gubbio e Ternana.
Veneto (4): ARZIGNANO VALCHIAMPO (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie D Girone C), Lanerossi Vicenza Virtus, PADOVA (Retrocesso direttamente dalla Serie B dove è giunto 18°) e VENEZIA (?B; retrocesso dalla Serie B dove è giunto 15°, perdendo poi ai rigori il doppio spareggio play out contro la Salernitana).

In MAIUSCOLO le squadre retrocesse (dalla Serie B) e le neopromosse (dalla Serie D).
(?)= A rischio iscrizione.
(?B)=Ha presentato ricorso per essere riammesso in Serie B.

Ecco come potrebbero essere composti i 3 nuovi Gironi (tutti a 20 squadre) di Serie C 2019/20:

GIRONE A: Albissola 2010, Alessandria, Arezzo, Arzachena, Aurora Pro Patria, Carrarese, Como, Gozzano, Juventus B Under 23, Lecco, Lucchese, Novara, Olbia, Pergolettese, Piacenza, Pianese, Pistoiese, Pontedera, Pro Vercelli e Robur Siena.

GIRONE B: Albinoleffe, Arzignano Valchiampo, Carpi, Cesena, Feralpisalò, Fermana, Giana Erminio, Gubbio, Imolese, Lanerossi Vicenza Virtus, Monza, Padova, Ravenna, Renate, Rimini, SAMBENEDETTESE, Sudtirol Alto Adige, Triestina, Venezia e Vis Pesaro.

GIRONE C: Avellino, Az Picerno, Bari, Casertana, Catania, Catanzaro, Cavese, Foggia, Monopoli, Potenza, Reggina, Rende, Rieti, Sicula Leonzio, Siracusa, Teramo, Ternana, Vibonese, Virtus Francavilla e Viterbese Castrense.

Ecco le 20 squadre che in base ai risultati del campo dovrebbero comporre la Serie B 2019/20:
ASCOLI, BENEVENTO, CHIEVOVERONA (retrocesso dalla Serie A dove è giunto 20° ed ultimo), CITTADELLA, COSENZA, CREMONESE, CROTONE, EMPOLI (retrocesso dalla Serie A dove è giunto 18°), FROSINONE (retrocesso dalla Serie A dove è giunto 19°), JUVE STABIA (Neopromossa avendo vinto il Campionato di Serie C Girone C), LIVORNO, PALERMO (?), PERUGIA, PESCARA, PISA (neopromosso avendo vinto la Finale B dei Play Off Inter-Girone Nazionali di Serie C), PORDENONE (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Serie C Girone B), SALERNITANA, SPEZIA, TRAPANI (?; neopromosso avendo vinto la Finale A dei Play Off Inter-Girone Nazionali di Serie C) e VIRTUS ENTELLA (Neopromossa avendo vinto il Campionato di Serie C Girone A).

In neretto le 3 squadre retrocesse dalla Serie A e le 5 neopromosse dalla Serie C.
(?)= A rischio iscrizione.

SERIE C 2018/19:

Campi da gioco Serie C 2018-2019

PLAY OFF e PLAY OUT SERIE C (Comunicato del 30 aprile 2019)

Criteri di ripescaggio in Serie C

Queste le 3 squadre dei rispettivi Gironi di Serie C promosse in Serie B :
Girone A: Virtus Entella promossa in Serie B (dove manca dalla scorsa stagione 2017/18).
Girone B: Pordenone promosso in Serie B (dove approda per la 1a volta nella sua storia).
Girone C: Juve Stabia promossa in Serie B (dove manca dalla stagione 2013/14).
In neretto le squadre promosse in Serie B
Le 3 squadre vincitrici dei rispettivi Gironi si giocano ora la Supercoppa di Serie C (vinta la scorsa stagione dal Padova).
Alle 3 formazioni direttamente promosse in B, si aggiungeranno le 2 squadre (e non più una come le recenti stagioni) vincitrici dei Play Off Inter-Girone Nazionali.

SUPERCOPPA SERIE C 2019:

Girone Triangolare con Virtus Entella (vincitrice del Girone A), Pordenone (vincitore del Girone B) e Juve Stabia (vincitrice del Girone C).

1a Giornata di sabato 11 maggio: Virtus Entella (un punto)-Pordenone (un punto) 0-0. Ha riposato: Juve Stabia (-).

2a giornata di sabato 18 maggio: Juve Stabia (1)-Virtus Entella (2) 2-2 (46’Simone Icardi [V.E.], 53’Iocolano [V.E.], 72’Paponi [J.S.], 78’Salvatore Elia [J.S.]. Al 72’Paponi della Juve Stabia ha fallito un rigore, parato da Massolo, ma sulla corta respinta dall’estremo locale, lo stesso Paponi ha ribadito la sfera in rete). Ha riposato: Pordenone (1).

3a ed ultima giornata di sabato 25 maggio: Pordenone-Juve Stabia 3-0 (27’Candellone, 46’De Agostini, 51’autorete di Schiavi su retropassaggio all’indietro sul quale si fa sorprendere il portiere ospite Branduani, fuori dai pali).. Ha riposato: Virtus Entella.

Classifica Finale: Pordenone 4, Virtus Entella 2 e Juve Stabia 1.
Il Pordenone (al 1° titolo) di Attilio Tesser succede nell’Albo d’oro al Padova (che aveva vinto il trofeo nella scorsa stagione) vincendo la Supercoppa di Serie C 2019.

ALBO D’ORO SUPERCOPPA DI SERIE C (LEGA PRO):(dal 2000 al 2014 era a 2 squadre ossia le 2 vincenti degli unici 2 gironi di Serie C1 poi ribattezzata 1a Divisione Lega Pro, mentre dal 2015 è a 3)
1999/00 (a 2 squadre) : Siena ; 2000/01: Modena ; 2001/02 : Ascoli; 2002/03: Treviso ; 2003/04: Arezzo ; 2004/05: Rimini; 2005/06: Spezia; 2006/07: Grosseto ; 2007/08: Sassuolo; 2008/09: Gallipoli; 2009/10: Novara; 2010/11: Nocerina; 2011/12: Spezia; 2012/13: Avellino ; 2013/14 (a 2 squadre): Perugia; 2014/15 (a 3 squadre): Novara ; 2015/16: Spal; 2016/17: Foggia; 2017/18: Padova; 2018/19: Pordenone.

PLAY OFF

Girone A: Il Piacenza (2°) ha riposato nel 1° (Fase Girone) 2° (Fase Girone) e 3° turno (1a Fase Inter-Girone-Nazionale [quarti di finale]), entrando in gioco al 4° turno (2a Fase Inter-Girone-Nazionale [Semifinali] del 29 maggio e 2 giugno 2019).
Il Pisa (3°) ha riposato nel 1° (Fase Girone) e 2° turno (Fase Girone), entrando in gioco nel 3° turno (1a Fase Inter-Girone-Nazionale [Quarti di finale] del 19 e 22 maggio 2019).
Mentre l’Arezzo (4°) ha riposato solo nel 1°Turno (Fase Girone), entrando in gioco nel 2°turno (Fase Girone del 15 maggio 2019).

Girone B: La Triestina (2a) ha riposato nel 1° (Fase Girone) 2° (Fase Girone) e 3° turno (1a Fase Inter-Girone-Nazionale [quarti di finale]), entrando in gioco al 4° turno (2a Fase Inter-Girone-Nazionale [Semifinali] del 29 maggio e 2 giugno 2019).
L’Imolese (3a) ha riposato nel 1°(Fase Girone) e 2° turno (Fase Girone), entrando in gioco nel 3° turno (1a Fase Inter-Girone-Nazionale [Quarti di finale] del 19 e 22 maggio 2019).
Mentre la Feralpisalò (4a) ha riposato solo nel 1°turno (Fase Girone), entrando in gioco nel 2° turno (Fase Girone di mercoledì 15 maggio 2019).

Girone C: Quello C è l’unico dei tre Gironi di Serie C dove partecipano 10 squadre. Infatti alle 9 classificate dal 2° al 10° posto, si è aggiunta la Viterbese (giunta 12a in Campionato ma vincitrice della Coppa Italia di Serie C).
Il Trapani (2°) ha riposato nel 1° (Fase Girone) 2° (Fase Girone) e 3° turno (1a Fase Inter-Girone-Nazionale [quarti di finale]), entrando in gioco al 4° turno (2a Fase Inter-Girone-Nazionale [Semifinali] del 29 maggio e 2 giugno 2019).
Il Catanzaro (3°) ha riposato nel 1°(Fase Girone) e 2° turno (Fase Girone), entrando in gioco nel 3° turno (1a Fase Inter-Girone-Nazionale [Quarti di finale] del 19 e 22 maggio 2019), così come la Viterbese Castrense che ha vinto la Coppa Italia di Serie C. Entrambe le squadre (Catanzaro e Viterbese) sono state subito eliminate.
Mentre il Catania (4°) ha riposato solo nel 1°Turno (Fase Girone), entrando in gioco nel 2°turno (Fase Girone del 15 maggio 2019).

FASE NAZIONALE INTER-GIRONE

Finali:

Gara d’andata Finale A di sabato 8 giugno: Piacenza-Trapani (Match che è stato trasmesso in differita tv in chiaro su Rai Sport) 0-0.

Gara d’andata Finale B di mercoledì 5 giugno: Pisa-Triestina (Match che è stato trasmesso in differita [diretta su Rai 3 per la sola Regione Toscana] tv in chiaro su Rai Sport) 2-2 (13’Rocco Costantino [T], 38’Moscardelli [P], 42’Formiconi [T], 85’Michele Marconi [P]).

Gara di ritorno Finale A di sabato 15 giugno 2019: Trapani -Piacenza (Match che è stato trasmesso in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 2-0 (21’Nzola, 83’Taugourdeau).

In neretto la squadra vincitrice della finale Play Off e dunque promossa in Serie B.

Il Trapani guidato in panchina da Vincenzo Italiano giunto 2° nel Girone C, succede (assieme al Pisa) al Cosenza (che aveva vinto i Play Off di Serie C 2018 battendo nella finale in gara unica di Pescara per 3-1 il Siena) vincendo una delle 2 finali Play Off di Serie C 2019 e venendo promosso in Serie B (dove manca dalla stagione 2016/17, al termine della quale, giunse 19° [quart’ultimo], retrocedendo direttamente in Serie C senza disputare i play out visto distacco superiore ai 4 punti dalla Ternana [18a]).
Il tutto nonostante nei giorni scorsi i giocatori in rosa del Club granata avevano messo in mora la società trapanese per non aver ricevuto lo stipendio da più di 2 mesi.
Mentre il Piacenza (che manca dalla Serie B dalla stagione 2010/11, al termine della quale dopo essere giunto 19° [quart”ultimo], retrocedette in 1a Divisione Lega Pro dopo aver pareggiato il doppio spareggio play out con l’Albinoleffe [giunto 18°]), salvo eventuale ripescaggio, resta in Serie C.

Gara di ritorno Finale B di domenica 9 giugno 2019: Triestina-Pisa (Match che è stato trasmesso in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 1-3 D.T.S. (27’Masucci, 57’Granoche [T] su rigore, 1’p.t.s. Michele Marconi, 115’Gucher. Espulsi entrambi tra le fila della Triestina: all’81’Lambrughi per fallo da ultimo uomo su Michele Marconi ed al 108’il tecnico Pavanel per proteste)

p.t.s.= primo tempo supplementare

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

In neretto la squadra vincitrice della finale Play Off B e dunque promossa in Serie B.

Il Pisa guidato in panchina da Luca D’Angelo giunto 3° nel Girone A, succede al Cosenza (che aveva vinto i Play Off di Serie C 2018 battendo nella finale in gara unica di Pescara per 3-1 il Siena) vincendo una delle 2 finali Play Off di Serie C 2019 e venendo promosso in Serie B (dove manca dalla stagione 2016/17, al termine della quale guidato in panchina da Gennaro Gattuso, giunse 22° [ultimo], retrocedendo in Serie C).
Mentre la Triestina (che manca dalla Serie B dalla stagione 2010/11, al termine della quale dopo essere giunta 20a [terz’ultima], retrocedette direttamente in 1a Divisione Lega Pro), salvo eventuale ripescaggio, resta in Serie C.

Teste di serie 4°turno (hanno giocato gara di ritorno in casa)
Piacenza
Triestina
Trapani
Pisa

Seconda fascia 4° turno (hanno giocato gara d’andata in casa)
Imolese
Feralpisalò
Arezzo
Catania

Riepilogo risultati gare d’andata 4°Turno (2a Fase Nazionale-Semifinali) di mercoledì 29 maggio 2019 in casa delle peggio classificate:

Gara 1: Imolese (3a classificata nel Girone B)-Piacenza (2° classificato nel Girone A) 0-2 (13’Bertoncini, 68’Franco Ferrari)

Gara 2 : Feralpisalò (4a classificata nel Girone B)-Triestina (2a classificata nel Girone B) 1-1 (31’Granoche [T], 62’Pasquale Maiorino [F]. Al 42’l’attaccante italo-uruguaiano della Triestina Granoche ha fallito il rigore del possibile 0-2, calciandolo alto sopra la traversa)

Gara 3: Catania (4°classificato nel Girone C) -Trapani (2° classificato nel Girone C) 2-2 (2’Giacomo Tulli [T], 67’Daniele Ferretti [T], 72’Francesco Lodi [C] con un pallonetto da centrocampo, 86’Francesco Lodi [C] su rigore).

Gara 4: Arezzo (4°classificato nel Girone A)-Pisa (3°classificato nel Girone A) [Gara che è stata trasmessa in differita [in diretta solo per la Regione Toscana] tv in chiaro su Rai Sport] 2-3 (11’Michele Marconi (P), 34’Cutolo [A], 47’Brunori [A], 51’Michele Marconi su rigore, 57’Di Quinzio. Al 69’Cutolo dell’Arezzo ha fallito il rigore del possibile 3-3, parato dall’estremo ospite Stefano Gori).

Riepilogo risultati gare di ritorno 4°Turno (2a Fase Nazionale-Semifinali) di domenica 2 giugno 2019, in casa delle meglio-classificate:

Gara 1: Piacenza (2° classificato nel Girone A)-Imolese (3a classificata nel Girone B) 1-2 (11’Simone Rossetti, 14’Franco Ferrari [P], 83’Giuseppe Giovinco su rigore. All’82’espulso Bertoncini del Piacenza per doppia ammonizione)

Gara 2 : Triestina (2a classificata nel Girone B)-Feralpisalò (4a classificata nel Girone B) 2-0 (15’Rocco Costantino su rigore, 84’Granoche. Al 91’espulso Scarsella della Feralpi per proteste e comportamento offensivo verso l’arbitro)

Gara 3: Trapani (2° classificato nel Girone C)-Catania (4°classificato nel Girone C) [Gara che è stata trasmessa in differita tv in chiaro su Rai Sport] 1-1 (25’Taugourdeau [T] su punizione, 68’Curiale [C]. Espulsi tutti tra le fila del Catania: al 53’Andrea Esposito per aver colpito Marco Toscano a gioco fermo, all’86’Biagianti per doppia ammonizione edll’89’Calapai per aver colpito con uno schiaffo alla testa un calciatore in panchina della squadra avversaria).

Gara 4: Pisa (3°classificato nel Girone A)-Arezzo (4°classificato nel Girone A) 1-0 (86’Izzillo)

Il Trapani passa nonostante i 2 pareggi in quanto testa di serie ed in virtù del miglior piazzamento al termine della Regular Season.

In neretto le 4 squadre che accedono alla Final Four (Finali: andata 5 ed 8 giugno e ritorno 9 e 15 giugno 2019).

Riepilogo risultati gare d’andata 3°Turno (1a Fase Inter-Girone Nazionale-Quarti di finale) di domenica 19 maggio 2019:

Gara 1: Feralpisalò (4a classificata nel Girone B)-Catanzaro (3° classificato nel Girone C) 1-0 (19’Pasquale Maiorino su punizione)

Gara 2: Potenza (5° classificato nel Girone C)-Catania (4° classificato nel Girone C) 1-1 (7’Di Piazza [C], 90’Carlos Franca [P])

Gara 3: Arezzo (4° classificato nel Girone A)-Viterbese Castrense (giunta 12a in Campionato ma vincitrice della Coppa Italia di Serie C) 3-0 (14’e 69’Brunori, 90’Benucci)

Gara 4: Carrarese (7a classificata nel Girone A) -Pisa (3°classificato nel Girone A) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia] 2-2 (38’Bentivegna [C], 51’Nicola Valente [C], 68’Masucci [P], 70’Pesenti [P])

Gara 5: Monza (5° classificato nel Girone B)-Imolese (3a classificata nel Girone B) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport] 1-3 (2’D’Errico [M], 5’Eric Lanini su punizione, 74’ed 82’Cappelluzzo).

Riepilogo risultati gare di ritorno 3°Turno (1a Fase Inter-Girone Nazionale-Quarti di finale) di mercoledì 22 maggio 2019:

Gara 1: Catanzaro (3° classificato nel Girone C)-Feralpisalò (4a classificata nel Girone B) 2-2 (33’Simone Pesce [F], 52’De Risio [C], 68’Fischnaller [C], 88’Legati [F])

Gara 2: Catania (4° classificato nel Girone C)-Potenza (5° classificato nel Girone C) 1-1 (12’Lescano [P], 78’Di Piazza [C]. Alla fine del 1° tempo, durante l’intervallo espulso per proteste il tecnico del Catania Andrea Sottil).
Il Catania nonostante i due indentici pareggi (1-1) tra andata e ritorno, approda alle semifinali in quanto testa di serie e meglio classificata al termine della Regular Season.

Gara 3: Viterbese Castrense (giunta 12a in Campionato ma vincitrice della Coppa Italia di Serie C)-Arezzo (4° classificato nel Girone A) 0-2 (54’autorete di Sini su conclusione di Belloni, 65’Pelegatti in rovesciata. Attimi di paura nel pre-partita con il presidente dell’Arezzo Giorgio La Cava che è stato aggredito nel tunnel degli spogliatoi dopo essere uscito assieme al Direttore tecnico Emiliano Testini e al Direttore Generale Ermanno Pieroni a salutare i propri tifosi in trasferta. Il numero uno del club aretino colpito con un pugno alla nuca, ha perso i sensi per qualche istante ed è stato immediatamente portato in ospedale per i controlli necessari. Al termine della gara espulsi per reciproche scorrettezze: Lorenzo Remedi dell’Arezzo e Mignanelli della Viterbese)

Gara 4: Pisa (3°classificato nel Girone A)-Carrarese (7a classificata nel Girone A) [Gara che è stata trasmessa in differita tv in chiaro su Rai Sport] 2-1 (19’Moscardelli, 26’Cardoselli [C], 75’Gucher).

Gara 5: Imolese (3a classificata nel Girone B)-Monza (5° classificato nel Girone B) 1-3 (29’D’Errico su rigore, 40’Lepore, 72’Michael De Marchi [I], 93’D’Errico su rigore).
L’Imolese nonostante i due indentici risultati (1-3) tra andata e ritorno, approda alle semifinali in quanto testa di serie e meglio classificata al termine della Regular Season.

In neretto le 5 squadre che accedono al 4° Turno (2a Fase Inter-Girone Nazionale-Semifinali), dove entrano in gioco anche le tre seconde classificate: Piacenza (Girone A), Triestina (Girone B) e Trapani (Girone C), teste di serie così come il Pisa (migliore 3a classificata rimasta). Le 4 teste di serie non possono incontrarsi nella prossima Fase e giocheranno la gara di ritorno in casa.

RIEPILOGO DEI 2 TURNI PRECEDENTI GIRONI IN ORDINE CRONOLOGICO:

Risultati e marcatori 1° Turno (1a Fase Gironi) in gara unica (in casa delle meglio classificate al termine della Regular Season) di domenica 12 maggio 2019:

Girone A:

Pro Vercelli (5a)-Alessandria (10°) 3-1 (7’Berra, 30’Manuel De Luca [A], 60’autorete di Alessandro Gazzi, 81’Claudio Morra).

Robur Siena (6a)-Novara (9°) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia] 0-1 (78’Cacia)

Carrarese (7a)-Aurora Pro Patria (8a) 2-0 (57’Tavano, 73’Kevin Piscopo. All’86’espulso per proteste il tecnico della Carrarese Silvio Baldini)

Girone B:

Monza (5°)-Fermana (10a) 2-0 (17’Ettore Marchi, 81’Reginaldo).

Sudtirol Alto Adige (6°)-SAMB (9a) 1-0 (73’Tommaso Morosini su rigore)

Ravenna (7°)-Lanerossi Vicenza Virtus (8°) 1-1 (21’Simone Guerra [L.V.V.], 32’Nocciolini [R]. All’89’espulso Eleuteri del Ravenna per proteste condite da espressione blasfema all’indirizzo del direttore di gara)

Girone C:

Potenza (5°)-Rende (10°) 0-0 (Al 91’espulso Riccardo Rossini del Rende per proteste)

Virtus Francavilla (6a)-Casertana (9a) [Gara che è stata trasmessa in differita tv in chiaro su Rai Sport] 1-0 (18’Partipilo. Al 77’espulso Paride Pinna della Casertana per aver colpito Partipilo al viso con i tacchetti della scarpa)

Reggina (7a)-Monopoli (8°) 1-1 (36’Scoppa [M], 78’Giuseppe Ungaro [R]).

Ricordiamo che le squadre che hanno pareggiato in casa, così come quelle che hanno vinto, accedono al 2° turno in virtù del miglior piazzamento ottenuto al termine della Regular Season.

In neretto le 9 squadre che accedono al 2° Turno. A queste squadre qualificate si aggiungono le quarte classificate: Arezzo (Girone A), Feralpisalò (Girone B) e Catania (Girone C).

Risultati e marcatori 2°Turno in gara unica (in casa delle meglio classificate al termine della Regular Season) di mercoledì 15 maggio 2019:

Girone A:

Arezzo (4°)-Novara (9°) [Gara che è stata trasmessa in differita tv in chiaro su Rai Sport] 2-2 (55’Fabio Foglia [A], 71′ Brunori [A], 72’Ronaldo Pompeu Da Silva [N], 81’Eusepi [N]. Al termine della gara espulso Tartaglia del Novara per comportamento aggressivo e minaccioso nei confronti di un avversario e dell’arbitro).

Pro Vercelli (5a)-Carrarese (7a) 1-2 (56’Massimiliano Gatto [P.V.] su rigore, 81’Caccavallo, 92’Biasci. Al 24’Claudio Morra della Pro Vercelli ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Stefano Mazzini).

Girone B:

Feralpisalò (4a)-Ravenna (7°) 0-0

Monza (5°)-Sudtirol Alto Adige (6°) 3-3 (1’Andrea Brighenti [M], 22’Ivan Marconi [M], 37’Tommaso Morosini [S.A.A.], 54’Vinetot [S.A.A.], 82’Turchetta [S.A.A.], 88’Armellino [M]. All’80’D’Errico del Monza ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Michele Nardi. Al 90’espulso De Rose del Sudtirol per una manata rifilata a D’Errico) .

Girone C:

Catania (4°)-Reggina (7a) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia] 4-1 (16’Sarno, 18’Salandria [R], 35’autorete di Gasparetto, 57’Di Piazza, 80’Alessandro Marotta)

Potenza (5°)-Virtus Francavilla (6a) 3-1 (25’autorete di Tiritiello, 66’Marco Piccinni, 69’Lescano su rigore, 86’Francesco Puntoriere [V.F.]).

Ricordiamo che le squadre che hanno pareggiato in casa, così come quelle che hanno vinto, accedono al 2° turno in virtù del miglior piazzamento ottenuto al termine della Regular Season.

In neretto le 6 squadre che accedono alla Fase Nazionale, il 3° Turno (1a Fase Nazionale-quarti [andata domenica 19 maggio e ritorno mercoledì 22 maggio]). A queste squadre qualificate si aggiungono le terze classificate: Pisa (Girone A), Imolese (Girone B) e Catanzaro (Girone C) e la Viterbese Castrense vincitrice della Coppa Italia di Serie C, che in quanto teste di serie giocheranno in casa la gara di ritorno, così come il Catania (anch’esso testa di serie, in quanto migliore 4a classificata).

PLAY OUT :

Play out Girone B

Gara d’andata giocata domenica 19 maggio: Virtus Vecomp Verona (19a)-Rimini (18°) 1-0 (33’Sirignano).

Gara di ritorno giocata domenica 26 maggio: Rimini (18°)-Virtus Vecomp Verona (19a) [Match che è stato trasmesso in diretta tv in chiaro su Sportitalia] 2-0 (8’Buonaventura, 43’Alimi)

In neretto la squadra salva e che dunque rimane in serie C.

Il Rimini è salvo rimanendo in Serie C, mentre la Virtus Vecomp Verona retrocede in Serie D.

Ricordiamo che in questo Girone l’Alma Juventus Fano giunta ultima (20a) è direttamente retrocessa in Serie D.

Play out negli altri 2 Gironi di Serie C

Girone A

Gara d’andata giocata sabato 18 maggio: Lucchese (19a)-Cuneo (18°) 2-0 (2’Lorenzo Sorrentino, 12’Matteo Zanini. Al 59’espulso Mariano Bernardini della Lucchese per doppia ammonizione).

Gara di ritorno giocata sabato 25 maggio: Cuneo (18°)-Lucchese (19a) 0-1 (77’Matteo Zanini)

In neretto la squadra che accede allo spareggio finale con la vincente play out del Girone C.

La Lucchese accede allo spareggio Inter-Girone con la vincente play out del Girone C (Bisceglie), mentre il Cuneo retrocede in Serie D.

Ricordiamo che in questo Girone il Pro Piacenza è stato radiato dopo la 27a giornata e non si sa ad oggi da quale categoria ripartirà.

Girone C

Gara d’andata giocata sabato 18 maggio: Paganese (18a)-Bisceglie (17°) 2-1 (1’Luca Piana, 27’Scalzone [B] su rigore, 41’autorete di Andrea Calandra su punizione a giro di Francesco Scarpa. Espulsi: al 68’l’attaccante ivoriano del Bisceglie Djoulou Zohoki per fallo di reazione su Luca Piana ed all’88’direttamente dalla panchina il difensore argentino della Paganese Dellafiore per proteste condite da offese al 4°uomo).

Gara di ritorno giocata sabato 25 maggio: Bisceglie (17°)-Paganese (18a) 4-3 (2’Starita, 9’Christian Cesaretti [P], 13’autorete di Mariano Stendardo su cross di Triarico, 19’Triarico su rigore, 37’Parlati, 67’Christian Cesaretti [P], 72’Thomas Alberti [P])

In neretto la squadra che accede allo spareggio finale con la vincente play out del Girone A.

Il Bisceglie accede allo spareggio Inter-Girone con la vincente play out del Girone A (Lucchese), mentre la Paganese retrocede in Serie D.

Ricordiamo che in questo Girone il Matera è stato radiato dopo la 26a giornata e non si sa ad oggi da quale categoria ripartirà.

Spareggio Inter-Girone:

Lucchese (vincente play out Girone A)-Bisceglie (vincente play out Girone C) [Gara d’andata che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia] 1-0 (48’Lorenzo Sorrentino)

Gara di ritorno giocata sabato 8 giugno 2019: Bisceglie (vincente play out Girone C)-Lucchese (vincente play out Girone A) 1-0 (51’Triarico) D.T.S. e 2-3 D.C.R. Sequenza rigori: Mattia Lombardo (L) parato da Brian Vassallo, Scalzone (B) parato da Wladimiro Falcone, Bortolussi (L) parato, Triarico (B) parato, Juan Alberto Mauri (L) gol, Bangu (B) gol, Antonio Di Nardo (L) gol, Zigrossi (B) gol, Lorenzo Sorrentino (L) parato, Starita (B) parato, Matteo Zanini (L) gol e Leonardo Longo (B) alto sopra la traversa.

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
D.C.R.= Dopo Calci Rigore

In neretto la squadra salva e che dunque resta in Serie C.

La Lucchese guidata in panchina da Giancarlo Favarin è salva, restando in Serie C, nonostante i 23 punti di penalizzazione con cui aveva chiuso Regular Season del Girone A. Il Bisceglie guidato da Rodolfo Vanoli (che era subentrato alla 21a giornata al posto del preparatore dei portieri Antonio Bruno, il quale aveva temporaneamente guidato la squadra pugliese dalla 16a alla 20a, rilevando il dimissionario Ciro Ginestra), invece retrocede in Serie D, dopo 2 stagioni consecutive in C.

SERIE B (a 19 squadre, dove il Pescara è giunto 5° [4° dopo retrocessione d’ufficio poi trasformata in penalizzazione del Palermo] sul campo e disputato Play Off dove è stato eliminato in semifinale dal Verona e l’Ascoli 13° [anche dopo penalizzazione Palermo])

A fine torneo, la “giustizia” sportiva aveva retrocesso il Palermo (3° sul campo) all’ultimo posto e dunque in Serie C per irregolarità finanziarie. Ma dopo il ricorso della squadra siciliana la decisione è cambiata e la retrocessione è stata trasformata in una penalizzazione di 20 punti che di fatto salva il Club rosa-nero lasciandolo in Serie B e ri-conferma la retrocessione del Foggia, ripristinando il play out Venezia-Salernitana.
Ai Play Off è invece subentrato il Perugia (passato da 9° ad 8°) che è stato poi eliminato dal Verona (diventato 5°) nel Turno preliminare in gara unica. L’altro spareggio preliminare Play Off è stato Spezia (6°)-Cittadella (7°).

Classifica Finale sul campo:

Promozione diretta in Serie A
1) Brescia *(A)* 67
2) Lecce *(A)* 66

Zona Play Off
3) Palermo @ 63
4) Benevento @ 60
5) Pescara @ 55
6) Verona @ 52
7) Spezia @ 51
8) Cittadella @ 51

9) Perugia 50
10) Cremonese 49
11) Cosenza 46
12) Crotone 43
13) Ascoli 43
14) Livorno 39

Zona play out
15) Venezia ° 38
16) Salernitana ° 38

Retrocessioni dirette in Serie C
17) Foggia ^ (-6) 37
18) Padova ^ 31
19) Carpi ^ 29

*(A)*= Promosse direttamente in Serie A.
@= Play Off.
°= play out.
^= Direttamente retrocesse in Serie C.

(-6)= 6 punti di penalizzazione. Erano 8 i punti che inizialmente gli erano stati inflitti ma poi 2 gli sono stati restituiti mercoledì 23 gennaio 2019.

Hanno riposato: Livorno (alla 1a ed alla 20a giornata), Benevento (alla 2a ed alla 21a giornata), Perugia (alla 3a ed alla 22a giornata), Ascoli (alla 4a ed alla 23a giornata), Venezia (alla 5a ed alla 24a giornata), Palermo (alla 6a ed alla 25a giornata), Cittadella (alla 7a ed alla 26a giornata), Cremonese (all’8a ed alla 27a giornata), Carpi (alla 9a ed alla 28a giornata), Brescia (alla 10a ed alla 29a giornata), Spezia (all’11a ed alla 30a giornata), Foggia (alla 12a ed alla 31a giornata), Salernitana (alla 13a ed alla 32a giornata), Verona (alla 14a ed alla 33a giornata), Crotone (alla 15a ed alla 34a giornata), Padova (alla 16a ed alla 35a giornata), Pescara (alla 17a ed alla 36a giornata), Lecce (alla 18a ed alla 37a giornata) e Cosenza (alla 19a ed alla 38a ed ultima giornata).

Ricordiamo che Cosenza-Verona della 2a giornata non è stata disputata per campo impraticabile ed è stato poi assegnato lo 0-3 a tavolino al Verona.

Classifica Finale dopo le decisioni del Giudice Sportivo:

Promozione diretta in Serie A
1) Brescia *(A)* 67
2) Lecce *(A)* 66

Zona Play Off
3) Benevento @ 60
4) Pescara @ 55
5) Verona @(A)@ 52
6) Spezia @ 51
7) Cittadella @ 51
8) Perugia @ 50

9) Cremonese 49
10) Cosenza 46
11) Palermo (-20) 43
12) Crotone 43
13) Ascoli 43
14) Livorno 39

Zona play out
15) Venezia °^ 38
16) Salernitana ° 38

Retrocessioni dirette in Serie C
17) Foggia ° (-6) 37
18) Padova ^ 31
19) Carpi ^ 29

*(A)*= Promosse direttamente in Serie A.
@(A)@= Ha disputato e vinto Play Off, venendo promosso in Serie A.
@= Hanno disputato Play Off.
°= Ha disputato Play Out.
°^= Retrocesso dopo play out.
^= Direttamente retrocesse in Serie C.

(-20)= 20 punti di penalizzazione inflitti al termine del Campionato per irregolarità finanziarie.
(-6)= 6 punti di penalizzazione. Erano 8 i punti che inizialmente gli erano stati inflitti ma poi 2 gli sono stati restituiti mercoledì 23 gennaio 2019.

VERDETTI MODIFICATI DOPO PENALIZZAZIONE DEL PALERMO:

Brescia (1°, vince per la 4a volta [la prima era stata nella stagione 1964/65, l’ultima in quella 1996/97] nella sua storia il Campionato di Serie B, succedendo nell’Albo d’Oro all’Empoli, tornando in Serie A dove manca dalla scorsa stagione 2010/11) e Lecce (2°; torna in Serie A dove manca dalla scorsa stagione 2011/12. Una doppia promozione dalla C alla A, visto che la scorsa stagione aveva vinto il Campionato di Serie C Girone C) sono direttamente promosse in Serie A.

Albo d’Oro promozioni dalla Serie B alla Serie A

Capocannoniere del torneo: Alfredo Donnarumma del Brescia con 25 reti (di cui 6 su rigore).

I PLAY OFF (vinti la scorsa stagione dal Frosinone) a cui hanno partecipato quest’anno: Benevento (3°), Pescara (4°), Verona (5°), Spezia (6°), Cittadella (7°) e Perugia (8°) hanno deciso la terza ed ultima promozione in Serie A.

Turno preliminare in gara unica (in casa delle meglio classificate nella Regular Season) :

Venerdì 17 maggio 2019: Spezia (6°)-Cittadella (7°) 1-2 (22’Moncini, 52’Maggiore [S], 66’Moncini).

Sabato 18 maggio 2019: Verona (5°)-Perugia (8°) 4-1 D.T.S. (41’Di Carmine, 89’Vido [P] su rigore, 101’Empereur, 118’e 120’Giampaolo Pazzini. Al 64’espulso il centrocampista ivoriano del Perugia Kouan per doppia ammonizione).

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari.
In neretto le 2 squadre approdate alle semifinali.

Semifinali andata e ritorno (in casa delle meglio classificate nella Regular Season):

Gara d’andata 1, giocata martedì 21 maggio 2019: Cittadella (7°) -Benevento (3°) 1-2 (10’Federico Proia [C], 76’Roberto Insigne, 83’Massimo Coda. Espulsi: al 50’Federico Proia del Cittadella per doppia ammonizione ed all’88’l’attaccante svedese del Benevento Armenteros per gioco falloso).

Gara d’andata 2, giocata mercoledì 22 maggio 2019: Verona (5°)-Pescara (4°) 0-0.

Gara di ritorno 1, giocata sabato 25 maggio 2019: Benevento (3°)-Cittadella (7°) 0-3 (35’Davide Diaw, 44’Giuseppe Panico, 54’Moncini)

Gara di ritorno 2, giocata domenica 26 maggio 2019: Pescara (4°)-Verona (5°) 0-1 (73’Di Carmine su rigore. Al 91’espulso Gennaro Scognamiglio del Pescara per doppia ammonizione)

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale Play Off andata (giovedì 30 maggio) e ritorno (domenica 2 giugno, sul campo della meglio classificata nella Regular Season):

Gara d’andata giocata giovedì 30 maggio 2019 e trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 3:
Cittadella (7°)-Verona (5°) 2-0 (5’e 79’Davide Diaw)

Gara di ritorno giocata domenica 2 giugno 2019 e trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai 3:
Verona (5°)-Cittadella (7°) 3-0 (26’Zaccagni, 69’Di Carmine, 82’Karim Laribi. Espulsi entrambi tra le fila del Cittadella e per doppia ammonizione: al 61’Luca Parodi ed al 77’Federico Proia)

Il Verona (alla 2a promozione [in 3 anni] in A) guidato in panchina da Alfredo Aglietti (che il 2 maggio 2019 prima della 37a e penultima giornata, aveva rilevato l’esonerato Fabio Grosso) succede al Frosinone vincendo i Play Off di Serie B 2019, tornando così in Serie A dove manca dalla scorsa stagione 2017/18.

ALBO D’ORO PLAY OFF DI SERIE B (NATI NELLA STAGIONE 2003/04):
2003/04: (a 2 squadre una giunta 15a in serie A [Perugia] ed una giunta 6a in B; primo ed unico anno in cui si è giocato un Play Off a 2 squadre Inter- Divisionale) Fiorentina (6a) ; 2004/05 (a 4 squadre): Torino (5°; promozione poi revocata visto il fallimento societario per dissesto finanziario dei granata che comunque mantennero la categoria grazie al Lodo Petrucci; in Serie A al loro posto non andò la finalista perdente ossia il Perugia [3°] anch’esso fallito per dissesto finanziario e ripartito dalla Serie C1 grazie al Lodo Petrucci, ma andarono le semifinaliste Ascoli [5°] e Treviso [4°], una a sostituire proprio il Torino e l’altra il Genoa che era giunto primo al termine della Regular Season ma fu poi declassato all’ultimo posto e retrocesso in C1 per illecito sportivo); 2005/06 (a 4 squadre): Torino (3°) ;2006/07: non disputati in quanto il Genoa giunto 3° è stato promosso direttamente in Serie A visto che il distacco in classifica sulla 4a classificata era di 10 punti. La regola per la disputa dei play-off prevedeva infatti che il distacco doveva essere non superiore ai 9 punti; 2007/08 (a 4 squadre): Lecce (3°); 2008/09 (a 4 squadre): Livorno (3°) ; 2009/10 (a 4 squadre): Brescia (3°) ; 2010/11 (a 4 squadre): Novara (3°); 2011/12 (a 4 squadre): Sampdoria (6a) ; 2012/13 (a 4 squadre): Livorno (3°) ; 2013/14 (a 6 squadre): Cesena (4°); 2014/15 (a 6 squadre) : Bologna (4°) ; 2015/16 (a 6 squadre): Pescara (4°); 2016/17 (a 6 squadre): Benevento (5°); 2017/18 (a 6 squadre): Frosinone (3°); 2018/19 (a 6 squadre): Hellas Verona (5°).

Spareggio Play Out (ha deciso la 4a ed ultima retrocessione stagionale in Serie C) Serie B, andata (mercoledì 5 giugno a Salerno) e ritorno (domenica 9 giugno, sul campo della quint’ultima in classifica nella Regular Season, ossia il Venezia):

Gara d’andata giocata mercoledì 5 giugno 2019: Salernitana (16a a quota 38)-Venezia (15° a quota 38) 2-1 (13’Milan Djuric, 24’Lamin Jallow, 91’Zigoni [V]).

Gara di ritorno giocata domenica 9 giugno 2019: Venezia (15° a quota 38)-Salernitana (16a a quota 38) 1-0 (40’Modolo. Al 45’espulso il centrocampista camerunense della Salernitana, in prestito dalla Lazio Minala per una gomitata rifilata a Modolo) D.T.S. e 2-4 D.C.R.
Sequenza rigori: Domizzi (V) gol, Casasola (S) gol, Suciu (V) gol, Calaiò (S) gol, Bentivoglio (V) parato da Micai, Pucino (S) gol, Coppolaro (V) alto sopra la traversa e Di Tacchio (S) gol.

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
D.C.R.= Dopo Calci Rigore

In neretto la squadra salva e che dunque resta in Serie B.

La Salernitana guidata in panchina da Leonardo Menichini è salva, restando in Serie B. Il Venezia guidato da Serse Cosmi, invece retrocede in Serie C.

Foggia (17°), Padova (18°) e Carpi (19°ed ultimo), ultime 3 in classifica retrocedono direttamente in Serie C .

SERIE D

Queste le 9 squadre dei Gironi di Serie D promosse in Serie C:
Girone A : Lecco ;
Girone B: Como ;
Girone C: Arzignano Valchiampo ;
Girone D : Pergolettese (ex Pergocrema) che nello spareggio in gara unica giocato al Comunale Silvio Piola di Novara ha battuto per 2-1 ( 13’Mattia Morello, 18’autorete di Bortoluz [M], 38’Stefano Franchi) il Modena (che dopo il ko nello spareggio, ha esonerato il tecnico Alberto Bollini che aveva rilevato alla 19a giornata l’esonerato Luigi Apolloni) con cui aveva chiuso Regular Season in testa a pari punti (73);
Girone E (a 20 squadre): Pianese;
Girone F (a 20 squadre): Romagna Centro Cesena;
Girone G (a 20 squadre): Avellino che nello spareggio in gara unica giocato al Comunale Manlio Scopigno di Rieti ha battuto per 2-0 (39’De Vena, 49’Tribuzzi) il Lanusei con cui aveva chiuso Regular Season in testa a pari punti (83);
Girone H : Az Picerno ;
Girone I : Bari.
In neretto le 9 squadre promosse in Serie C.
Le 9 vincitrici dei rispettivi gironi si giocano lo Scudetto Dilettanti.
A queste 9 squadre si aggiungeranno nella prossima Serie C le 3 direttamente retrocesse (Foggia, Padova e Carpi) e la perdente (Venezia) dello spareggio play out di Serie B.

POULE SCUDETTO 2019:

Girone Triangolare 1: Lecco (Girone A), Como (Girone B) e Arzignano Valchiampo (Girone C)

Girone Triangolare 2: Pergolettese (Girone D), Pianese (Girone E) e Romagna Centro Cesena (Girone F)

Girone Triangolare 3: Avellino (Girone G), Az Picerno (Girone H) e Bari (Girone I)

Fase finale per il Titolo di Campione d’Italia Dilettanti 2018/19:

Risultati 1a Giornata Gironi Triangolari di domenica 19 maggio 2019:

Girone Triangolare 1: Arzignano Valchiampo (un punto)-Como (un punto) 0-0. Ha riposato: Lecco (-).

Girone Triangolare 2: Pianese (0 punti)-Romagna Centro Cesena (3 punti) 0-1 (44’Capellini). Ha riposato: Pergolettese (-).

Girone Triangolare 3: Bari (un punto)-Az Picerno (un punto) 0-0. Ha riposato: Avellino (-).

Risultati 2a giornata di domenica 19 maggio:

Girone Triangolare 1: Lecco (3 punti)-Arzignano Valchiampo (1) [Gara giocata sabato pomeriggio 18 maggio] 2-1 (7’Guido Parasecoli [A.V.], 33’Nicola Segato su rigore, 78’Riccardo Capogna). Ha riposato: Como (1) .

Girone Triangolare 2: Pergolettese (3) -Pianese (0) 2-1 (16’Bortoluz, 39’Gullit, 52’Lorenzo Benedetti [Pi]. Ha riposato: Romagna Centro Cesena (3)

Girone Triangolare 3: Avellino (3)-Bari (1) 1-0 (58’De Vena). Ha riposato: Az Picerno (1).

Risultati 3a ed ultima giornata di mercoledì 22 maggio:

Girone Triangolare 1: Como-Lecco 3-3 (31’Nicola Segato [L] su rigore, 35’Michele Silvestro [L], 57’Ameth Fall [L], 63’Alessandro Gabrielloni [C], 72’Federico Gentile [C], 89’Borghese [C]. Al 61’espulso Nicola Segato del Lecco per doppia ammonizione. Al 79’Borghese del Como ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite greco Safarikas). Ha riposato: Arzignano Valchiampo.
Classifica Finale: Lecco 4, Como 2 ed Arzignano Valchiampo 1.

Girone Triangolare 2: Romagna Centro Cesena-Pergolettese 3-1 (16’Tola, 23’Capellini, 46’Panatti [P], 53’Capellini). Ha riposato: Pianese.
Classifica Finale: Romagna Centro Cesena 6, Pergolettese 3 * e Pianese 0.

Girone Triangolare 3: Az Picerno-Avellino 0-1 (81’De Vena. Al 12’Santaniello dell’Az Picerno ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Lagomarsini. Al 93’espulso Gerbaudo dell’Avellino per proteste, condite da espressioni offensive ed ingiuriose all’indirizzo del Direttore di gara). Ha riposato: Bari.
Classifica Finale: Avellino 6, Az Picerno e Bari 1.

*= Qualificata come migliore 2a classificata.

In neretto le 4 squadre approdate alle semifinali.

Risultati Semifinali in gara unica di venerdì 31 maggio 2019:

1a semifinale al Comunale Enzo Blasone di Foligno (Perugia): Romagna Centro Cesena-Lecco 0-2 (53’e 60’Riccardo Capogna)

2a semifinale al Comunale Pietro Barbetti di Gubbio (Perugia): Avellino-Pergolettese 3-0 (22’su punizione e 77’sempre su punizione Di Paolantonio, 94’Ciotola)

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara unica di domenica 2 giugno 2019 al Comunale Renato Curi di Perugia e trasmessa in diretta streaming in chiaro su Repubblica Tv e su Pmg Sport (canale gratuito visibile su Youtube):

Lecco (Squadra vincitrice del Girone A della Serie D)-Avellino (Squadra vincitrice del Girone G della Serie D) 1-1 D.T.R. (54’Riccardo Capogna [L], 58’Santiago Morero [A]) e 0-2 D.C.R. Sequenza rigori: Nicola Segato (L) palo, Santiago Morero (A) gol, Pedrocchi (L) parato, Vincenzo Pepe (A) parato, Lisai (L) palo, Di Paolantonio (A) gol ed Ameth Fall (L) alto sopra la traversa .
L’Avellino (al 1° Scudetto Dilettanti vinto), succede nell’Albo d’oro all’Auraroa Pro Patria (che la scorsa stagione aveva vinto lo scudetto battendo in finale per 2-1, la Vibonese), conquistando il titolo di Campione d’Italia Dilettanti 2019.

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

ALBO D’ORO SCUDETTO DILETTANTI:
1952/53: Catanzaro; 1953/54: Bari; 1954/55: Colleferro (batte al sorteggio Mestrina); 1955/56: Siena ; 1956/57: Ravenna; 1957/58: Cosenza, Mantova e Spezia (ad ex aequo nel Campionato Interregionale) e Civitavecchiese (giocato tra le vincitrici dei gironi 1a Categoria); 1958/59:Cascina (giocato tra le vincitrici dei gironi del Campionato Nazionale Dilettanti); 1959/60: Ponziana (giocato tra le vincitrici dei gironi di 1a Categoria); 1960/61: Borgomanero (giocato tra le vincitrici dei gironi 1a Categoria) ; 1961/62: Nocerina (titolo giocato tra le vincitrici dei gironi 1a Categoria); Poi non assegnato fino alla stagione –1966/67: Sessana (giocato tra le vincitrici dei gironi di 1a Categoria); Poi dal 1988 al 1992 è stato assegnato il trofeo Jacinto (che si giocava tra le squadre di Interregionale promosse in C2; torneo precursore dell’odierno Scudetto Dilettanti):
1987/88: Trani; 1988/89: Valdagno; 1989/90: Enna; 1990/91: Matera; 1991/92: Oltrepò.

1992/93: Crevalcore; 1993/94: Pro Vercelli ; 1994/95: Taranto ; 1995/96 (fu per la prima ed unica volta un torneo precursore dei Play Off a cui parteciparono le squadre classificate dal 2° al 5° posto di ogni Girone per giocarsi un eventuale ripescaggio): Castel San Pietro (successivamente non ripescato in C2) ; 1996/97: Biellese; 1997/98: Giugliano; 1998/99: Lanciano (fino a 2 stagioni fa era in Serie B, poi dopo il fallimento societario ora è inattivo); 1999/00: Sangiovannese; 2000/01: Palmese; 2001/02: Olbia; 2002/03: Cavese; 2003/04: Massese; 2004/05: Bassano Virtus; 2005/06: Paganese; 2006/07: Tempio (successivamente non ammesso in C2) ; 2007/08: San Felice Normanna; 2008/09: Pro Vasto (dopo il fallimento dell’estate 2010 ed essere rimasta fuori per 2 anni da tutti i campionati, oggi riprendendo nome del passato Vastese si trovava in Eccellenza Abruzzo, campionato vinto proprio quest’anno ottenendo la promozione in Serie D); 2009/10: Montichiari ; 2010/11: Cuneo; 2011/12: Unione Venezia; 2012/13: Ischia Isolaverde; 2013/14: Pordenone; 2014/15: Siena; 2015/16: Viterbese Castrense; 2016/17: Monza; 2017/18: Aurora Pro Patria; 2018/19: Avellino.

PLAY OFF

Queste nel dettaglio le 9 Finali (2a Fase) Play Off dei rispettivi Gironi di Serie D di domenica 19 maggio 2019:

Girone A: Ligorna (4°)-Inveruno (5°) 2-3

Girone B: Mantova (2°)-Pro Sesto (3a) 1-2

Girone C: Adriese (2a)-Campodarsego (4°) 0-1

Girone D: Modena (2°) -Reggio Audace (3°; Reggiana) [Gara giocata domenica 26 maggio] 4-1 (23’Carlo Emanuele Ferrario, 50′ Sansovini, 64’Carlo Emanuele Ferrario, 85’Zamparo [R.A.], 94’Baldazzi)

Girone E: Ponsacco (2°)-Gavorrano (4°) 1-0

Girone F: Matelica (2°)-Recanatese (3a) [Gara giocata domenica 26 maggio] 4-0 (5’Salvatore Margarita su rigore, 62’Dorato, 80’Lo Sicco direttamente su calcio d’angolo, 88’autorete di Alessandro Marchetti su corner calciato da Bugaro. Al 54’espulso per proteste il tecnico del Matelica Tiozzo).

Girone G: Lanusei (2°)-Latte Dolce Sassari (4°) [Gara giocata domenica 26 maggio] 1-0 (42’Andrea Congiu)

Girone H: Audace Cerignola (2a)-Taranto (3°) 5-1

Girone I: Turris (2a)-Marsala (3°) 3-0

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

In neretto le 9 squadre che hanno vinto i Play Off dei rispettivi Gironi.

Le 9 squadre vincenti formano una graduatoria per eventuali ripescaggi in Serie C.

Graduatoria Ripescaggi (squadre vincenti play-off)
1) Matelica 2.60 (2.10 + 0.50 [bonus per aver vinto la Coppa Italia di Serie D]), sarebbe stata sicuramente ripescata in Serie C, ma ha deciso di non presentare la domanda di ripescaggio, rimanendo in Serie D, soprattutto per lo Stadio (Giovanni Paolo 2°) cittadino, ritenuto non idoneo ad un Campionato professionistico.
2) Audace Cerignola 2.20
3) Lanusei 2.18
4) Modena 2.14
5) Pro Sesto 2.02
6) Turris 1.97
7) Ponsacco 1.92
8) Campodarsego 1.76
9) Inveruno 1.58

Graduatoria Ripescaggi (squadre perdenti play-off)
1) Mantova 2.44
2) Taranto 2.08
3) Adriese 2
4) Reggio Audace (Reggiana) 1.94
5) Latte Dolce 1.86
6) Gavorrano 1.68
7) Recanatese 1.65
8) Ligorna 1.58
9) Marsala 1.55

Ecco le squadre divise per regioni che in base ai risultati del campo dovrebbero comporre la Serie D 2019/20:
Abruzzo: Avezzano, CHIETI (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Abruzzo), Francavilla 1927, Real Giulianova, Pineto, San Nicolò Notaresco (ex San Nicolò Teramo e Virtus San Nicolò) e Vastese.
Basilicata: Fc Francavilla, GRUMENTUM VAL D’ANGRI (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Basilicata) e MATERA (?; radiato dopo la 26a giornata dalla Serie C Girone C non si sa da quale Categoria ripartirà).
Calabria: Castrovillari, Cittanovese, CORIGLIANO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Calabria), Palmese e Roccella.
Campania: Gelbison Vallo della Lucania, GIUGLIANO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Campania Girone A), Nocerina, Nola, PAGANESE (Retrocessa dopo aver perso il play out di Serie C Girone C), Portici, Savoia, Sorrento, SAN TOMMASO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Campania Girone B) e Turris.
Emilia Romagna: ALFONSINE (Neopromossa avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Emilia Romagna Girone B), Axys Zola, CORREGGESE (Neopromossa avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Emilia Romagna Girone A), Fiorenzuola, Forlì, Lentigione, Mezzolara, Modena (?C), PRO PIACENZA (?; radiato dopo la 27a giornata dalla Serie C Girone A, non si sa da quale Categoria ripartirà), PROGRESSO (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Reggio Audace (Reggiana; ?C), Sammaurese, Savignanese e Vigor Carpaneto.
Friuli Venezia Giulia: Chions, CJarlinz Muzane e SAN LUIGI (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Friuli Venezia Giulia).
Lazio: Albalonga, Aprilia Racing, Cassino, Ladispoli, Latina, Monterosi, Ostia Mare, PRO CALCIO TOR SAPIENZA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Lazio Girone B), Sff Atletico, Trastevere, Virtus Flaminia, Vis Artena e TEAM NUOVA FLORIDA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Lazio Girone A).
Liguria: Fezzanese, Lavagnese, Ligorna, Savona, Unione Sanremo e VADO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Liguria).
Lombardia: Adrense, Arconatese, BRENO (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), BRUSAPORTO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Lombardia Girone C), Calvina, Caravaggio, Caronnese, CASTELLANZESE (Neopromossa avendo vinto Campionato d’Eccellenza Lombardia Girone A), Cavenago Fanfulla, Ciliverghe Mazzano, Crema, Folgore Caratese, Inveruno, Mantova (?C), Milano City (ex Bustese), NIBIONNOGGIONO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Lombardia Girone B), Ponte San Pietro Isola, Pro Sesto (?C), Rezzato (?), Scanzorosciate, Seregno, Sondrio, TRITIUM (Neopromosso avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Villa d’Almè Valbrembana e Virtus Bergamo.
Marche: ALMA JUVENTUS FANO (?C; retrocessa direttamente dalla Serie C, dove è giunta 20a ed ultima nel Girone B), ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Jesina, Matelica (vincitore della Coppa Italia di Serie D 2019), Montegiorgio, Recanatese, Sangiustese e TOLENTINO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Marche).
Molise: Campobasso e VASTOGIRARDI (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Molise).
Piemonte: Borgosesia, Bra, Casale, Chieri, CUNEO (?; retrocesso dopo aver perso il play out di Serie C Girone A), FOSSANO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone B) e VERBANIA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone A).
Puglia: Audace Cerignola (?C), BISCEGLIE (?C; retrocesso dopo aver perso lo spareggio play out Inter-Girone di Serie C), BRINDISI (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), CASARANO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Puglia e la Coppa Italia Dilettanti 2019), Città di Fasano , Fidelis Andria, Gravina, Nardò, Omnia Bitonto, Taranto (?C) e Team Altamura.
Sardegna: Budoni, Lanusei, MURAVERA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Sardegna), Sassari Latte Dolce e Torres (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza).
Sicilia: Acireale, BIANCAVILLA (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Città di Messina, Gela (?), LICATA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Sicilia Girone A), Marsala, MARINA DI RAGUSA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Sicilia Girone B), Messina e Troina.
Toscana: Aglianese, Aquila Montevarchi, Gavorrano, Ghivizzano Borgoamozzano, GRASSINA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Toscana Girone B), GROSSETO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Toscana Girone A), Ponsacco, Prato, Real Forte Querceta, San Donato Tavarnelle, Sangiovannese, Scandicci, Seravezza Pozzi e Tuttocuoio.
Trentino Alto Adige: DRO ALTO GARDA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Trentino Alto Adige), Levico Terme e Virtus Bolzano.
Umbria: Bastia, Cannara, FOLIGNO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Umbria) e Sporting Trestina.
Veneto: Adriese, Ambrosiana, Belluno, CALDIERO TERME (Neopromosso in quanto finalista della Coppa Italia Dilettanti 2019, vinta dal Casarano che era già promosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Puglia), Campodarsego, Cartigliano, Clodiense Chioggia, Delta Rovigo, Este, Montebelluna, LUPARENSE (Neopromossa avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Veneto Girone B), MESTRE (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Union Feltre, VIGASIO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Veneto Girone A), Villafranca Veronese e VIRTUS VECOMP VERONA (?C; retrocessa dopo aver perso il play out di Serie C Girone B).
Repubblica di San Marino: San Marino.

In MAIUSCOLO le squadre retrocesse (dalla Serie C), neopromosse (dall’Eccellenza) e quelle che potrebbero essere aggiunte in soprannumero.

(?)= Squadre radiate o a rischio iscrizione che ancora non si sa da quale Categoria ripartiranno.
(?C)= Squadre che sperano nel ripescaggio in Serie C.

FINALE COPPA ITALIA SERIE C di mercoledì 24 aprile (l’andata) e mercoledì 8 maggio (il ritorno) 2019:

Gara d’andata: MONZA-VITERBESE CASTRENSE (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 2-1 (13’Vandeputte [V.C.], 30’Andrea Brighenti , 56’D’Errico su rigore).

Gara di ritorno: VITERBESE CASTRENSE-MONZA (Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 1-0 (91’Atanasov)

La Viterbese Castrense (al 1°successo in questa manifestazione; 2a finale consecutiva dopo quella persa con l’Alessandria la scorsa stagione) guidata in panchina da Pino Rigoli (che ha rilevato il 30 aprile l’esonerato Antonio Calabro, che a sua volta aveva rilevato il 21 gennaio 2019 l’esonerato Stefano Sottili, che a sua volta aveva rilevato il 7 novembre 2018 l’esonerato Giovanni Lopez) succede nell’albo d’oro all’Alessandria (che la scorsa stagione aveva battuto nella doppia finale proprio la Viterbese, vincendo sia all’andata che al ritorno), vincendo la Coppa Italia di Serie C 2019 e con questa affermazione si qualifica direttamente per il 3° turno dei Play Off (2a Fase Nazionale) .

ALBO D’ORO COPPA ITALIA DI SERIE C (LEGA PRO):
1972/73: Alessandria; 1973/74: Monza; 1974/75: Monza; 1975/76: Lecce; 1976/77: Lecco 1977/78: Udinese; 1978/79: Siracusa; 1979/80: Padova; 1980/81: Arezzo; 1981/82: Lanerossi Vicenza; 1982/83: Carrarese; 1983/84: Fanfulla ; 1984/85: Casarano; 1985/86: Virescit Boccaleone ; 1986/87: Livorno ; 1987/88: Monza ; 1988/89: Cagliari; 1989/90: Lucchese; 1990/91:Monza; 1991/92:SAMBENEDETTESE; 1992/93:Palermo ; 1993/94: Triestina; 1994/95: Varese ; 1995/96: Empoli ; 1996/97: Como ; 1997/98: Alzano Virescit; 1998/99: Spal ; 1999/00: Pisa ; 2000/01: Prato; 2001/02: Albinoleffe; 2002/03: Brindisi ; 2003/04: Cesena; 2004/05: Spezia; 2005/06: Gallipoli ; 2006/07: Foggia; 2007/08: Bassano Virtus ; 2008/09: Sorrento; 2009/10: Lumezzane; 2010/11: Juve Stabia ; 2011/12: Spezia; 2012/13: Latina ; 2013/14: Salernitana; 2014/15: Cosenza ; 2015/16: Foggia; 2016/17: Venezia; 2017/18: Alessandria (che si impose vincendo entrambe le gare della doppia finale con la Viterbese Castrense: 0-1 a Viterbo e 3-1 ad Alessandria); 2018/19: Viterbese-Castrense.

ALBO D’ORO RECENTE 3A SERIE:

Lega Pro:
2014/15: Girone A: Novara; Girone B: Ascoli (al posto del Teramo che aveva vinto torneo sul campo ma a cui poi è stato revocato titolo per illecito sportivo) ; Girone C: Salernitana. Supercoppa vinta poi dal Novara. Play Off Inter-Girone vinti dal Como (Girone A).
2015/16: Girone A: Cittadella; Girone B: Spal ; Girone C: Benevento. Supercoppa vinta poi dalla Spal. Play off Inter-girone vinti dal Pisa (Girone B).
2016/17: Girone A: Cremonese; Girone B (dove c’era anche la Samb giunta 7a ed approdata fino alla 2a Fase dei Play Off dove è stata eliminata dal Lecce con 2 pareggi) : Venezia ; Girone C: Foggia. Supercoppa vinta poi dal Foggia. Play off Inter-girone vinti dal Parma (Girone B).

Serie C:
2017/18: Girone A: Livorno ; Girone B: (dove c’era anche la Samb giunta 3a ed approdata fino ai quarti di finale dei Play Off dove è stata eliminata dal Cosenza che poi li ha vinti) Padova ; Girone C: Lecce. Supercoppa vinta poi dal Padova. Play off Inter-girone vinti dal Cosenza (Girone C).
2018/19: Girone A: Virtus Entella ; Girone B: Pordenone ; Girone C: Juve Stabia.
Alle 3 squadre vincitrici dei rispettivi Gironi e dunque direttamente promosse in B, si aggiungono Pisa (Girone A; vincitore della finale B) e Trapani (Girone C; vincitore della finale A) vincitori dei Play Off Inter-Girone Nazionali.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.