SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il G.R.I.S. (Gruppo Ricerca Informazione Socio-Religiosa) in collaborazione con la Scuola Teologica Diocesana ha organizzato il convegno diocesano che si terrà sabato 15 giugno alle ore 15.30, presso il Biancazzurro di San Benedetto del Tronto.

La conferenza sul ministero dell’esorcismo sarà tenuta da don Renato Pegorari, esorcista della diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto. Interverranno il vescovo Carlo Bresciani, il diacono Antonio Barra. Moderatore, Domenico Luciani.

“Il G.R.I.S. nazionale ha sentito il bisogno di promuovere la preparazione di sacerdoti e laici che si interessano del problema tanto che organizza da quattordici anni un corso per esorcismo e preghiera di liberazione e ne analizza anche i risvolti antropologici, medici, legali e socio-culturali. Il corso unico al mondo si svolge a Roma, in collaborazione con l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e i partecipanti (medici, psicologi, giornalisti) vengono da ogni continente – si legge in una nota – Agli esorcisti a volte rimane difficile fare la differenza tra un problema di origine naturale e un problema di origine preternaturale cioè diabolico. A volte si presentano certe sintomatologie che potrebbero essere diaboliche ma che non lo sono, in quanto strettamente psicologiche. Quindi è importante imparare a fare questa distinzione. Nella prospettiva cristiana-cattolica, il male pone il problema della giustificazione della sua presenza con la realtà della bontà e dell’onnipotenza di Dio. In ogni caso, il male non dipende solamente dalla libertà dell’uomo, dalla sua responsabilità e dalle sue consapevoli trasgressioni”.

“Anche oggi tra i cattolici non mancano coloro che negano o mettono in dubbio l’esistenza personale del demonio considerandolo solo come un simbolo del male. Quante testimonianze di persone giovanissime e meno giovani che purtroppo tramite le sedute spiritiche o la frequentazione di maghi hanno avuto problemi reali e concreti con il male e hanno sofferto per anni le conseguenze negative provocate da tali frequentazioni. Comunque l’azione del demonio non è invincibile perché Gesù Cristo con la sua passione, morte e risurrezione ha vinto il Maligno per sempre” conclude la nota del G.R.I.S.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.