ATRI – Dramma familiare alle prime ore del 14 giugno.

Un uomo di 73 anni è morto nella notte all’ospedale di Atri, nel Teramano dove era stato accompagnato, con profonde ferite alla testa, dal figlio 46enne che poco prima lo aveva strattonato e ferito in casa, a Silvi, sempre nel Teramano dopo essere intervenuto in difesa della madre.

Il 73enne è spirato poco dopo, nonostante il tentativo dei medici di rianimarlo. Il figlio ha riferito agli investigatori di essere sceso al piano inferiore della casa dove vive con i genitori dopo aver visto il padre aggredire la madre nel corso dell’ennesima lite tra i due a quanto riportato da una nota dell’Ansa.

Per fermare la furia del genitore, e difendere la donna, lo avrebbe afferrato per il collo sbattendogli la testa contro un tavolino, così ferendolo. Il 46enne per il momento è in stato di fermo e indagato per omicidio preterintenzionale. Indagano i carabinieri.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.