FINALE DI RITORNO PLAY OFF NAZIONALI D’ECCELLENZA DI DOMENICA 9 GIUGNO 2019:

Allo stadio Comunale Stefano Lotti di Poggibonsi (Siena):
Poggibonsi (Eccellenza Toscana Girone B)-Atletico Porto Sant’Elpidio (Eccellenza Marche) [all’andata 0-2 per il Porto Sant’Elpidio] 3-1 (60’Ruzzier [A.P.S’E.], 78′ ed 89’Vangi, 94’Vangi su rigore).

L’Atletico Porto Sant’Elpidio guidato in panchina da Eddy Mengo ed in Società dalla Presidentessa Annarita Pilotti, nonostante il ko subito in rimonta in quel di Poggibonsi (Siena), è promosso in Serie D (dove manca dalla stagione (1988/89, allora si chiamava Campionato Interregionale) in virtù del gol segnato fuori casa.

TABELLINO DI POGGIBONSI-ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO 3-1 (1°T. 0-0)
POGGIBONSI: Raffa (2000), Mazzolli (76’Alessandro De Vitis), Tafi (83’Ceccatelli), Fatticcioni, Ciolli, Matteo Miccoli (99), Jacopo Galbiati, Cicali (54’Vangi), Marabese, Motti e Riccobono (65’Matteo Bracci). A disposizione: Salvadogi (2000), Zanaj (99), Razzanelli, Veraldi (99) e Verdiani (2001). Allenatore: Alessio Bifini.
ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO: Federico Gagliardini, Frinconi, Monserrat, Nicolosi, Jacopo Stortini, Panichelli, Alessio Palladini, Federico Marziali (2000)-(57’Zira, 2000), Ruzzier (72’Riccardo Cuccù), Ceijas (57’Marozzi) e Gianluca Adami (89’Filippo Raffaeli, 2001). A disposizione: Lorenzo Smerilli (2000), Riccardo Cantarini (2003), Fabio Balestra (2000), Francesco Del Moro (2001) e Lorenzo Orazi (2001). Allenatore: Eddy Mengo.
Arbitro: Nicolò Rodigari di Bergamo, coadiuvato dagli assistenti: Matteo Pressato e Marco Cerilli, entrambi di Latina.
Reti: 60’Ruzzier (A.P.S’E.), 78′ ed 89’Vangi (POG), 94’Vangi (POG) su rigore.
Ammoniti: Ruzzier (A.P.S’E.), Marozzi (A.P.S’E.), Mazzolli (POG) e Vangi (POG).
Angoli: 2-2.
Recuperi: 1’+ 6′.
Spettatori: 1000 circa (di cui 350, quedlli provenienti da Porto Sant’Elpidio [Fermo])
Precedente: Il match d’andata al Comunale Ferranti di Porto Sant’Elpidio Fermo era finito 2-0 (65’Ruzzier, 70’Ceijas) per la squadra marchigiana.

Risultati Finali (2°Turno) di ritorno Play Off Nazionali d’Eccellenza di domenica 9 giugno 2019:

Gara 1: Breno (Eccellenza Lombardia Girone C) -Legnano (Eccellenza Lombardia Girone A) [Gara vietata ai residenti della provincia di Milano per decisione del Prefetto di Brescia; all’andata 1-1] 2-1 (21’Tanghetti, 68’Crea [L] su rigore, 81’Szafran. Al 43’Daniele Sorrentino del Breno ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Pasiani. Al 48’espulso Melchiori del Breno per proteste, condite da espressioni offensive all’indirizzo del Direttore di gara).

Gara 2: Tritium (Lombardia Girone B)-Edmondo Brian (Friuli Venezia Giulia) [all’andata 2-0 per il Tritium] 0-1 (11’Edoardo Peressini)

Gara 3: Mestre (Veneto Girone B)-Pomezia (Lazio Girone B) [all’andata 1-1] 0-0 (Al 95’espulso Gamboni del Pomezia per aver a gioco fermo spinto alle spalle un calciatore avversario)

Gara 4: Poggibonsi (Toscana Girone B)-Atletico Porto Sant’Elpidio (Marche) [all’andata 0-2 per il Porto Sant’Elpidio] 3-1 (60’Ruzzier [A.P.S’E.], 78′ ed 89’Vangi, 94’Vangi su rigore)

Gara 5: Valle del Tevere (Lazio Girone A)-Progresso (Emilia Romagna Girone B) [all’andata 1-3 per il Progresso] 2-1 (61’Gilli [P] 85’ed 87’Francis Gomez. Espulsi: al 69’Giuseppe Danieli della Valle del Tevere per fallo di reazione, colpendo un calciatore avversario con una manata al volto, al 94’il centrocampista italo-albanese del Progresso Karapici per doppia ammonizione e dopo il triplice fischio finale Lorenzo Benedetti della Valle del Tevere per aver rivolto espressioni offensive all’indirizzo del Direttore di gara)

Gara 6: Canicattì (Sicilia Girone A)-Biancavilla (Sicilia Girone B) [all’andata 0-1 per il Biancavilla] 1-0 (32’Di Mercurio. Al 52’espulso Angione del Biancavilla per doppia ammonizione) D.T.S. e poi 1-3 D.C.R. Sequenza rigori: Viglianisi (B) parato da Iacono, Angelo Caronia (C) parato da Virgilio Vitale, Omar Diop (B) parato (ma si ripete e viene nuovamente parato da Iacono), Francesco Maggio (C) parato, Maximiliano Lucarelli (B) gol, Salvatore Giglio (C) parato, Scapellato (B) gol, Comegna (C) gol e Yoboua (B) gol.

Gara 7: Agropoli (Campania Girone B)-Brindisi (Puglia) [all’andata 0-1 per il Brindisi] 1-1 (49’Pignataro [B], 53’Natiello [A] su rigore. Espulsi tutti tra le fila del Brindisi: al 42’Iaia per doppia ammonizione, al 75’il tecnico Massimiliano Olivieri per proteste, all’84’Schirone per aver a gioco fermo e da terra, colpito un calciatore avversario con un calcio alla gamba ed al 90’direttamente dalla panchina, dopo essere stato sostituito Pignataro per proteste e per essersi recato sotto la tribuna occupata dai supporters del Brindisi. Tra il 1° e 2°tempo, la gara è stata sospesa per circa 70 minuti a causa di un malore che ha colpito un tifoso brindisino)

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

In neretto le 7 squadre vincitrici dei Play Off Nazionali d’Eccellenza e dunque promosse in Serie D.

ALBO D’ORO PLAY OFF NAZIONALI D’ECCELLENZA:
1993/94 (Esordio dei Play Off Nazionali che davano inizialmente solo 3 promozioni in Serie D) : Comprensorio Puteolano (Eccellenza Campania Girone A), Osimana (Marche) e Pievigina (Veneto Girone B) ;
1994/95 (da questa stagione in poi diventano 7 le promozioni date dai Play Off Nazionali): Adriese (Eccellenza Veneto Girone A), Asti (Piemonte e Valle d’Aosta Girone A), Montichiari (Lombardia Girone B), Sancataldese (Sicilia Girone A), Silana (Calabria), Terzigno (Campania Girone A) e Vis Stella (Marche) ;
1995/96: Aglianese (Eccellenza Toscana Girone A), Casale (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Patti (Sicilia Girone A), Pordenone (Friuli Venezia Giulia), San Giacomo Interamnia (Molise) che poi però rinuncia alla Serie D, Sanità Napoli (Campania Girone A) e Tecnoleno (Lombardia Girone B);
1996/97: Boys Caivanese (Eccellenza Campania Girone A), Grassina (Toscana Girone B), Rieti (Lazio Girone A), Santarcangiolese (Emilia Romagna Girone B), Rutigliano (Puglia), Schio (Veneto Girone A) e Valenzana (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B);
1997/98: Barletta (Eccellenza Puglia), Grosseto (Toscana Girone A), Guanzatese (Lombardia Girone A), Monselice (Veneto Girone A), Palmese (Campania Girone B), Sant’Angelo 1907 (Lombardia Girone B) e Tivoli (Lazio Girone A);
1998/99: Borgomanero (Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone A), Castrense (Lazio Girone A) che poi nell’estate 2011 si è fusa con la Viterbese dando vita all’attuale Viterbese Castrense, Fiorano (Emilia Romagna Girone A), Fucecchio (Toscana Girone A), Manfredonia (Puglia), Ottaviano (Campania Girone A) e Rodengo Saiano (Lombardia Girone C);
1999/00: Arbus (Eccellenza Sardegna), Belluno (Veneto Girone B), Bra (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Brindisi (Puglia), Cesi (Umbria), Palmanova (Friuli Venezia Giulia) e Real Marcianise (Campania Girone B) ;
2000/01: Cascina (Eccellenza Toscana Girone A), Ebolitana (Campania Girone B), Guanzatese (Lombardia Girone A), Manduria (Puglia), Pozzuolo (Friuli Venezia Giulia), Usmate (Lombardia Girone B) e Val di Sangro (Abruzzo);
2001/02: Carpi (Eccellenza Emilia Romagna Girone A), Guidonia Villanova (Lazio Girone A), Noicattaro (Puglia), Pomigliano Est (Campania Girone A), Real Cesate Saronno (Lombardia Girone A) squadra da non confondere col famoso Saronno calcio che si è sciolto nel 2011, Rovigo (Veneto Girone A) e Sangiustese (Marche);
2002/03: Adernò (Eccellenza Sicilia Girone B), Carpenedolo (Lombardia Girone C), Casteggio Broni (Lombardia Girone A), Grottammare (Marche), Isola Liri (Lazio Girone B), Nuova Avezzano (Abruzzo) e Sestese (Toscana Girone B);
2003/04: Alcamo (Eccellenza Sicilia Girone A), Chiari (Lombardia Girone C), Emme Mezzolara (Emilia Romagna Girone B), Forcoli (Toscana Girone A), Solofra (Campania Girone B), Spes Mentana (Lazio Girone A) e Venegono (Lombardia Girone A);
2004/05: Brindisi (Eccellenza Puglia), Meletolese (Emilia Romagna Girone A), Montenero (Molise), Penne (Abruzzo), Rivignano (Friuli Venezia Giulia), Tritium (Lombardia Girone B) e Virtus Villa (Emilia Romagna Girone B) che poi la stagione successiva ha cambiato nome diventando Verucchio;
2005/06: Acicatena (Eccellenza Sicilia Girone A), Castrovillari (Calabria), Civitavecchiese (Lazio Girone A), Forte dei Marmi (Toscana Girone A), La Nuova Piovese (Veneto Girone A), Pescina Valle del Giovenco (Abruzzo) e Sarzanese (Liguria);
2006/07: Ba.Se.96 Seveso (Eccellenza Lombardia Girone B), Cynthia (Lazio Girone B), Gragnano (Campania Girone B), Novese (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Quarto (Campania Girone A), Scandicci (Toscana Girone B) e Vis Torgiano (Umbria);
2007/08: Albignasego (Eccellenza Veneto Girone A), Boville Ernica (Lazio Girone B), Casoli (Abruzzo), Suzzara (Lombardia Girone C), Trapani (Sicilia Girone A), SC Palazzolo (Sicilia Girone B) e San Gimignano(Toscana Girone A);
2008/09: Aquanera (Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Cantù San Paolo (Lombardia Girone B), F.C. Latina (Lazio Girone A ) poi fusa con la Virtus Latina che era giunta 1a nell’Eccellenza Lazio Girone B, fusione che diede vita all’attuale Unione Sportiva Latina che milita ora in Serie B, Ostuni (Puglia), Palazzolo (Lombardia Girone C), Rossanese (Calabria) e Selargius (Sardegna);
2009/10: Anzio Lavinio (Eccellenza Lazio Girone A), Caperanese (Liguria), Castiglione Savoia (Lombardia Girone C), Cesenatico (Emilia Romagna Girone B), Ebolitana (Campania Girone B), Fortis Trani (Puglia) e Kras Repen (Friuli Venezia Giulia);
2010/11: Giorgione (Eccellenza Veneto Girone B), Internapoli Camaldoli (Campania Girone A), P.R.O. Imperia (Liguria), Sansovino (Toscana Girone B), Sarnese (Campania Girone B), Trestina (Umbria) e Vis Pesaro (Marche) ;
2011/12: Casacacastalda (Eccellenza Umbria), Città de la Cava (Campania Girone B), Città di Messina (Sicilia Girone B), Lupa Frascati (Lazio Girone B), Massese (Toscana Girone A), Real Vicenza (Veneto Girone A) da non confondere col + famoso Vicenza calcio e Trento (Trentino Alto Adige) ;
2012/13: Imolese (Eccellenza Emilia Romagna Girone B), Manfredonia (Puglia), Montegranaro (Marche) poi fusosi con la Fermana vincitrice quell’anno della Coppa Italia Dilettanti e dunque anch’essa promossa in Serie D, Pro Donero (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Terracina (Lazio Girone B), Thermal Abano Teolo (Veneto Girone A) e Torrecuso (Campania Girone B) ;
2013/14: Abano (Eccellenza Veneto Girone A), Castelfidardo (Marche), Fidelis Andria (Puglia), Kras Repen (Friuli Venezia Giulia), Real Trentinara o Sarnese (Campania Girone B) che dir si voglia, San Giovanni Valdarno (Toscana Girone B) e Sporting Bellinzago (Piemonte e Valle d’Aosta Girone A);
2014/15: Castellazzo Bormida (Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Fezzanese (Liguria), Nardò (Puglia), Ravenna (Emilia Romagna Girone B), Serpentara Bellegra Olevano (Lazio Girone B), Varesina (Lombardia Girone A) e Vibonese (Calabria).
2015/16: Anzio (Eccellenza Lazio Girone B), Castrovillari (Calabria), Cavenago Fanfulla (Lombardia Girone B), Legnano (Lombardia Girone A), Pineto (Abruzzo), San Teodoro (Sardegna) e Sicula Leonzio (Sicilia Girone B).
2016/17: Aprilia (Eccellenza Lazio Girone B), Budoni (Sardegna), Clodiense (Veneto Girone A), Fabriano Cerreto (Marche), Folgore Selinunte (Sicilia Girone A), Pavia (Lombardia Girone A) e Team Altamura (Puglia).
2017/18: Calvina (Eccellenza Lombardia Girone C), Castrovillari (Calabria), Ladispoli (Lazio Girone A), Omnia Bitonto (Puglia), Sinalunghese (Toscana Girone B), Torres (Sardegna) e Villa d’Almè Valbrembana (Lombardia Girone B).
2018/19: Atletico Porto Sant’Elpidio (Eccellenza Marche), Biancavilla (Sicilia Girone B), Breno (Lombardia Girone C), Brindisi (Puglia), Mestre (Veneto), Progresso (Emilia Romagna Girone B) e Tritium (Lombardia Girone B).

Elenco delle squadre marchigiane promosse dall’Eccellenza in Serie D senza aver vinto il campionato ma tramite ripescaggi o vittorie in Coppa Italia Dilettanti e Play Off Nazionali:
1993/94: Osimana (Ha vinto una delle 3 finali dei Play Off Nazionali);
1994/95: Vis Stella (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
1995/96: Montegranaro (Ripescaggio avvenuto dopo aver perso una delle 7 finali dei Play Off Nazionali) ;
2001/02: Sangiustese (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
2002/03: Grottammare (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
2008/09: Civitanovese (ripescaggio avvenuto dopo aver perso una delle 7 finali dei Play Off Nazionali) ;
2009/10: Jesina (ripescaggio avvenuto dopo aver perso una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
2010/11: Vis Pesaro (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
2012/13: Fermana (vincitrice Coppa Italia Dilettanti) e Montegranaro Provincia Fermana (ha vinto una della 7 finali dei Play Off Nazionali), squadre che poi nell’estate proprio di quel 2013 si sono fuse formando un’unica realtà: l’attuale Fermana Football Club che milita in serie D Girone F;
2013/14: Castelfidardo (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali).
2014/15: Monticelli (Ripescaggio avvenuto dopo aver perso una delle 7 finali dei Play Off Nazionali)
2016/17: Fabriano Cerreto (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali).
2018/19: Atletico Porto Sant’Elpidio (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali)

Ecco le squadre divise per regioni che in base ai risultati del campo dovrebbero comporre la Serie D 2019/20:
Abruzzo: Avezzano, CHIETI (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Abruzzo), Francavilla 1927, Real Giulianova, Pineto, San Nicolò Notaresco (ex San Nicolò Teramo e Virtus San Nicolò) e Vastese.
Basilicata: Fc Francavilla, GRUMENTUM VAL D’ANGRI (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Basilicata) e MATERA (?; radiato dopo la 26a giornata dalla Serie C Girone C non si sa da quale Categoria ripartirà).
Calabria: Castrovillari, Cittanovese, CORIGLIANO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Calabria), Palmese e Roccella.
Campania: Gelbison Vallo della Lucania, GIUGLIANO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Campania Girone A), Nocerina, Nola, PAGANESE (Retrocessa dopo aver perso il play out di Serie C Girone C), Portici, Savoia, Sorrento, SAN TOMMASO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Campania Girone B) e Turris.
Emilia Romagna: ALFONSINE (Neopromossa avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Emilia Romagna Girone B), Axys Zola, CORREGGESE (Neopromossa avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Emilia Romagna Girone A), Fiorenzuola, Forlì, Lentigione, Mezzolara, Modena (?C), PRO PIACENZA (?; radiato dopo la 27a giornata dalla Serie C Girone A, non si sa da quale Categoria ripartirà), PROGRESSO (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Reggio Audace (Reggiana; ?C), Sammaurese, Savignanese e Vigor Carpaneto.
Friuli Venezia Giulia: Chions, CJarlinz Muzane e SAN LUIGI (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Friuli Venezia Giulia).
Lazio: Albalonga, Aprilia Racing, Cassino, Ladispoli, Latina, Monterosi, Ostia Mare, PRO CALCIO TOR SAPIENZA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Lazio Girone B), Sff Atletico, Trastevere, Virtus Flaminia, Vis Artena e TEAM NUOVA FLORIDA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Lazio Girone A).
Liguria: Fezzanese, Lavagnese, Ligorna, Savona, Unione Sanremo e VADO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Liguria).
Lombardia: Adrense, Arconatese, BRENO (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), BRUSAPORTO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Lombardia Girone C), Calvina, Caravaggio, Caronnese, CASTELLANZESE (Neopromossa avendo vinto Campionato d’Eccellenza Lombardia Girone A), Cavenago Fanfulla, Ciliverghe Mazzano, Crema, Folgore Caratese, Inveruno, Mantova (?C), Milano City (ex Bustese), NIBIONNOGGIONO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Lombardia Girone B), Ponte San Pietro Isola, Pro Sesto (?C), Rezzato (?), Scanzorosciate, Seregno, Sondrio, TRITIUM (Neopromosso avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Villa d’Almè Valbrembana e Virtus Bergamo.
Marche: ALMA JUVENTUS FANO (?C; retrocessa direttamente dalla Serie C, dove è giunta 20a ed ultima nel Girone B), ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Jesina, Matelica (vincitore della Coppa Italia di Serie D 2019), Montegiorgio, Recanatese, Sangiustese e TOLENTINO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Marche).
Molise: Campobasso e VASTOGIRARDI (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Molise).
Piemonte: Borgosesia, Bra, Casale, Chieri, CUNEO (?; retrocesso dopo aver perso il play out di Serie C Girone A), FOSSANO (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone B) e VERBANIA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone A).
Puglia: Audace Cerignola (?C), BISCEGLIE (?C; retrocesso dopo aver perso lo spareggio play out Inter-Girone di Serie C), BRINDISI (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), CASARANO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Puglia e la Coppa Italia Dilettanti 2019), Città di Fasano , Fidelis Andria, Gravina, Nardò, Omnia Bitonto, Taranto (?C) e Team Altamura.
Sardegna: Budoni, Lanusei, MURAVERA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Sardegna), Sassari Latte Dolce e Torres (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza).
Sicilia: Acireale, BIANCAVILLA (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Città di Messina, Gela (?), LICATA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Sicilia Girone A), Marsala, MARINA DI RAGUSA (Neopromosso avendo vinto Campionato d’Eccellenza Sicilia Girone B), Messina e Troina.
Toscana: Aglianese, Aquila Montevarchi, Gavorrano, Ghivizzano Borgoamozzano, GRASSINA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Toscana Girone B), GROSSETO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Toscana Girone A), Ponsacco, Prato, Real Forte Querceta, San Donato Tavarnelle, Sangiovannese, Scandicci, Seravezza Pozzi e Tuttocuoio.
Trentino Alto Adige: DRO ALTO GARDA (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Trentino Alto Adige), Levico Terme e Virtus Bolzano.
Umbria: Bastia, Cannara, FOLIGNO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Umbria) e Sporting Trestina.
Veneto: Adriese, Ambrosiana, Belluno, CALDIERO TERME (Neopromosso in quanto finalista della Coppa Italia Dilettanti 2019, vinta dal Casarano che era già promosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Puglia), Campodarsego, Cartigliano, Clodiense Chioggia, Delta Rovigo, Este, Montebelluna, LUPARENSE (Neopromossa avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Veneto Girone B), MESTRE (Neopromosso, avendo vinto una delle 7 finali dei Play off Nazionali d’Eccellenza), Union Feltre, VIGASIO (Neopromosso avendo vinto il Campionato d’Eccellenza Veneto Girone A), Villafranca Veronese e VIRTUS VECOMP VERONA (?C; retrocessa dopo aver perso il play out di Serie C Girone B).
Repubblica di San Marino: San Marino.

In MAIUSCOLO le squadre retrocesse (dalla Serie C), neopromosse (dall’Eccellenza) e quelle che potrebbero essere aggiunte in soprannumero.

(?)= Squadre radiate o a rischio iscrizione che ancora non si sa da quale Categoria ripartiranno.
(?C)= Squadre che sperano nel ripescaggio in Serie C.

ECCELLENZA CALCIO

Ecco il quadro Nazionale aggiornato di tutte le squadre che hanno vinto i propri campionati regionali d’Eccellenza e sono dunque approdate in Serie D:
Abruzzo : Chieti
Basilicata: Grumentum Val d’Agri
Calabria: Corigliano
Campania: Giugliano che aveva chiuso torneo a pari punti (70) con la Frattese, ma poi ha conquistato il Campionato e la conseguente promozione in Serie D battendo la squadra di Frattamaggiore (Napoli) per 2-0 dopo i tempi supplementari nello spareggio giocato domenica 28 aprile a Castellammare di Stabia (Nel Girone A) e San Tommaso (Nel Girone B )
Emilia Romagna: Correggese (Girone A) ed Alfonsine (Girone B)
Friuli Venezia Giulia: San Luigi
Lazio: Team Nuova Florida (Girone A) e Pro Calcio Tor Sapienza (Girone B )
Liguria: Vado
Lombardia (unica regione che ha tre Gironi d’Eccellenza): Castellanzese (Girone A), Nibionnoggiono (Girone B) e Brusaporto (Girone C)
Marche: Tolentino
Molise: Vastogirardi
Piemonte e Valle D’Aosta (unica regione che non ha un proprio girone d’Eccellenza): Verbania (Girone A) e Fossano (Girone B)
Puglia: Casarano (che ha poi vinto anche la Coppa Italia Dilettanti)
Sardegna: Muravera
Sicilia: Licata (Girone A ) e Marina di Ragusa (Girone B)
Toscana: Grosseto (Girone A) e Grassina (Girone B).
Trentino Alto Adige: Dro Alto Garda
Umbria: Foligno
Veneto: Vigasio (Girone A) e Luparense (Girone B).
In neretto le squadre promosse in serie D.
A queste squadre sopra citate nei rispettivi Gironi di Serie D dove verranno inserite si aggiungono il Caldiero Terme (squadra veneta finalista della Coppa Italia Dilettanti vinta dal Casarano che ha conquistato anche il suo Campionato d’Eccellenza Puglia e dunque già ottenuto promozione in D) e le 7 vincitrici dei play off Nazionali (Atletico Porto Sant’Elpidio [Eccellenza Marche], Biancavilla [Sicilia Girone B], Breno [Lombardia Girone C], Brindisi [Puglia], Mestre [Veneto], Progresso [Emilia Romagna Girone B] e Tritium [Lombardia Girone B]) d’Eccellenza.

CALENDARIO COMPLETO PLAY OFF NAZIONALI D’ECCELLENZA:

Risultati Semifinali (1°Turno) d’andata di domenica 19 maggio 2019:

Gruppo A) Mestre (Eccellenza Veneto Girone B) -Pont Donnaz Hône Arnad (Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone A) 4-1 (5’e 17’Luca Rivi, 57’Jeantet [P.D.H.A.], 72’Dal Dosso, 81’Bradaschia su rigore).

Gruppo B) Rivarolese (Liguria) -Tritium (Lombardia Girone B) 0-0 (al 34’espulso Napello della Rivarolese per doppia ammonizione)

Gruppo C) Pozzonovo (Veneto Girone A) – Edmondo Brian (Friuli Venezia Giulia) 1-1 (38’Grion [E.B.], 72’Pasetto [P] su rigore)

Gruppo D) Maia Alta (Trentino Alto Adige)-Legnano (Lombardia Girone A) 1-2 (19’Lanthaler [M.A.], 20’Andrea Borghi, 23’Nasali)

Gruppo E) Breno (Lombardia Girone C) -Canelli (Piemonte Valle d’Aosta Girone B) 2-0 (39’Zagari su rigore, 45′Szafran)

Gruppo F) Fucecchio (Toscana Girone A) -Valle del Tevere (Lazio Girone A) [Gara giocata sabato 18 maggio] 0-1 (25’Giuseppe Danieli).

Gruppo G) Pomezia (Lazio Girone B) – Sorso (Sardegna) 0-1 (76’Pulina. All’89’espulso Altea del Sorso per doppia ammonizione)

Gruppo H) Poggibonsi (Toscana Girone B)- Agazzanese (Emilia Romagna Girone A) 1-0 (45’Cicali)

Gruppo I) Lama Calcio (Umbria) -Progresso (Emilia Romagna Girone B) 0-0 (Al 42’espulso Mattia Cappellacci del Lama Calcio per doppia ammonizione)

Gruppo L) Torrese (Abruzzo) – Atletico Porto Sant’Elpidio (Marche) 1-3 (8’Gianluca Adami, 48’Ruzzier, 74’Riccardo Cuccù, 85’Alessandro Nardone [T])

Gruppo M) Canicattì (Sicilia Girone A) –Gladiator (Campania Girone A) 2-1 (37’Liccardi [G], 38′ Rosella, 64’Angelo D’Angelo)

Gruppo N) Reggiomediterranea (Calabria) – Biancavilla (Sicilia Girone B) 1-0 (41’Zampaglione)

Gruppo O) Lavello (Basilicata) – Brindisi (Puglia) 2-3 (26’e 61’Pablo Andres Acosta, 69’Piermariano Gerardi [L], 73’Paolo Procida, 83’Piermariano Gerardi [L]. Al 75’espulso direttamente dalla panchina dopo essere stato sostituito il portiere del Lavello Cilumbriello per aver inveito contro propri tifosi che lo contestavano rispondendo loro e creando un clima di tensione)

Gruppo P) Agropoli (Campania Girone B) – Roseto (Molise) 3-2 (19’Velio Raimondi, 23’D’Aries [R], 63’Melino [R], 65’Limatola su rigore, 86’Pirone)

Risultati semifinali (1°Turno) di ritorno di domenica 26 maggio 2019:

Gruppo A) Pont Donnaz Hône Arnad (Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone A)-Mestre (Eccellenza Veneto Girone B) 2-2 (30’Luca Rivi [M], 45’Varvelli [P.D.H.A.], 65’Zambon [M], 70’Gai [P.D.H.A.])

Gruppo B) Tritium (Lombardia Girone B)-Rivarolese (Liguria) 2-0 (9’Alessandro Volpi (T), 92’Riccardo Motta. Al 93’espulso Ymeri della Rivarolese per doppia ammonizione)

Gruppo C) Edmondo Brian (Friuli Venezia Giulia)-Pozzonovo (Veneto Girone A) 1-0 (36’Stiso)

Gruppo D) Legnano (Lombardia Girone A)-Maia Alta Obermais (Trentino Alto Adige) 3-0 a tavolino (Gara non disputata in quanto il Maia Alta Obermais non è sceso in campo. Infatti dopo che gli ultras legnanesi avevano assaltato con delle sassate il pullman dei tifosi bolzanini. A seguito dell’agguato i sostenitori dell’Obermais hanno deciso di tornare a casa ed il presidente del club trentino Hannes Schnitzer ha subito dichiarato di non voler schierare la squadra in assenza del proprio pubblico)

Gruppo E) Canelli (Piemonte Valle d’Aosta Girone B)-Breno (Lombardia Girone C) 0-1 (45’Melchiori su rigore. Al 71’espulso l’attaccante italo-ghanese del Breno Ephrain per fallo di reazione [gomitata al mento ad Alasia]. Al 75’Celeste del Canelli ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Serio)

Gruppo F) Valle del Tevere (Lazio Girone A)-Fucecchio (Toscana Girone A) [Gara giocata sabato 25 maggio] 1-0 (36’Giuseppe Danieli su rigore. Al 52’espulso Passiatore della Valle del Tevere per doppia ammonizione)

Gruppo G) Sorso (Sardegna)-Pomezia (Lazio Girone B) 1-2 (17’Gamboni, 61’Tedde [S], 92’Gamboni su rigore. Espulsi: al 76’direttamente dalla panchina il portiere di riserva del Pomezia Mastella per essere entrato sul terreno di gioco spintonando un calciatore avversario e scatenando un parapiglia tra i componenti delle 2 squadre ed al termine della gara Pulina del Sorso per proteste ponendosi viso a viso con l’arbitro)

Gruppo H) Agazzanese (Emilia Romagna Girone A)-Poggibonsi (Toscana Girone B) 2-1 (57’Alessandro De Vitis [P], 65’Panigada, 94’autorete di Alessandro De Vitis).

Gruppo I) Progresso (Emilia Romagna Girone B)-Lama Calcio (Umbria) 2-1 (43’Karapici, 62’Massimiliano Rossi, 63’Veneroso [L.C.])

Gruppo L) Atletico Porto Sant’Elpidio (Marche)-Torrese (Abruzzo) 3-0 (25’Ruzzier, 66’Riccardo Cuccù, 89’Zira. Espulsi: durante l’intervallo il difensore Riccardo Marcantoni del Porto Sant’Elpidio ed il tecnico della Torrese Cristofari per reciproche scorrettezze a suon di schiaffi e spinte ed al 77’Roberto Ferri della Torrese per gioco falloso)

Gruppo M) Gladiator (Campania Girone A)-Canicattì (Sicilia Girone A) 1-1 (6’Andrea Di Pietro [G], 44’Angelo D’Angelo [C])

Gruppo N) Biancavilla (Sicilia Girone B)-Reggiomediterranea (Calabria) 2-0 (6’Viglianisi, 54’Di Peri)

Gruppo O) Brindisi (Puglia)-Lavello (Basilicata) 2-1 (1’Paolo Procida, 15’Piermariano Gerardi [L], 39’Dino Marino)

Gruppo P) Roseto (Molise)-Agropoli (Campania Girone B) 1-2 (42’Tusiano [R], 82’Capozzoli, 95’Masocco. Al 60’espulso Velio Raimondi dell’Agropoli per fallo da ultimo uomo)

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
In neretto le 14 squadre approdate in finale.

Risultati Finali (2°Turno) d’andata di domenica 2 giugno 2019:

Gara 1: Legnano (Eccellenza Lombardia Girone A)-Breno (Eccellenza Lombardia Girone C) 1-1 (13’Andrea Borghi [L], 48’Szafran [B])

Gara 2: Edmondo Brian (Friuli Venezia Giulia)-Tritium (Lombardia Girone B) 0-2 (39’Alessandro Volpi, 89’Gabellini)

Gara 3: Pomezia (Lazio Girone B)-Mestre (Veneto Girone B) 1-1 (3’Corteggiano [M], 21’Cestrone [P]. Al 65’Luca Rivi del Mestre ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Edoardo Matteo Pinna)

Gara 4: Atletico Porto Sant’Elpidio (Marche)-Poggibonsi (Toscana Girone B) 2-0 (65’Ruzzier, 70’Ceijas)

Gara 5: Progresso (Emilia Romagna Girone B)-Valle del Tevere (Lazio Girone A) 3-1 (35’Resta, 41’Leonardo Josè Paletta [V.d.T.], 80’Gilli su rigore, 84’Massimiliano Rossi. Al 78’Giuseppe Danieli della Valle del Tevere ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Tartaruga. Espulsi entrambi tra le fila della Valle del Tevere: al 79’Manga per fallo da ultimo uomo ed all’82’Macrì per aver pronunciato una frase ritenuta blasfema)

Gara 6: Biancavilla (Sicilia Girone B)-Canicattì (Sicilia Girone A) 1-0 (70’Ancione su rigore. Al 62’espulso Cammareri del Canicattì per aver colpito un calciatore avversario con un pugno)

Gara 7: Brindisi (Puglia)-Agropoli (Campania Girone B) 1-0 (72’Dino Marino)

Risultati Finali (2°Turno) di ritorno di domenica 9 giugno 2019:

Gara 1: Breno (Eccellenza Lombardia Girone C) -Legnano (Eccellenza Lombardia Girone A) [Gara vietata ai residenti della provincia di Milano per decisione del Prefetto di Brescia] 2-1 (21’Tanghetti, 68’Crea [L] su rigore, 81’Szafran. Al 43’Daniele Sorrentino del Breno ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Pasiani. Al 48’espulso Melchiori del Breno per proteste, condite da espressioni offensive all’indirizzo del Direttore di gara).

Gara 2: Tritium (Lombardia Girone B)-Edmondo Brian (Friuli Venezia Giulia) 0-1 (11’Edoardo Peressini)

Gara 3: Mestre (Veneto Girone B)-Pomezia (Lazio Girone B) 0-0 (Al 95’espulso Gamboni del Pomezia per aver a gioco fermo spinto alle spalle un calciatore avversario)

Gara 4: Poggibonsi (Toscana Girone B)-Atletico Porto Sant’Elpidio (Marche) 3-1 (60’Ruzzier [A.P.S’E.], 78′ ed 89’Vangi, 94’Vangi su rigore)

Gara 5: Valle del Tevere (Lazio Girone A)-Progresso (Emilia Romagna Girone B) 2-1 (61’Gilli [P] 85’ed 87’Francis Gomez. Espulsi: al 69’Giuseppe Danieli della Valle del Tevere per fallo di reazione, colpendo un calciatore avversario con una manata al volto, al 94’il centrocampista italo-albanese del Progresso Karapici per doppia ammonizione e dopo il triplice fischio finale Lorenzo Benedetti della Valle del Tevere per aver rivolto espressioni offensive all’indirizzo del Direttore di gara)

Gara 6: Canicattì (Sicilia Girone A)-Biancavilla (Sicilia Girone B) 1-0 (32’Di Mercurio. Al 52’espulso Angione del Biancavilla per doppia ammonizione) D.T.S. e poi 1-3 D.C.R. Sequenza rigori: Viglianisi (B) parato da Iacono, Angelo Caronia (C) parato da Virgilio Vitale, Omar Diop (B) parato (ma si ripete e viene nuovamente parato da Iacono), Francesco Maggio (C) parato, Maximiliano Lucarelli (B) gol, Salvatore Giglio (C) parato, Scapellato (B) gol, Comegna (C) gol e Yoboua (B) gol.

Gara 7: Agropoli (Campania Girone B)-Brindisi (Puglia) 1-1 (49’Pignataro [B], 53’Natiello [A] su rigore. Espulsi tutti tra le fila del Brindisi: al 42’Iaia per doppia ammonizione, al 75’il tecnico Massimiliano Olivieri per proteste, all’84’Schirone per aver a gioco fermo e da terra, colpito un calciatore avversario con un calcio alla gamba ed al 90’direttamente dalla panchina, dopo essere stato sostituito Pignataro per proteste e per essersi recato sotto la tribuna occupata dai supporters del Brindisi. Tra il 1° e 2°tempo, la gara è stata sospesa per circa 70 minuti a causa di un malore che ha colpito un tifoso brindisino)

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

In neretto le 7 squadre vincitrici dei Play Off Nazionali d’Eccellenza e dunque promosse in Serie D.

INFO ECCELLENZA: Importante, nella costruzione degli organici, soprattutto per le squadre che aspirano alla vittoria finale è la scelta degli under. Sono stati fissati gli obblighi di impiego dei cosiddetti “fuoriquota” nelle diverse categorie. Per quanto riguarda i campionati Regionali di Eccellenza e di Promozione, le squadre partecipanti, nella stagione 2019/20 dovranno schierare minimo un giovane nato nel 2000 ed uno nato nel 2001.

ECCELLENZA MARCHE:

ALBO D’ORO ECCELLENZA MARCHE:
1991/92: Nuova Maceratese; 1992/93: Tolentino; 1993/94 : Nuova Jesi (Jesina) ; 1994/95: Sambenedettese ; 1995/96: Lucrezia ; 1996/97: Urbania ; 1997/98 : Monturanese ; 1998/99: Civitanovese; 1999/00: Real Montecchio ; 2000/01: Cagliese ; 2001/02 : Truentina Castel di Lama ; 2002/03: Imab Urbino ; 2003/04: Pergolese ; 2004/05: Maceratese ; 2005/06: Centobuchi ; 2006/07: Recanatese ; 2007/08: Elpidiense Cascinare ; 2008/09: Bikkembergs Fossombrone (poi divenuta Forsempronese) ; 2009/10: Sambenedettese ; 2010/11: Ancona 1905; 2011/12: Maceratese; 2012/13: Matelica; 2013/14: Sambenedettese; 2014/15: Folgore Falerone Montegranaro (poi divenuta Folgore Veregra); 2015/16: Civitanovese; 2016/17: Sangiustese; 2017/18: Montegiorgio; 2018/19:Tolentino.

RIEPILOGO CLASSIFICA FINALE 2018/19:

Promozione diretta in Serie D
1) Tolentino *(D)* 71,

Zona Play Off
2) Atletico Porto Sant’Elpidio @(D)@ 63,
3) Fabriano Cerreto @ 62,
4) Urbania @ 58,

5) Atletico Gallo Colbordolo 53 (distacco troppo elevato in quanto pari ai 10 punti dalla 2a per disputare Play Off),
6) Pergolese 51,
7) Grottammare 47,
8) Forsempronese 46,
9) Sassoferrato Genga 46,
10) Montefano 46,
11) Marina 46,
12) Porto d’Ascoli 45,

Zona play out
13) San Marco Servigliano Lorese ° 42,
14) Atletico Alma Fano ° 39,
15) Biagio Nazzaro Chiaravalle ° ^ 38,
16) Camerano ° ^ 36,

Retrocessioni dirette in Promozione Marche
17) Portorecanati ^ 28,
18) Monticelli (-1) ^ 5.

(-1)= un punto di penalizzazione.

*(D)*= Promosso direttamente in Serie D.
@(D)@= Ha disputato e vinto i Play Off d’Eccellenza Marche e poi quelli Nazionali, venendo promosso in Serie D.
@= Hanno disputato Play Off
°= Hanno disputato play out
° ^= Retrocesse dopo i Play Out.
^= Direttamente retrocesse in Promozione Marche.

VERDETTI:

Tolentino è direttamente promosso in Serie D.

Play Off semifinale in gara unica (in casa della meglio classificata al termine della Regular Season) di mercoledì 8 maggio 2019: Fabriano Cerreto (3°)-Urbania (4°) 2-0 (35’Matteo Baldini, 91’Guido Galli).

In neretto la squadra approdata in finale.

Si è giocata una sola semifinale, in quanto l’Atletico Porto Sant’Elpidio (2°) ha chiuso Regular Season con un vantaggio (+ 10) pari ai 10 punti sull’ Atletico Gallo Colbordolo (5°). E così la squadra fermana si è direttamente qualificata per la finale.

Finale in gara unica di domenica 12 maggio al Comunale Ferranti di Porto Sant’Elpidio (Fermo):
Atletico Porto Sant’Elpidio (2°)-Fabriano Cerreto (3°) 2-1 (42’e 50’Ruzzier, 60’Giuliacci [F.C.]).

L’Atletico Porto Sant’Elpidio ha vinto i Play Off d’Eccellenza Marche e quelli Nazionali, approdando in Serie D.

ALBO D’ORO PLAY OFF ECCELLENZA MARCHE:
2002/03: Grottammare ; 2003/04: Urbisalviense; 2004/05: Vigor Senigallia ; 2005/06: Montegiorgio ; 2006/07:Fossombrone ; 2007/08: Cingolana; 2008/09: Civitanovese ; 2009/10: Jesina; 2010/11: Vis Pesaro; 2011/12: Tolentino ; 2012/13: Montegranaro; 2013/14: Non disputati visto ampi distacchi col Castelfidardo 2° nella Regular Season direttamente qualificato per i PLay Off Nazionali; 2014/15: Monticelli; 2015/16: Biagio Nazzaro; 2016/17: Fabriano Cerreto; 2017/18: Porto d’Ascoli; 2018/19: Atletico Porto Sant’Elpidio.

Play Out in gara unica (in casa della migliore classificata nella Regular Season) di domenica 12 maggio 2019:

San Marco Servigliano Lorese (13°)-Camerano (16°) 2-1 (25’Lorenzo Alessandroni [C], 59’ed 87’Giorgio Galli. Al 38’Elia Donzelli del Camerano ha fallito un rigore, colpendo in pieno la traversa).

Atletico Alma Fano (14°)–Biagio Nazzaro (15a) 2-1 (19’Cecchetti [B.N.], 47’p.t. Damiano su rigore, 58’Mattia Sassaroli direttamente da calcio d’angolo).

San Marco Servigliano Lorese ed Atletico Alma Fano sono salve, restando così in Eccellenza Marche.
Camerano e Biagio Nazzaro (retrocessa dopo 15 stagioni consecutive in Eccellenza Marche: dalla stagione 2004/05 a questa 2018/19) invece retrocedono in Promozione Marche.

Portorecanati penultimo (17°) e Monticelli ultimo (18°), sono direttamente retrocesse in Promozione Marche .

INFO ECCELLENZA MARCHE: L’Eccellenza Marche 2019/20 includerà oltre al Castelfidardo direttamente retrocesso dalla serie D Girone F, l’Anconitana, il Valdichienti Ponte e la Vigor Senigallia.
L’Anconitana (squadra di Ancona. Rappresenta il glorioso Ancona calcio, fallito nell’estate 2017 dopo la retrocessione dalla Lega Pro Girone B in D e costretto a ripartire dalla 1a Categoria Marche Girone B), guidato in panchina da Francesco Nocera, ha vinto il Campionato di Promozione Marche Girone A con 2 giornate d’anticipo grazie ai 10 punti di vantaggio sulla Vigor Senigallia, giunta 2a.
Mentre il Valdichienti Ponte (Squadra di Morrovalle [Macerata] che gioca le sue gare interne al Villa San Filippo di Monte San Giusto [Macerata]), guidato in panchina da Luigi Giandomenico, ha vinto il Campionato di Promozione Marche Girone B con una giornata d’anticipo, in virtù dei 5 punti (poi scesi a 2 dopo l’ultima giornata) di vantaggio sull’Atletico Ascoli, 2°, ottenendo la promozione (la 2a consecutiva dopo quella della scorsa stagione dalla 1a Categoria Marche Girone C alla Promozione Marche, vincendo i Play Off) in Eccellenza (dove approda per la 1a volta nella sua storia).
Il Valdichienti Ponte di Giandomenico si è poi laureato Campione Regionale di Promozione vincendo anche la Supercoppa (che si gioca ogni anno a fine stagione, tra la vincente del Girone A e quella del Girone B di Promozione Marche) 2019, battendo per 1-2 (31′ Andrea Lattanzi, 64’Jachetta [A], 77’Bellesi) l’Anconitana nella finale in gara unica giocata sabato 4 maggio al Comunale Del Conero di Ancona.
A Castelfidardo, Anconitana e Valdichienti Ponte si aggiunge come detto sopra la Vigor Senigallia (squadra di Senigallia, comune in provincia di Ancona che giunta 2a nel Girone A, ha poi vinto la finalissima Play Off Inter-Girone) guidata in panchina da Massimiliano Guiducci, che ha vinto la finale in gara unica Inter-Girone (quest’anno 2a Girone A vs vincitrice Play Off Girone B) di Promozione Marche giocata domenica 19 maggio al Comunale Della Vittoria di Tolentino (Macerata), battendo per 2-1 (41’Denis Pesaresi, 64’Sosi [A.A.], 70’Luca Morganti. Al 73’espulso Lion Giovannini dell’Atletico Ascoli per fallo di reazione su Andrea Sabbatini) l’Atletico Ascoli (che giunto 2° nel Girone B, ha poi vinto i Play Off del suddetto Girone battendo in finale la Civitanovese per 3-1 dopo i tempi supplementari) tornando così dopo 3 stagioni in Eccellenza (dove manca dalla stagione 2015/16).
La già citata Anconitana a cui è sfuggito il triplete, ha comunque centrato il double, vincendo oltre al Campionato la Coppa Italia di Promozione Marche 2019 battendo per 3-2 (15’Ruibal, 23’Mastronunzio, 59’Andreucci [M], 86’Jachetta, 94’Andreucci [M]) nella finale in gara unica tra nobili decadute, giocata domenica 14 aprile al Comunale Helvia Recina di Macerata, la Maceratese (squadra che ha chiuso 5a in Promozione Marche Girone B e poi partecipato ai Play Off).

ECCELLENZA MARCHE (che tornerà a 16 squadre) 2019-2020
ANCONITANA (Neopromossa in Eccellenza avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone A)
ATLETICO ALMA FANO
ATLETICO GALLO COLBORDOLO
CASTELFIDARDO (Direttamente retrocesso in Eccellenza dalla Serie D Girone F dove è giunto 20° ed ultimo; ha presentato domanda di ripescaggio in Serie D)
FABRIANO CERRETO
FORSEMPRONESE
GROTTAMMARE
MARINA
MONTEFANO
PERGOLESE
PORTO D’ASCOLI
SAN MARCO SERVIGLIANO LORESE
SASSOFERRATO GENGA
URBANIA
VALDICHIENTI PONTE (Neopromosso in Eccellenza [dove approda per la 1a volta nella sua storia] avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone B e poi anche la Supercoppa di Promozione)
VIGOR SENIGALLIA (Neopromossa in Eccellenza avendo vinto contro l’Atletico Ascoli la finale Play Off Intergirone di Promozione Marche)

Queste le 16 squadre che ad oggi dovrebbero comporre il prossimo massimo Campionato Regionale marchigiano salvo ripescaggi o colpi di scena.

La quota d’iscrizione per il Campionato d’Eccellenza è di €. 3.480,00. Le squadre sopra citate aventi dirito si potranno iscrivere dall’8 al 24 (fino alle ore 19) luglio 2019 .

In neretto le squadre nuove rispetto alla stagione 2018/19 da poco conclusa.

SERIE D:

La Sangiustese calcio ha vinto per il 2° anno consecutivo la Coppa Disciplina.

Classifiche Gironi e Coppa Disciplina Serie D stagione 2018 -2019

Società promosse e retrocesse Serie D 2018-19

Graduatorie Ripescaggi Play off Serie D 2019

Graduatoria definitiva giovani D valore 2019

Regolamento e procedura Play Off

Regolamento e procedura Play Out

Tabella punteggi validi per i ripescaggi 2018-19

Impiego calciatori giovani 2019-2020

Queste le 9 squadre dei Gironi di Serie D promosse in Serie C:
Girone A : Lecco ;
Girone B: Como ;
Girone C: Arzignano Valchiampo ;
Girone D : Pergolettese (ex Pergocrema) che nello spareggio in gara unica giocato al Comunale Silvio Piola di Novara ha battuto per 2-1 ( 13’Mattia Morello, 18’autorete di Bortoluz [M], 38’Stefano Franchi) il Modena (che dopo il ko nello spareggio, ha esonerato il tecnico Alberto Bollini che aveva rilevato alla 19a giornata l’esonerato Luigi Apolloni) con cui aveva chiuso Regular Season in testa a pari punti (73);
Girone E (a 20 squadre): Pianese;
Girone F (a 20 squadre): Romagna Centro Cesena;
Girone G (a 20 squadre): Avellino che nello spareggio in gara unica giocato al Comunale Manlio Scopigno di Rieti ha battuto per 2-0 (39’De Vena, 49’Tribuzzi) il Lanusei con cui aveva chiuso Regular Season in testa a pari punti (83);
Girone H : Az Picerno ;
Girone I : Bari.
In neretto le 9 squadre promosse in Serie C.
Le 9 vincitrici dei rispettivi gironi si sono poi giocate lo Scudetto Dilettanti.
A queste 9 squadre si aggiungeranno nella prossima Serie C le 3 direttamente retrocesse (Foggia, Padova e Carpi) e la perdente (Venezia) dello spareggio play out di Serie B.

POULE SCUDETTO 2019:

Girone Triangolare 1: Lecco (Girone A), Como (Girone B) e Arzignano Valchiampo (Girone C)

Girone Triangolare 2: Pergolettese (Girone D), Pianese (Girone E) e Romagna Centro Cesena (Girone F)

Girone Triangolare 3: Avellino (Girone G), Az Picerno (Girone H) e Bari (Girone I)

Fase finale per il Titolo di Campione d’Italia Dilettanti 2018/19:

Risultati 1a Giornata Gironi Triangolari di domenica 19 maggio 2019:

Girone Triangolare 1: Arzignano Valchiampo (un punto)-Como (un punto) 0-0. Ha riposato: Lecco (-).

Girone Triangolare 2: Pianese (0 punti)-Romagna Centro Cesena (3 punti) 0-1 (44’Capellini). Ha riposato: Pergolettese (-).

Girone Triangolare 3: Bari (un punto)-Az Picerno (un punto) 0-0. Ha riposato: Avellino (-).

Risultati 2a giornata di domenica 19 maggio:

Girone Triangolare 1: Lecco (3 punti)-Arzignano Valchiampo (1) [Gara giocata sabato pomeriggio 18 maggio] 2-1 (7’Guido Parasecoli [A.V.], 33’Nicola Segato su rigore, 78’Riccardo Capogna). Ha riposato: Como (1) .

Girone Triangolare 2: Pergolettese (3) -Pianese (0) 2-1 (16’Bortoluz, 39’Gullit, 52’Lorenzo Benedetti [Pi]. Ha riposato: Romagna Centro Cesena (3)

Girone Triangolare 3: Avellino (3)-Bari (1) 1-0 (58’De Vena). Ha riposato: Az Picerno (1).

Risultati 3a ed ultima giornata di mercoledì 22 maggio:

Girone Triangolare 1: Como-Lecco 3-3 (31’Nicola Segato [L] su rigore, 35’Michele Silvestro [L], 57’Ameth Fall [L], 63’Alessandro Gabrielloni [C], 72’Federico Gentile [C], 89’Borghese [C]. Al 61’espulso Nicola Segato del Lecco per doppia ammonizione. Al 79’Borghese del Como ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite greco Safarikas). Ha riposato: Arzignano Valchiampo.
Classifica Finale: Lecco 4, Como 2 ed Arzignano Valchiampo 1.

Girone Triangolare 2: Romagna Centro Cesena-Pergolettese 3-1 (16’Tola, 23’Capellini, 46’Panatti [P], 53’Capellini). Ha riposato: Pianese.
Classifica Finale: Romagna Centro Cesena 6, Pergolettese 3 * e Pianese 0.

Girone Triangolare 3: Az Picerno-Avellino 0-1 (81’De Vena. Al 12’Santaniello dell’Az Picerno ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Lagomarsini. Al 93’espulso Gerbaudo dell’Avellino per proteste, condite da espressioni offensive ed ingiuriose all’indirizzo del Direttore di gara). Ha riposato: Bari.
Classifica Finale: Avellino 6, Az Picerno e Bari 1.

*= Qualificata come migliore 2a classificata.

In neretto le 4 squadre approdate alle semifinali.

Risultati Semifinali in gara unica di venerdì 31 maggio 2019:

1a semifinale al Comunale Enzo Blasone di Foligno (Perugia): Romagna Centro Cesena-Lecco 0-2 (53’e 60’Riccardo Capogna)

2a semifinale al Comunale Pietro Barbetti di Gubbio (Perugia): Avellino-Pergolettese 3-0 (22’su punizione e 77’sempre su punizione Di Paolantonio, 94’Ciotola)

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara unica di domenica 2 giugno 2019 giocata al Comunale Renato Curi di Perugia e trasmessa in diretta in chiaro in streaming su Repubblica Tv e su Pmg Sport (canale gratuito visibile su Youtube):

Lecco (Squadra vincitrice del Girone A della Serie D)-Avellino (Squadra vincitrice del Girone G della Serie D) 1-1 D.T.R. (54’Riccardo Capogna [L], 58’Santiago Morero [A]) e 0-2 D.C.R. Sequenza rigori: Nicola Segato (L) palo, Santiago Morero (A) gol, Pedrocchi (L) parato, Vincenzo Pepe (A) parato, Lisai (L) palo, Di Paolantonio (A) gol ed Ameth Fall (L) alto sopra la traversa.

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

L’Avellino (al 1° Scudetto Dilettanti vinto), succede nell’Albo d’oro all’Aurora Pro Patria (che la scorsa stagione aveva vinto lo scudetto battendo in finale per 2-1, la Vibonese), conquistando il titolo di Campione d’Italia Dilettanti 2019.

ALBO D’ORO SCUDETTO DILETTANTI:
1952/53: Catanzaro; 1953/54: Bari; 1954/55: Colleferro (batte al sorteggio Mestrina); 1955/56: Siena ; 1956/57: Ravenna; 1957/58: Cosenza, Mantova e Spezia (ad ex aequo nel Campionato Interregionale) e Civitavecchiese (giocato tra le vincitrici dei gironi 1a Categoria); 1958/59:Cascina (giocato tra le vincitrici dei gironi del Campionato Nazionale Dilettanti); 1959/60: Ponziana (giocato tra le vincitrici dei gironi di 1a Categoria); 1960/61: Borgomanero (giocato tra le vincitrici dei gironi 1a Categoria) ; 1961/62: Nocerina (titolo giocato tra le vincitrici dei gironi 1a Categoria); Poi non assegnato fino alla stagione –1966/67: Sessana (giocato tra le vincitrici dei gironi di 1a Categoria); Poi dal 1988 al 1992 è stato assegnato il trofeo Jacinto (che si giocava tra le squadre di Interregionale promosse in C2; torneo precursore dell’odierno Scudetto Dilettanti):
1987/88: Trani; 1988/89: Valdagno; 1989/90: Enna; 1990/91: Matera; 1991/92: Oltrepò.

1992/93: Crevalcore; 1993/94: Pro Vercelli ; 1994/95: Taranto ; 1995/96 (fu per la prima ed unica volta un torneo precursore dei Play Off a cui parteciparono le squadre classificate dal 2° al 5° posto di ogni Girone per giocarsi un eventuale ripescaggio): Castel San Pietro (successivamente non ripescato in C2) ; 1996/97: Biellese; 1997/98: Giugliano; 1998/99: Lanciano (fino a 2 stagioni fa era in Serie B, poi dopo il fallimento societario ora è inattivo); 1999/00: Sangiovannese; 2000/01: Palmese; 2001/02: Olbia; 2002/03: Cavese; 2003/04: Massese; 2004/05: Bassano Virtus; 2005/06: Paganese; 2006/07: Tempio (successivamente non ammesso in C2) ; 2007/08: San Felice Normanna; 2008/09: Pro Vasto (dopo il fallimento dell’estate 2010 ed essere rimasta fuori per 2 anni da tutti i campionati, oggi riprendendo nome del passato Vastese si trovava in Eccellenza Abruzzo, campionato vinto proprio quest’anno ottenendo la promozione in Serie D); 2009/10: Montichiari ; 2010/11: Cuneo; 2011/12: Unione Venezia; 2012/13: Ischia Isolaverde; 2013/14: Pordenone; 2014/15: Siena; 2015/16: Viterbese Castrense; 2016/17: Monza; 2017/18: Aurora Pro Patria; 2018/19: Avellino.

RISULTATI 1A FASE (O SEMIFINALI CHE DIR SI VOGLIA) PLAY OFF DEI 9 GIRONI DI SERIE D DI DOMENICA 12 MAGGIO 2019:

Girone A:

Unione Sanremo (2°)-Inveruno (5°) 0-1
Savona (3°)- Ligorna (4°) 1-2.

Girone B:

Mantova (2°)-Caronnese (5a) 4-0
Pro Sesto (3a)-Rezzato (4°) 4-2.

Girone C:

Adriese (2a)-Virtus Bolzano (5a) 2-1
Union Feltre (3°)-Campodarsego (4°) 1-2

Girone D:

Modena (2°)-Fiorenzuola (5°) [Gara giocata domenica 19 maggio] 3-2 D.T.S.
Reggio Audace (3°; Reggiana)-Fanfulla (4°) [Gara giocata domenica 19 maggio] 3-1 D.T.S.

Girone E (a 20 squadre):

Ponsacco (2°)-Aquila Montevarchi (5°) 2-2 D.T.S.
Seravezza Pozzi (3°)-Gavorrano (4°) [Gara giocata al Comunale Necchi Balloni di Forte dei Marmi (Lucca)] 1-3

Girone F (a 20 squadre):

Matelica (2°)– Sangiustese (5a) [Gara giocata sabato 11 maggio] 1-0 (84’Lo Sicco)
Recanatese (3a)-Pineto (4°) 2-0 (68’Sivilla, 82’Pera)

Girone G (a 20 squadre):

Lanusei (2°)-Cassino (5°) [Gara giocata domenica 19 maggio] 2-1 D.T.S.
Trastevere (3°)- Latte Dolce Sassari (4°) [Gara giocata domenica 19 maggio] 0-3

Girone H:

Audace Cerignola (2a)-Savoia (5°) 2-1
Taranto (3°)-Bitonto (4°) 2-1

Girone I:

Turris (2a)-Castrovillari (5°) 3-2
Marsala (3°)– Portici (4°) 2-1

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
Le squadre di casa che hanno pareggiato approdano alla finale (come le altre che hanno vinto dentro o fuori casa) del proprio Girone in quanto meglio classificate al termine della Regular Season .
In neretto le squadre approdate alla 2a Fase (Finale di Girone).
Le squadre vincitrici della 1A Fase si sfideranno nelle finali di ogni Girone dando vita alla 2a Fase.

Queste nel dettaglio le 9 Finali (2a Fase) PLAY OFF dei rispettivi Gironi di Serie D di domenica 19 maggio:

Girone A: Ligorna (4°)-Inveruno (5°) 2-3

Girone B: Mantova (2°)-Pro Sesto (3a) 1-2

Girone C: Adriese (2a)-Campodarsego (4°) 0-1

Girone D: Modena (2°)-Reggio Audace (3°; Reggiana) [Gara giocata domenica 26 maggio] 4-1 (23’Carlo Emanuele Ferrario, 50′ Sansovini, 64’Carlo Emanuele Ferrario, 85’Zamparo [R.A.], 94’Baldazzi)

Girone E: Ponsacco (2°)-Gavorrano (4°) 1-0

Girone F: Matelica (2°)-Recanatese (3a) [Gara giocata domenica 26 maggio] 4-0 (5’Salvatore Margarita su rigore, 62’Dorato, 80’Lo Sicco direttamente su calcio d’angolo, 88’autorete di Alessandro Marchetti su corner calciato da Bugaro. Al 54’espulso il tecnico del Matelica Tiozzo per proteste condite da espressioni offensive all’indirizzo del Direttore di gara).

Girone G: Lanusei (2°)-Latte Dolce Sassari (4°) [Gara giocata domenica 26 maggio] 1-0 (42’Andrea Congiu)

Girone H: Audace Cerignola (2a)-Taranto (3°) 5-1

Girone I: Turris (2a)-Marsala (3°) 3-0

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari

In neretto le 9 squadre che hanno vinto i Play Off dei rispettivi Gironi.

Le 9 squadre vincenti formano una graduatoria per eventuali ripescaggi in Serie C.

Graduatoria Ripescaggi (squadre vincenti play-off)
1) Matelica 2.60 (2.10 + 0.50 [bonus per aver vinto la Coppa Italia di Serie D]) ma non presenterà domanda di ripescaggio, rimanendo in Serie D.
2) Audace Cerignola 2.20
3) Lanusei 2.18
4) Modena 2.14
5) Pro Sesto 2.02
6) Turris 1.97
7) Ponsacco 1.92
8) Campodarsego 1.76
9) Inveruno 1.58

Graduatoria Ripescaggi (squadre perdenti play-off)
1) Mantova 2.44
2) Taranto 2.08
3) Adriese 2
4) Reggiana 1.94
5) Latte Dolce 1.86
6) Gavorrano 1.68
7) Recanatese 1.65
8) Ligorna 1.58
9) Marsala 1.55

ALBO D’ORO PLAY OFF NAZIONALI DI SERIE D: (disputati dal 2006 al 2015)
2005/06: Monopoli ;
2006/07: Casale (non venne poi ripescato nell’allora C2) ;
2007/08: Sambonifacese ;
2008/09: Nocerina;
2009/10: Matera ;
2010/11: Rimini ;
2011/12: Nuova Cosenza (non ripescata poi in Seconda Divisione);
2012/13: Virtus Vecomp Verona;
2013/14: Correggese (poi non ripescata in Lega Pro, nella nuova Serie C riunificata);
2014/15: Sestri Levante (non è stato poi ripescato in Lega Pro)

RISULTATI PLAY OUT IN GARA UNICA DI DOMENICA 12 MAGGIO:

Girone A:
Sestri Levante (14°)-Arconatese (15a) 0-2

Girone B:
Legnago Salus (13°)-Villafranca Veronese (16a) 1-2
Darfo Boario (14°)-Ambrosiana (15a) 2-3 D.T.S.

Girone C:
Belluno (13°)
-Sankt Georgen (16°) 1-1 D.T.S.
Tamai (14°)-Levico Terme (15°) 0-1

Girone D:
Pavia (13°)-San Marino (16°) 0-1
Mezzolara (14°)-Sasso Marconi (15°) 2-2 D.T.S.

Girone E (a 20 squadre):
Scandicci (16°)– Sinalunghese (17a; che ha vinto per 3-0 [78’Quero, 84’Mencagli, 94’Vasseur. Nel finale di gara espulso Christian Bruno del Viareggio per aver colpito un avversario con uno schiaffo al volto] spareggio in gara unica giocato domenica 12 maggio a Tavarnelle Val di Pesa [Firenze] contro il Viareggio con cui aveva chiuso Regular Season a pari punti [37]) [Gara giocata domenica 19 maggio] 3-0

Girone F (a 20 squadre):
Avezzano (15°) –Santarcangelo (18°) 2-1 (10’Padovani, 43’Padovani su rigore, 83’Tommaso Leon Bernardi [S])
Vastese (16a)-Olympia Agnonese (17a) 1-0 (86’Henry Shiba su rigore).

Girone G (a 20 squadre):
Torres (15a)-Castiadas (18°) 1-0
Ostia Mare (16a)-Città di Anagni (17°) [Gara giocata a porte chiuse] 1-1 D.T.S.

Girone H:
Nardò (13°)-Gragnano (16°) 3-1
Sarnese (14a)-Nola (15°) [Gara giocata al Comunale Novi di Angri (Salerno)] 1-3.

Girone I:
Sancataldese (13a)-Roccella (16°) 2-3 D.T.S.
Città di Messina (14°)– Locri (15°) 2-0.

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari.
In neretto le squadre che hanno vinto i play out dei rispettivi Gironi e si sono dunque salvate.
Ricordiamo che la squadra che ha pareggiato in casa si salva (come quelle che hanno vinto dentro o fuori casa) in virtù del miglior piazzamento al termine della Regular Season.

Dunque retrocedono dopo Play Out: Sestri Levante (nel Girone A), Legnago Salus e Darfo Boario (nel Girone B), Tamai e Sankt Georgen (Nel Girone C), Pavia e Sasso Marconi (nel Girone D), Sinalunghese (nel Girone E), Olympia Agnonese e Santarcangelo (nel Girone F), Città di Anagni e Castiadas (nel Girone G), Sarnese e Gragnano (nel Girone H) Sancataldese e Locri (nel Girone I).

Le squadre di Serie D retrocesse direttamente in Eccellenza sono: Pro Dronero [16a], Stresa Sportiva [17a] e Borgaro Nobis [18°] (nel Girone A); Ciserano [17°] ed Olginatese [18a] (nel Girone B), Sandonà [17°] e Trento [18°] (nel Girone C); Classe [17°] ed Oltrepovoghera [18°] (nel Girone D); Viareggio [18°; dopo spareggio perso con la Sinalunghese], Sangimignano [19°] e Massese [20a] (nel Girone E, a 20 squadre); Isernia [19°] e Castelfidardo [20°] (nel Girone F, a 20 squadre); Lupa Roma [19a] ed Anzio [20°] (nel Girone G, a 20 squadre); Pomigliano [17°] e Granata [18°] (nel Girone H); Rotonda Calcio [17a] ed Igea Virtus Barcellona [18a] (nel Girone I).

SERIE D GIRONE F

RIEPILOGO CLASSIFICA FINALE:

Promozione diretta in Serie C
1) Romagna Centro Cesena *(C)* 83,

Zona Play Off
2) Matelica @@ 80,
3) Recanatese @ 63,
4) Pineto @ 62,
5) Sangiustese @ 61,

6) Francavilla 1927 60,
7) San Nicolò Notaresco 54,
8) Jesina 51,
9) Montegiorgio 51,
10) Sammaurese 49,
11) Savignanese 48,
12) Campobasso (-3) 46,
13) Real Giulianova 44,
14) Forlì 43,

Zona play out
15) Avezzano ° 42,
16) Vastese ° 42,
17) Olympia Agnonese °^ 39,
18) Santarcangelo °^ 37,

Retrocessioni dirette in Eccellenza
19) Isernia ^ 35,
20) Castelfidardo ^ 25.

*(C)*= Promosso direttamente in Serie C.
@@= Ha disputato e vinto i Play Off.
@= Disputano Play Off.
°= Hanno disputato Play Out.
°^= Retrocesse dopo play out
^= Direttamente retrocesse in Eccellenza.

(-3)= Avezzano partito con 3 punti di penalizzazione.
(-3)= Campobasso era partito con 2 punti di penalizzazione, ma poi un altro gli è stato aggiunto giovedì 14 marzo 2019 , quest’ultimo comminato per il mancato pagamento nei termini, di 900,00 euro al calciatore Andrea Loperfido, in rosa nel corso della stagione 2016/17 (da febbraio 2017).

VERDETTI:

Romagna Centro Cesena è direttamente promosso in Serie C e si gioca dal 12 maggio lo Scudetto Dilettanti assieme alle altre 8 squadre vincitrici dei Gironi di Serie D.

Play Off 1a fase (o semifinali che dir si voglia) in gara unica (in casa delle meglio classificate nella Regular Season) di domenica 12 maggio 2019, tra la 2a e la 5a classificata: Matelica-Sangiustese [Gara giocata sabato 11 maggio] 1-0 (84’Lo Sicco) e la 3a e la 4a classificata: Recanatese-Pineto 2-0 (68’Sivilla, 82’Pera).

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale (2a Fase) di domenica 26 maggio (e non più il 19 come in precedenza stabilito) al Comunale Giovanni Paolo 2° di Matelica (Macerata):
Matelica (2°)-Recanatese (3a) 4-0

Matelica vince i Play Off del Girone F ed avendo vinto anche la Coppa Italia di Serie D ed essendo proprio per questo in testa alla graduatoria (ripescaggi), sarebbe stata quasi sicuramente ripescata in Serie C, ma ha deciso di non presentare domanda di ripescaggio, rimanendo in Serie D, soprattutto per lo Stadio (Giovanni Paolo 2°) cittadino non idoneo ad un Campionato professionistico.

ALBO D’ORO PLAY OFF SERIE D GIRONE F:
2002/03: Tolentino (poi ripescato in Serie C2); 2003/04: Sangiustese (poi rimasta in Serie D); 2004/05:Orvietana (poi rimasta in Serie D) ; 2005/06: Celano Marsica (poi ripescato in Serie C2); 2006/07: Fano (poi rimasto in Serie D) ; 2007/08:Renato Curi Angolana (poi rimasta in Serie D); 2008/09: Fano (poi ripescato in 2a Divisione Lega Pro); 2009/10: Santegidiese (poi rimasta in Serie D); 2010/11: Rimini (che poi vince anche i Play Off Nazionali, viene ripescato in 2a Divisione Lega Pro); 2011/12: SAMBENEDETTESE (poi rimasta in Serie D); 2012/13: Maceratese (poi rimasta in Serie D); 2013/14: Matelica (poi rimasto in Serie D); 2014/15: Alma Juventus Fano (poi rimasta in Serie D); 2015/16: Alma Juventus Fano (poi ripescata in Lega Pro); 2016/17: Vis Pesaro (poi rimasta in Serie D); 2017/18: Matelica (poi rimasto in Serie D); 2018/19: Matelica.

Play Out in gara unica (in casa della migliore classificata nella Regular Season) di domenica 12 maggio 2019:
Avezzano (15°) –Santarcangelo (18°) 2-1 (10’Padovani, 43’Padovani su rigore, 83’Tommaso Leon Bernardi [S]) e Vastese (16a)-Olympia Agnonese (17a) 1-0 (86’Henry Shiba su rigore).

Avezzano e Vastese sono salve, restando in Serie D. Santarcangelo ed Olympia Agnonese invece retrocedono in Eccellenza.

Isernia (19°) e Castelfidardo (20° ed ultimo), sono direttamente retrocesse in Eccellenza .

COPPA ITALIA DI SERIE D (VINTA LA SCORSA STAGIONE DAL CAMPODARSEGO) 2018/19:

RIEPILOGO DI TUTTI I RISULTATI IN ORDINE CRONOLOGICO

Turno Preliminare in gara unica di domenica 26 agosto (data in cui era in programma il 1°Turno; il turno preliminare si doveva giocare domenica 19 agosto) 2018:
Gara 1: Tamai-Chions 2-1
Gara 2: Cjarlins Muzane-Sandonà (Gara giocata sabato 25 agosto) 3-0
Gara 3: Clodiense Chioggia-Delta Porto Tolle 1-0
Gara 4: Trento-St Georgen 2-1
Gara 5: Levico Terme-Virtus Bolzano 1-1 D.T.R. e 4-6 D.C.R.
Gara 6: Montebelluna-Cartigliano 1-3
Gara 7: Ambrosiana-Vigor Carpaneto 2-1
Gara 8: Ciliverghe Mazzano-Adrense 0-0 D.T.R. ed 8-7 D.C.R.
Gara 9: Olginatese-Scanzorosciate 4-2
Gara 10: Ciserano-Calvina 2-2 D.T.R. e 6-7 D.C.R.
Gara 11: Seregno-Villa D’Alme Valbrembana 2-3
Gara 12: Oltrepovoghera-Fanfulla 1-1 D.T.R. e 3-5 D.C.R.
Gara 13: Sondrio-Lecco 1-3
Gara 14: Borgaro Nobis Torinese-Pro Dronero 2-3
Gara 15: Casale -Stresa Sportiva (Gara giocata sabato 25 agosto) 3-0
Gara 16: Lavagnese-Ligorna 3-2
Gara 17: Sestri Levante-Fezzanese (Gara giocata sabato 25 agosto al Comunale di Lavagna [Genova]) 2-4
Gara 18: Reggio Audace (Reggiana)-Sasso Marconi (Gara giocata al Comunale Mirabello di Reggio Emilia) 1-0 (60’Broso)
Gara 19: Mezzolara-Modena 1-0 (26’Federico Sala)
Gara 20: Axys Zola-Forlì 2-1 (33’e 38’Caprioni, 45’Alex Ambrosini [F]. Al 63’Alex Ambrosini del Forlì ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Celeste)
Gara 21: Savignanese-Classe 1-0 (55’Cristian Longobardi su rigore)
Gara 22: Castelfidardo-Santarcangelo 2-1 (3’Mirco Severini, 9’Fuchi [S], 91’Bracciatelli)
Gara 23: Recanatese-Jesina 1-1 (10’Pera [R], 20’Lorenzo Pasqualini [J]) D.T.R. e 2-4 D.C.R. Sequenza rigori: Alessandro Capone (J) gol, Sivilla (R) parato, Yabrè (J) gol, Pera (R) gol, Marco Ricci (J) gol, Borrelli (R) gol, Bordo (J) gol e Federico Palmieri (R) parato.
Gara 24: Bastia -Montegiorgio 2-0 (30’Tascini, 93’Dario Colombi).
Gara 25: Sporting Club Trestina-Cannara 2-3
Gara 26: San Nicolò Notaresco-Real Giulianova 0-1 (29’Tozzi Borsoi su rigore. Espulsi: al 28’Di Lollo del San Nicolò per aver toccato la sfera con le mani nella propria area impedendo una chiara occasione da gol per gli ospiti ed al 69’Marco Antonelli del Real Giulianova per doppia ammonizione)
Gara 27: Aglianese-Prato 2-0
Gara 28: Ghivizzano Borgo a Mozzano-Tuttocuoio 0-0 D.T.R. e 3-5 D.C.R.
Gara 29: Gavorrano-San Gimignano 2-1
Gara 30: Scandicci-Sinalunghese 1-0
Gara 31: Olympia Agnonese-Campobasso 1-2 (20’Branicki, 47’Nyang [O.A], 84’Branicki).
Gara 32: Città Di Anagni-Isernia 1-1 (42’Luca Di Giovanni [C.d’A.], 47’Frabotta [I]) D.T.R. e 3-4 D.C.R. Sequenza rigori: Emanuele Capuano (C.d.A.) parato, Albino Fazio (I) gol, Tataranno (C.d.A.) gol, Frabotta (I) parato, Pralini (C.d.A.) gol, Raffaele De Chiara (I) gol, Galvanio (C.d.A.) gol, Pierluigi Vitale (I) gol, Luca Di Giovanni (C.d.A.) palo, Marco Di Matteo (I) fuori, D’Orsi (C.d.A.) fuori e Barretta (I) gol.
Gara 33: Anzio-Vis Artena 0-2
Gara 34: Ladispoli-Flaminia 2-3
Gara 35: Ostia Mare-Budoni (Gara giocata mercoledì 29 agosto) 1-1 D.T.R. e 4-5 D.C.R.
Gara 36: Torres-Latte Dolce 0-3
Gara 37: Castiadas-Lanusei 0-0 D.T.R. e 6-7 D.C.R.
Gara 38: Avellino-Nola (Gara giocata mercoledì 19 settembre) 0-1
Gara 39: Turris-Pomigliano 4-0
Gara 40: Sorrento -Granata 1-0
Gara 41: Sarnese-Portici 0-2
Gara 42: Bari-Bitonto (Gara giocata mercoledì 26 settembre) 0-1
Gara 43: Fidelis Andria-Città Di Fasano (Gara giocata domenica 2 settembre) 2-2 D.T.R. e 2-4 D.C.R.
Gara 44: F.C. Francavilla-Rotonda Calcio (Gara giocata venerdì 24 agosto) 2-3
Gara 45: Castrovillari-Cittanovese 1-0
Gara 46: Locri-Roccella 0-1
Gara 47: Palmese-Città di Messina 2-2 D.T.R. e 3-4 D.C.R.
Gara 48: Sancataldese-Marsala 2-2 D.T.R. e 4-5 D.C.R.

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.
In neretto le squadre approdate al 1° Turno.

Primo turno in gara unica di domenica 2 settembre (data in cui sarebbe dovuto partire il Campionato; il 1° turno si doveva infatti giocare domenica 26 agosto) 2018:
Gara 1: Tamai-Cjarlins Muzane 2-1
Gara 2: Adriese-Clodiense Chioggia 1-1 D.T.R. e 3-4 D.C.R.
Gara 3: Belluno-Trento (Gara giocata sabato 1° settembre) 0-0 D.T.R. e 2-4 D.C.R.
Gara 4: Union Feltre-Virtus Bolzano 4-2
Gara 5: Arzignano Valchiampo-Cartigliano (Gara giocata sabato 1° settembre) 2-1
Gara 6: Este-Legnago Salus (Gara giocata in anticipo domenica 26 agosto) 1-1 D.T.R. e 4-6 D.C.R.
Gara 7: Ambrosiana-Ciliverghe Mazzano (Gara giocata sabato 1° settembre) 3-2
Gara 8: Olginatese-Villa D’Alme Valbrembana 1-1 D.T.R. e 2-3 D.C.R.
Gara 9: Calvina-Darfo Boario 2-2 D.T.R. e 2-4 D.C.R.
Gara 10:Fanfulla-Pavia 1-2
Gara 11: Virtus Bergamo-Lecco 0-1
Gara 12: Folgore Caratese-Pro Sesto 2-2 D.T.R. e 4-3 D.C.R.
Gara 13: Arconatese-Bustese Milano City 2-1
Gara 14: Inveruno-Caronnese 2-5
Gara 15: Crema-Pergolettese (Gara giocata lunedì 3 settembre) 0-2
Gara 16: Ponte San Pietro Isola-Caravaggio (Gara giocata in anticipo domenica 26 agosto) 1-0
Gara 17: Borgosesia-Casale 0-1
Gara 18: Bra -Pro Dronero 4-1
Gara 19: Savona -Massese 8-0
Gara 20: Fezzanese-Lavagnese (Gara giocata sabato 1° settembre) 3-3 D.T.R. e 2-4 D.C.R.
Gara 21: Reggio Audace (Reggiana)-Lentigione (Gara giocata sabato 1° settembre al Comunale Mirabello di Reggio Emilia) 1-0 (69’Cigagna)
Gara 22: Mezzolara -Fiorenzuola 1-0
Gara 23: Axys Zola-Mantova (Gara giocata sabato 1°settembre) 0-1
Gara 24: Savignanese -R.C. Cesena 2-0 (9’Giacobbi, 57’Vandi)
Gara 25: Sammaurese-San Marino 1-0 (91’Errico)
Gara 26: Castelfidardo-Jesina 3-2 (20’Antonio Calabrese su rigore, 32’Mirco Severini, 44’Luca Magnanelli [J], 70’Antonio Calabrese, 75’Pierandrei [J])
Gara 27: Pineto-Sangiustese (Gara giocata in anticipo domenica 26 agosto) 1-0 (12’Pedalino)
Gara 28: Bastia-Cannara 0-3 a tavolino (4-1 era finita sul campo; gara che non era poi stata omologata per il ricorso presentato dalla squadra ospite in quanto il tecnico del Bastia Bonura ha sbagliato un cambio sostituendo il classe 2000 Muzhani con il non under Mammoli [96], venendo dunque meno all’obbligo di schierare 4 fuoriquota in campo per tutti i 90 minuti. Il Giudice Sportivo ha poi accolto il ricorso del Cannara infliggendo ai locali la sconfitta a tavolino)
Gara 29: Francavilla 1927 –Real Giulianova 2-2 (14’Di Paolo [R.G.], 24′ e 37’Banegas [F], 88’Frulla [R.G.]. Al 37’espulso il tecnico del Real Giulianova Stallone per proteste) D.T.R. e 3-5 D.C.R. Sequenza rigori: Tozzi Borsoi (R.G.) gol, Francesco Mele (F) gol, Frulla (R.G.) gol, Bedin (F) gol, Fuschi (R.G.) gol, Cicerello (F) gol, Barlafante [R.G.] gol, Paravati (F) parato ed Alessio Palladini (R.G.) gol.
Gara 30: Vastese-Avezzano 3-0 (46’Matteo D’Alessandro, 53’Napolano, 57’De Meio)
Gara 31: Budoni-Aprilia Racing Club (Gara giocata martedì 4 settembre) 1-2
Gara 32: Latte Dolce-Lanusei 0-1
Gara 33: Trastevere-Flaminia 1-1 D.T.R. ed 8-9 D.C.R.
Gara 34: Sff Atletico-Gavorrano 1-1 D.T.R. e 5-6 D.C.R.
Gara 35: Latina-Vis Artena 1-2
Gara 36: Monterosi -Lupa Roma (Gara giocata in anticipo domenica 26 agosto) 0-3 a tavolino per entrambe le squadre (sul campo era finita 3-1; gara che non era stata omologata per i ricorsi da parte di entrambe le squadre che hanno schierato un giocatore a testa che era squalificato: Piro il Monterosi e Lorenzo Negro il Lupa Roma. Il Giudice Sportivo infatti ha poi sanzionato ambedue le formazioni con la sconfitta a tavolino)
Gara 37: Cassino-Isernia 4-2 (6’Marco Di Matteo [I], 49’Tribelli, 50’Ricamato, 60’Marcheggiani, 69’Albino Fazio [I], 76’Tribelli).
Gara 38: Aquila Montevarchi-Sangiovannese (Gara giocata in anticipo domenica 26 agosto) 3-3 D.T.R. ed 8-7 D.C.R.
Gara 39: Real Forte Querceta-Viareggio (Gara giocata in anticipo domenica 26 agosto) 4-1
Gara 40: Seravezza Pozzi-Ponsacco (Gara giocata in anticipo domenica 26 agosto) 1-1 D.T.R. e 5-4 D.C.R.
Gara 41: Pianese-Scandicci 2-1
Gara 42: Aglianese-Tuttocuoio 0-0 D.T.R. e 3-4 D.C.R.
Gara 43: Audace Cerignola-Campobasso 5-0 (20’Abruzzese, 73’Alessio Esposito, 76’Nicola Loiodice, 89’Ciro Foggia, 91’Nicola Loiodice).
Gara 44: Taranto -Nardò (Gara giocata in anticipo domenica 26 agosto) 0-0 D.T.R. e 5-4 D.C.R.
Gara 45: Team Altamura -Bitonto (Gara giocata mercoledì 3 ottobre) 3-2
Gara 46: Gravina-Città Di Fasano (Gara giocata domenica 9 settembre) 1-1 D.T.R. e 3-5 D.C.R.
Gara 47: Città di Gragnano-Portici 1-1 D.T.R. e 6-5 D.C.R.
Gara 48: Turris-Nocerina 2-1
Gara 49: Sorrento -Nola (Gara giocata mercoledì 26 settembre) 1-1 D.T.R. e 4-3 D.C.R.
Gara 50: Savoia-Gelbison Vallo della Lucania 1-0
Gara 51: Rotonda Calcio-Castrovillari 0-0 D.T.R. e 3-4 D.C.R.
Gara 52: Gela-Troina 1-1 D.T.R. e 5-4 D.C.R.
Gara 53: Roccella-Città di Messina 0-1
Gara 54: Messina-Igea Virtus Barcellona 3-1
Gara 55: Acireale-Marsala 2-2 D.T.R. e 6-7 D.C.R.

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.
In neretto le squadre approdate ai Trentaduesimi di finale.

Trentaduesimi di finale in gara unica di domenica 9 settembre 2018:

Gara 1: Bra – Unione Sanremo 1-1 D.T.R. e 4-5 D.C.R.
Gara 2: Lavagnese – Savona 0-5

Gara 3: Chieri – Casale (Gara giocata allo stadio Righi di Borgaro Torinese [Torino]) 1-3
Gara 4: Pavia – Como (Gara non disputata in quanto il Como era in attesa del verdetto definitivo [che c’è stato venerdì 13 settembre] del Tar sul ricorso [poi di nuovo respinto così come quelli di Prato e Santarcangelo] per il ripescaggio in C e non si è presentato al campo) 3-0 a tavolino

Gara 5: Mantova – Pergolettese 2-2 D.T.R. e 6-5 D.C.R.
Gara 6: Lecco – Folgore Caratese 2-0

Gara 7: Arconatese – Caronnese (Gara giocata sabato 8 settembre) 1-1 D.T.R. e 2-3 D.C.R.
Gara 8: Villa d’Almè Valbrembana – Ponte San Pietro Isola 2-1

Gara 9: Darfo Boario – Rezzato 1-4
Gara 10: Legnago Salus – Arzignano Valchiampo 2-2 D.T.R. e 5-4 D.C.R.

Gara 11: Trento – Ambrosiana 2-2 D.T.R. e 4-5 D.C.R.
Gara 12: Campodarsego – Clodiense Chioggia 0-1

Gara 13: Union Feltre -Tamai (Gara giocata al Campo di Boscherai di Pedavena [Belluno]) 4-2
Gara 14: Reggio Audace (Reggiana)- Sammaurese (Gara giocata al Comunale Mirabello di Reggio Emilia) 1-2 (63’Ponsat [R.A.], 67’Zuppardo, 91’Errico)

Gara 15: Savignanese –Mezzolara (Gara giocata sabato 8 settembre al Comunale Capanni di Savignano sul Rubicone [Forlì-Cesena]) 2-0 (55’Francesco Manuzzi, 81’Lucio Peluso su rigore)
Gara 16: Matelica – Castefidardo 1-0 (90’Angelilli)

Gara 17: Real Forte Querceta – Tuttocuoio 1-0
Gara 18: Aquila Montevarchi – San Donato Tavarnelle 1-0

Gara 19: Gavorrano – Seravezza Pozzi 3-3 D.T.R. e 4-5 D.C.R.
Gara 20: Cannara-Pianese (Gara giocata mercoledì 3 ottobre) 0-2

Gara 21: Aprilia Racing Club– Lanusei 2-0 (7′ e 60’Titone)
Gara 22: Vis Artena – Flaminia 0-0 D.T.R. e 5-6 D.C.R.

Gara 23: Cassino -Vastese 1-0 (76’Prisco. Al 2′ Vito Leonetti della Vastese ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Della Pietra. Al 74’espulso Sebastiano Molinari della Vastese per doppia ammonizione)
Gara 24: Real Giulianova – Pineto 0-0 D.T.R. e 3-2 D.C.R. Sequenza rigori: Francesco Esposito (P) parato, Tozzi Borsoi (R.G.) gol, Alfonso Pepe (P) gol, Frulla (R.G.) fuori, Jacopo Fortunato (P) gol, Fuschi (R.G.) gol, Denis Di Rocco (P) parato, Barlafante (R.G.) gol ed Andrea Mancini (P) fuori.

Gara 25 non disputata: Albalonga accede direttamente ai sedicesimi
Gara 26: Savoia – Città di Gragnano 4-0

Gara 27: Sorrento– Turris (Gara giocata mercoledì 3 ottobre) 3-1
Gara 28: Città di Fasano –Taranto (Gara giocata mercoledì 26 settembre) 2-3

Gara 29: Team Altamura- Audace Cerignola (Gara giocata mercoledì 10 ottobre) 0-0 D.T.R. e 3-5 D.C.R.
Gara 30: Az Picerno – Castrovillari 2-0

Gara 31: Messina – Città di Messina 1-0 (73’Petrilli. Al 66’espulso Galesio del Città di Messina per doppia ammonizione)
Gara 32: Marsala – Gela 1-2

Oltre alle vincenti del 1° turno, in questa fase sono entrate in gioco il San Donato Tavarnelle (finalista nella scorsa edizione della Coppa Italia di Serie D) e le 8 partecipanti (Albalonga, Az Picerno, Campodarsego [che è anche il vincitore della Coppa Italia di Serie D 2017/18], Chieri, Como, Matelica, Rezzato ed Unione Sanremo) alla Coppa Italia principale (ex Tim Cup).

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.
In neretto le squadre approdate ai Sedicesimi di finale.

Sedicesimi di finale in gara unica di mercoledì 10 (e non più il 31 come in precedenza stabilito) ottobre 2018:
Gara 1: Unione Sanremo-Savona 2-1
Gara 2: Casale -Pavia 2-0
Gara 3: Lecco-Mantova 1-1 D.T.R. e 4-5 D.C.R.
Gara 4: Caronnese-Villa d’Almè Valbrembana (Gara giocata al Comunale di Cesate [Milano]) 2-2 D.T.R. e 3-4 D.C.R.
Gara 5: Rezzato-Legnago Salus 2-0
Gara 6: Clodiense Chioggia-Ambrosiana 0-1
Gara 7: Sammaurese-Union Feltre 2-1 (40’Zuppardo su rigore, 69’Filippucci, 81’Roveretto [U.F.] su rigore. Al 38’espulso Cali dell’Union Feltre per aver rivolto un’espressione offensiva all’indirizzo del direttore di gara)
Gara 8: Matelica-Savignanese 2-0 (31’Daniele Melandri, 42’Daniele Fioretti)
Gara 9: Real Forte Querceta-Aquila Montevarchi (Gara giocata al Campo “Buon Riposo” di Seravezza [Lucca]) 0-2
Gara 10: Pianese-Seravezza Pozzi 1-0
Gara 11: Flaminia Civita Castellana-Aprilia Racing Club 1-0
Gara 12: Real Giulianova-Cassino 2-1 (44’e 50’Francesco Di Paolo, 55’Mannone [C])
Gara 13: Albalonga -Savoia 2-1
Gara 14: Taranto-Sorrento 0-1
Gara 15: Audace Cerignola-Az Picerno (Gara giocata mercoledì 24 ottobre) 1-2
Gara 16: Gela-Messina 1-1 D.T.R e 2-4 D.C.R.

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.
In neretto le squadre approdate agli ottavi di finale.

Ottavi di finale in gara unica di mercoledì 28 novembre 2018:
Gara 1: Casale-Unione Sanremo 0-1 (76’Giorgio Gagliardi)
Gara 2: Mantova-Villa d’Almè Valbrembana 1-0 (66’Altinier. Espulsi entrambi nelle fila del Mantova: al 61’Cherubin per fallo da ultimo uomo e al 93’il difensore turco Baniya per gioco falloso).
Gara 3: Ambrosiana-Rezzato 3-2 (15’autorete di Dario Scuderi, 18’Riccardo Testi, 19’Alessandro Caruso [R], 45’Enrico Rossi, 90’Sottovia [R])
Gara 4: Sammaurese-Matelica 0-1 (76’Daniele Fioretti su rigore)
Gara 5: Aquila Montevarchi-Pianese 3-2 (4’Gianmarco Ravanelli [P], 20’e 47’Bernardo Masini, 54’Daniele Buongiorno [P] su rigore, 86’Cristiano Adami)
Gara 6: Flaminia Civita Castellana-Real Giulianova 0-0 D.T.R. e 3-4 D.C.R. Sequenza rigori: Alessandro Morbidelli (F.C.C.) parato, Tozzi Borsoi (R.G.) gol, Francesco Lazzarini (F.C.C.) alto sopra la traversa, Francesco Di Paolo (R.G.) gol, Gianmarco Carta (F.C.C.) gol, Frulla (R.G.) parato, Ingretolli (F.C.C.) gol, Marco Antonelli (R.G.) gol, Mignone (F.C.C.) gol ed Alessio Palladini (R.G.) gol.
Gara 7: Sorrento-Albalonga 0-2 (73’Cristiano Proietti, 90’Pippi).
Gara 8: Az Picerno-Messina (Gara giocata mercoledì 9 gennaio 2019) 2-4 (7′Mbaye Ba, 25’autorete del difensore senegalese del Messina Mbaye Ba che nel tentativo di anticipare Gallon [A.P.] devia la sfera nella propria rete, 38’Giuseppe Tedesco, 54’Gallon [A.P.], 82’Giovanbattista Catalano, 95’Cocimano)

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.
In neretto le squadre approdate ai quarti.

Quarti di finale in gara unica Coppa Italia Serie D di mercoledì 30 gennaio 2019:
Gara 1: Unione Sanremo (Sanremese)-Mantova 0-1 (51’Varano)
Gara 2: Matelica-Ambrosiana 2-1 (20’Angelilli, 29’Lo Sicco, 57’Buxton [A]. Espulsi entrambi tra le fila dell’Ambrosiana: al 91’Lonardi per doppia ammonizione ed al 93’Dall’Agnola per proteste, condite da espressione offensiva all’indirizzo del Direttore di gara)
Gara 3: Real Giulianova-Aquila Montevarchi 2-1 (15’Nicola Gori, 51’Cristiano Adami [A.M.], 78’Francesco Di Paolo)
Gara 4: Albalonga –Messina 2-2 (20’Mario Barone [A] su rigore, 27’Arcidiacono [M], 61’Cocimano [M], 80’Jacopo Succi [A]) D.T.R. e 2-4 D.C.R. Sequenza rigori: Giovanbattista Catalano (M) gol, Renan Pippi (A) gol, Biagio Carini (M) gol, Corsetti (A) traversa, Alessio Amadio (M) gol, Pellecchia (A) gol, Traditi (M) gol e Mario Barone (A) palo.

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

In neretto le 4 squadre approdate alle semifinali.

Semifinali d’andata di mercoledì 27 febbraio 2019:

Mantova-Matelica 1-1 (58’David Johnson Yeboah [Man], 82’Dorato [Mat])

Real Giulianova-Messina 1-1 (56’Arcidiacono [M] su rigore, 80’Tozzi Borsoi [R.G.] su rigore).

Semifinali di ritorno di mercoledì 3 aprile 2019:

Matelica-Mantova 2-1 (23’Florian su rigore, 33’Nicola Ferrari [Man], 68’Florian su rigore. All’82’espulso Fabrizio De Santis del Mantova per doppia ammonizione)

Messina-Real Giulianova 3-2 (5’Francesco Di Paolo, 16’Tozzi Borsoi su rigore, 23’Giovanbattista Catalano su rigore, 33’Kevin Biondi, 47’p.t. Traditi. A fine 1° tempo al termine di un concitato parapiglia tra i componenti delle 2 squadre, espulsi entrambi tra le fila del Messina: il tecnico Oberdan Biagioni per aver insultato un calciatore del Giulianova ed il responsabile dell’area tecnica Castorina per aver spintonato il tecnico del Giulianova).

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara unica Coppa Italia di Serie D di sabato 18 maggio 2019, giocata al Comunale Domenico Francioni di Latina:
Messina-Matelica 0-1 (7’Dorato)

Il Matelica (al 1° titolo) guidato in panchina da Luca Tiozzo succede nell’Albo d’oro della manifestazione al Campodarsego (che la scorsa stagione aveva vinto il trofeo battendo ai rigori il San Donato Tavarnelle) vincendo la Coppa Italia di Serie D 2018/19. Nella finale di Latina, battuto di misura il Messina (giunto 12° con un + 1 sulla zona play out nel Girone I). E’la prima squadra marchigiana nella storia del calcio italiano ad aggiudicarsi il trofeo.

Albo d’Oro Coppa Italia Dilettanti dall’inizio (1966/67) fino alla stagione 1989/90 , stagioni in cui era riservata alle squadre del 5° e 6° livello del calcio italiano:
1966 /67: Impruneta;
1967/68: S.T.E.F.E.R. Roma ;
1968/69: ALMAS Roma;
1969/70: Ponte San Pietro;
1970/71: Montebelluna ;
1971/72: Unione Valdinievole ;
1972/73: Jesolo;
1973/74: Miranese;
1974/75: Banco di Roma ;
1975/76: Sorinese;
1976/77: Casteggio ;
1977/78: Sommacampagna ;
1978/79: Ravanusa ;
1979/80: Cittadella ;
1980/81: Internapoli ;
1981/82: Leffe ;
1982/83: Lodigiani ;
1983/84: Montevarchi ;
1984/85: Solvay Rosignano ;
1985/86: Cassino ;
1986/87: Avezzano ;
1987/88: Altamura ;
1988/89: Sestese;
1989/90: Breno .

Albo d’Oro Coppa Italia di C.N.D. dal 1991 al 1999:
1990/91: Savona;
1991/92: Torres;
1992/93: Treviso;
1993/94: Varese ;
1994/95: San Severo ;
1995/96: Alcamo;
1996/97: Astrea ;
1997/98: Campobasso;
1998/99: Casale.

Albo d’Oro Coppa Italia Dilettanti (quando il titolo era unificato: vincitrice Coppa Italia di serie D vs vincitrice Coppa Italia di Eccellenza e Promozione Nazionale) dal 1991 al 1999:
1990/91: Savona ;
1991/92: Quinzano;
1992/93: Treviso;
1993/94: Varese ;
1994/95: Iperzola;
1995/96: Alcamo ;
1996/97: Astrea ;
1997/98: Larcianese ;
1998/99: Casale.

ALBO D’ORO COPPA ITALIA DI SERIE D (da non confondere con l’attuale Coppa Italia Dilettanti):
1999/00: Castrense ;
2000/01: Todi;
2001/02: Pievigina;
2002/03:Sansovino;
2003/04:Juve Stabia (oggi in Serie B);
2004/05: U.S.O. Calcio;
2005/06:Sorrento;
2006/07:San Felice Normanna ;
2007/08: Como ;
2008/09: Sapri ;
2009/10: Matera;
2010/11: Perugia;
2011/12: Sant’Antonio Abate;
2012/13:Torre Neapolis (detto anche Turris);
2013/14: Pomigliano;
2014/15: Monopoli
2015/16: Fondi
2016/17: Chieri
2017/18:Campodarsego.
2018/19: Matelica

RIEPILOGO FINALE IN GARA UNICA COPPA ITALIA D’ECCELLENZA MARCHE DI MERCOLEDI’ 23 GENNAIO 2019 GIOCATA SUL NEUTRO COMUNALE DELLA VITTORIA DI TOLENTINO (MACERATA):

TOLENTINO-FABRIANO CERRETO 2-0 (44’Tortelli, 75’Cicconetti)

Il Tolentino vincitore del trofeo regionale (vinto la scorsa stagione dal Camerano che battè in finale per 2-0 il Porto d’Ascoli) è approdato alle fasi finali Nazionali della Coppa Italia Dilettanti (vinta la scorsa stagione dal Sankt Georgen) dove nel doppio confronto (del 27 febbraio e 6 marzo 2019) valevole per gli ottavi è stato poi eliminato ai rigori dal Foligno (compagine dell’omonimo comune perugino guidata in panchina da Antonio Armillei. Ha conquistato lo scorso 1° novembre 2018 la Coppa Italia d’Eccellenza Umbra superando per 4-0 nella finale del Comunale Corrado Bernicchi di Città di Castello [Perugia] il San Sisto. Ha poi vinto anche il Campionato d’Eccellenza Umbria con una giornata d’anticipo grazie ai 6 punti [poi saliti ad 8 nell’ultimo turno della Regular Season] di vantaggio sul Lama Calcio), poi a sua volta eliminato ai quarti dalla Bagnolese (Emilia Romagna).

ALBO D’ORO COPPA ITALIA D’ECCELLENZA MARCHE:
Stagione 1991/92: Nuova Maceratese; 1992:93: Biagio Nazzaro Chiaravalle ; 1993/94: Camerino ; 1994/95: Monturanese; 1995/96: Truentina Castel di Lama; 1996/97: Forsempronese; 1997/98: Civitanovese; 1998/99: Camerino; 1999/00: Cagliese; 2000/01: Cagliese; 2001/02: Pergolese; 2002/03: Imab Urbino; 2003/04: Caldarola; 2004/05: Biagio Nazzaro Chiaravalle; 2005/06: Montegiorgio; 2006/07: Montegiorgio; 2007/08: Bikkembergs Fossombrone (che ora si chiama Forsempronese); 2008/09: Jesina ; 2009/10: Fermana; 2010/11: Ancona 1905 ; 2011/12:Tolentino ; 2012/13: Fermana; 2013/14: Montegiorgio ; 2014/15: Biagio Nazzaro Chiaravalle; 2015/16: Fabriano Cerreto; 2016/17: Biagio Nazzaro Chiaravalle; 2017/18: Camerano; 2018/19: Tolentino .

COPPA ITALIA DILETTANTI (vinta la scorsa stagione dal Sankt Georgen [Eccellenza Trentino Alto Adige]) 2019:

Squadre partecipanti:
ABRUZZO: AMITERNINA (squadra di Scoppito, comune in provincia de L’Aquila)
BASILICATA: GRUMENTUM VAL D’ANGRI (squadra di Grumento Nova, comune in provincia di Potenza)
CALABRIA: CORIGLIANO (squadra di Corigliano-Rossano, comune in provincia di Cosenza nato dalla fusione tra Corigliano Calabro e Rossano)
CAMPANIA: AUDAX CERVINARA (squadra di Cervinara, comune in provincia di Avellino)
EMILIA ROMAGNA: BAGNOLESE (squadra di Bagnolo in Piano, comune in provincia di Reggio Emilia)
FRIULI VENEZIA GIULIA: SAN LUIGI (squadra di Trieste)
LAZIO: TEAM NUOVA FLORIDA (Squadra di Ardea, comune in provincia di Roma)
LIGURIA: FINALE (squadra di Finale Ligure, comune in provincia di Savona)
LOMBARDIA: VARESE (squadra dell’omonimo comune lombardo)
MARCHE: TOLENTINO (Squadra dell’omonimo comune in provincia di Macerata)
MOLISE: TRE PINI MATESE (Pur rappresentando la regione Molise, è una squadra campana di Piedimonte Matese, comune in provincia di Caserta)
PIEMONTE E VALLE D’AOSTA: CANELLI (squadra dell’omonimo comune in provincia di Asti)
PUGLIA: CASARANO (squadra dell’omonimo comune in provincia di Lecce)
SARDEGNA: NUORESE (squadra di Nuoro)
SICILIA: CANICATTI’ (squadra dell’omonimo comune in provincia di Agrigento)
TOSCANA: MONTIGNOSO (squadra dell’omonimo comune in provincia di Massa Carrara)
TRENTINO ALTO ADIGE: DRO ALTO GARDA (squadra di Dro, comune in provincia di Trento che fa parte della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro)
UMBRIA: FOLIGNO (squadra dell’omonimo comune in provincia di Perugia)
VENETO: CALDIERO (squadra dell’omonimo comune in provincia di Verona)

COMPOSIZIONE GIRONI:
Girone A: Finale (Liguria), Varese (Lombardia) e Canelli (Piemonte-Valle d’Aosta)
Girone B: San Luigi (Friuli Venezia Giulia), Dro Alto Garda (Trentino Alto Adige) e Caldiero (Veneto)
Girone C: Bagnolese (Emilia Romagna) e Montignoso (Toscana)
Girone D: Tolentino (Marche) e Foligno (Umbria)
Girone E: Team Nuova Florida (Lazio) e Nuorese (Sardegna)
Girone F: Amiternina (Abruzzo) e Tre Pini Matese (Molise)
Girone G: Grumentum Val d’Agri (Basilicata), Audax Cervinara (Campania) e Casarano (Puglia)
Girone H: Corigliano (Calabria) e Canicattì (Sicilia).

I gruppi composti da tre squadre si affronteranno in un torneo triangolare di sola andata, mentre delle singole gare si svolgerà sia l’andata che il ritorno.

Tutti i turni successivi si svolgeranno in gare di andata e ritorno, tranne la finale che sarà disputata in gara unica e campo neutro.

Nei Gironi Triangolari chi vince la prima partita o pareggia in trasferta riposa nella seconda giornata. Il sorteggio ha determinato chi riposa nella prima giornata e chi gioca in trasferta la prima gara. Passa il turno chi ottiene più punti. In caso di arrivo a pari punti conta la differenza reti, in seconda battuta il numero di reti segnate e infine i gol realizzati in trasferta.

Nei match ad eliminazione diretta (andata e ritorno) in caso di parità di punteggio al termine dei 180’saranno direttamente i rigori a sancire la squadra qualificata al turno successivo.

Primo turno- Ottavi di Finale

Risultati di mercoledì 27 febbraio 2019:
1a giornata Girone Triangolare A: Finale (0 punti)-Canelli (3 punti) 0-2 (28’Blini, 33’Soldano). Ha riposato: Varese (-).
1a giornata Girone Triangolare B: Dro Alto Garda (0)-Caldiero (3) 0-1 (63’Zerbato). Ha riposato: San Luigi (-).
Gara d’andata Girone C: Bagnolese-Montignoso 0-0
Gara d’andata Girone D: Tolentino-Foligno 1-2 (11’Gjinaj, 44’Di Domenicantonio [T], 52’Filippo Fondi. Espulsi: al 23’il portiere del Foligno Meniconi per fallo da ultimo uomo su Minnozzi ed al 48’Strano del Tolentino per fallo da ultimo uomo su Gjinaj)
Gara d’andata Girone E: Nuorese-Team Nuova Florida 0-1 (20’Piro).
Gara d’andata Girone F: Amiternina-Tre Pini Matese 1-1 (8’Nicola Vecchio classe 1990 [T.P.M.], 39’Domenico Di Alessandro [A]).
1a giornata Girone Triangolare G: Audax Cervinara (3)-Grumentum Val d’Agri (0) 1-0 (82’Marco Petrone). Ha riposato: Casarano (-).
Gara d’andata Girone H: Corigliano-Canicattì 2-2 (25’Angelo Caronia [Ca], 29’Bezziccheri [Co], 63’Angelo Caronia [Ca], 68’Giovanni Foderaro [Co] su rigore).

Risultati di mercoledì 6 marzo 2019:
2a giornata Girone Triangolare A: Varese (3 punti)-Finale (0 punti) 4-0 (21’Idrissa Camara su punizione, 57’M’Zoughi, 82’Idrissa Camara su rigore, 89’Gestra. Al 20’espulso il portiere ospite Stavros per fallo da ultimo uomo). Ha riposato: Canelli (3).
2a giornata Girone Triangolare B: San Luigi (0)-Dro Alto Garda (3) 2-5 (4’Ciric, 45’Muiesan [S.L.], 55’Calcari, 67’Ballarini, 77’Muiesan [S.L.], 79’Ballarini, 90’Brusco. Al 73’espulso Cottiga del San Luigi per aver colpito un calciatore avversario con una pallonata al viso). Ha riposato: Caldiero (3).
Gara di ritorno Girone C: Montignoso-Bagnolese 2-2 (20’Chiaramonti [M], 39’Vernia [B] su rigore, 65’Geraci [M] su rigore, 87’Zampino [B]. All’85’espulso Geraci del Montignoso per doppia ammonizione)
Gara di ritorno Girone D: Foligno-Tolentino 1-2 (55’Filippo Fondi [F], 66′ e 94’Minnozzi) D.T.R. e 4-3 D.C.R. Sequenza rigori: Terriaca (T) alto sopra la traversa, Giacomo Gorini (F) parato, Boutlata (T) gol, Emanuele Francioni (F) gol, Minnozzi (T) parato, Gjinaj (F) gol, Capezzani (T) gol, Filippo Fondi (F) gol, Matteo Gabrielli (T) gol, Petterini (F) alto sopra la traversa, Borghetti (T) alto sopra la traversa ed Alessandro Salvucci (F) gol.
Gara di ritorno Girone E: Team Nuova Florida -Nuorese 1-0 (86’Piro).
Gara d’andata Girone F: Tre Pini Matese -Amiternina 1-0 (82’Marco Di Matteo su rigore. Al 77’espulso Antonio Riccio del Tre Pini Matese per doppia ammonizione).
2a giornata Girone Triangolare G: Grumentum Val d’Agri (0)-Casarano (3) 0-2 (8’Eugenio Palma, 25’Andrea Caputo). Ha riposato: Audax Cervinara (3).
Gara di ritorno Girone H: Canicattì-Corigliano 3-0 (14’Angelo Caronia, 48’Agostino De Luca, 94’Vittorio Caronia. Espulsi: al 55’Francesco Maggio del Canicattì ed Alessandro Miceli del Corigliano per reciproche scorrettezze ed al 59’Lieto del Corigliano per doppia ammonizione).

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

In neretto le squadre già approdate ai quarti.

Risultati di mercoledì 13 marzo 2019:

3a ed ultima giornata Girone Triangolare A: Canelli-Varese 2-1 (25’e 67’Picone, 89’Gestra [V]. Al 62’Idrissa Camara del Varese ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Zeggio). Ha riposato: Finale.
Classifica Finale Girone A: Canelli 6, Varese 3 e Finale 0.

3a ed ultima giornata Girone Triangolare B: Caldiero-San Luigi 1-1 (6’Guccione [C], 50’Federico Giovannini [S.L.] su rigore). Ha riposato: Dro Alto Garda.
Classifica Finale Girone B: Caldiero 4, Dro Alto Garda 3 e San Luigi 1.

3a ed ultima giornata Girone Triangolare G: Casarano-Audax Cervinara 2-0 (52’Mincica su rigore, 72’Eugenio Palma). Ha riposato: Grumentum Val d’Agri.
Classifica Finale Girone C: Casarano 6, Audax Cervinara 3 e Grumentum Val d’Agri 0.

In neretto le 3 squadre approdate ai quarti.

Risultati Quarti di finale di mercoledì 20 marzo (andata) e mercoledì 27 marzo (ritorno) 2019:
Gara 1: Canelli-Caldiero Terme 1-1 (5’Zerbato [Cal], 81’Picone [Can]) ed 1-3 (10’Tonolli, 15’Celeste [Can] su rigore, 61’Peotta, 89’Brunazzi. Al 39’espulso Picone del Canelli per fallo da ultimo uomo su Guccione).
Gara 2: Foligno-Bagnolese 0-3 (2’e 9’Formato, 64’Zampino. Al 66’espulso Julian Davide Zanchi del Foligno per doppia ammonizione) e 0-0
Gara 3: Tre Pini Matese-Team Nuova Florida 0-1 (31’Daniel Rossi) ed 1-2 (12’Piro, 40’Marco Di Matteo [T.P.M.] su rigore, 84’Piro)
Gara 4: Casarano-Canicattì 1-1 (48’p.t. Angelo Caronia [Can], 84’Agodirin [Cas]) ed 1-1 (66’Vito Lupo [Can], 95’Giuseppe Cianci [Cas]) e poi 4-2 per il Casarano ai rigori. Sequenza rigori: Vito Lupo (Can) parato, Di Rito (Cas) gol, Rosella (Can) gol, Morleo (Cas) gol, Comegna (Can) parato, Vicedomini (Cas) gol, Salvatore Giglio (Can) gol e Vergori (Cas) gol.

In neretto le 4 squadre approdate alle semifinali.

Risultati Semifinali di mercoledì 3 aprile (andata) e mercoledì 10 aprile (ritorno) 2019:

Gara 1: Caldiero Terme -Bagnolese 3-1 (22’Zerbato, 38’Zampino [B], 63’Niccolò Zanetti, 71’Brunazzi) ed 1-0 (83’Guccione)

Gara 2: Team Nuova Florida-Casarano 0-1 (33’Di Rito. All’80’Daniel Rossi del Team Nuova Florida ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Rino Iuliano) e 0-1 (34’Antonio Caputo)

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara unica di mercoledì 8 maggio (e non più il 24 aprile come in precedenza stabilito) 2019, giocata allo Stadio Comunale Gino Bozzi di Firenze:

Caldiero Terme-Casarano (Gara che è stata trasmessa in esclusiva in diretta streaming sul sito web ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti) 1-2 (32’Eugenio Palma, 88’Mincica, 91’Guccione [C.T.]). Al 52’espulso per proteste il tecnico del Casarano De Candia).

Il Casarano (al 2°successo in questa manifestazione) succede nell’Albo d’oro della manifestazione al Sankt Georgen (che aveva vinto lo scorso anno battendo in finale per 2-0 la Vigor Trani) vincendo la Coppa Italia Dilettanti 2019 che completa il triplete stagionale avendo già vinto il Campionato (d’Eccellenza Puglia; che già gli aveva dato la promozione in Serie D) e la Coppa Italia d’Eccellenza Puglia. Nonostante il ko anche il Caldiero Terme è direttamente promosso in Serie D (dove approda per la 1a volta nella sua storia) come finalista avendo il Casarano già ottenuto promozione vincendo Campionato.

Albo d’Oro Coppa Italia d’Eccellenza Nazionale dal 1991 al 1999:
1990/91: Sestrese ;
1991/92: Quinzano ;
1992/93: Imolese ;
1993/94: Civitavecchia ;
1994/95: Iperzola ;
1995/96: Fortis Juventus ;
1996/97: Noicattaro ;
1997/98: Larcianese ;
1998/99: Moncalieri.

Albo d’oro delle ultime 20 edizioni ossia da quando la Coppa Italia Dilettanti (http://it.wikipedia.org/wiki/Coppa_Italia_Dilettanti) è riservata alle squadre d’Eccellenza (a dire il vero dal 2000 al 2007 la manifestazione era riservata alle squadre d’Eccellenza e Promozione e solo dal 2008 ad oggi alle sole squadre del massimo campionato Regionale) e non più anche a quelle di serie D (la cui Coppa si chiama dal 2000 per l’appunto Coppa Italia di Serie D) .
1999/00 (1° anno in cui il torneo è stato riservato fino al 2007 a squadre di Eccellenza e Promozione) : Orlandina ;
2000/01: Nola;
2001/02: Boys Caivanese ;
2002/03: Ladispoli ;
2003/04: Salò;
2004/05 : Colognese ;
2005/06: Viareggio ;
2006/07 (ultimo anno in cui il torneo è stato riservato alle squadre di Eccellenza e Promozione): Pontevecchio;
2007/08 (da qui in poi torneo riservato alle sole squadre d’Eccellenza): HinterReggio;
2008/09: Virtus Casarano;
2009/10: Tuttocuio ;
2010/11: Ancona 1905 ;
2011/12: Bisceglie ;
2012/13: Fermana .
2013/14: Campobasso
2014/15: Virtus Francavilla
2015/16: Unione Sanremo
2016/17: Villabiagio
2017/18: Sankt Georgen
2018/19: Casarano


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.