GROTTAMMARE – “La Società Autostrade mi ha anticipato telefonicamente la decisione estrema di interdire gli ingressi nell’area di sua proprietà che si trova nei pressi e di fronte del casello autostradale di Grottammare“.

Così in una nota il sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini, il 10 giugno: “Nei mesi scorsi, la Società Autostrade aveva tentato, comunque, di evitare questa drastica soluzione segnalando con molti cartelli in evidenza la proprietà privata dello spazio. Nonostante ciò si sono comunque verificati fenomeni di abbandono dei rifiuti e di danneggiamenti non più gestibili”.

Il primo cittadino aggiunge: “La Società Autostrade ha ribadito la volontà di trovare un accordo con il Comune. Da tempo, infatti, stiamo elaborando un progetto che trasformi in un parcheggio a norma e in sicurezza quell’area che fino ad ora si era prestata a una funzione di necessità. Le spese sono molto alte per asfaltatura, segnaletica e sottoservizi necessari. Nonostante ciò, continueremo su questa strada in stretto contatto con la Società Autostrade che si è dimostrata sempre comprensiva e collaborativa”.

Piergallini prosegue: “Ovviamente, i costi saranno un elemento determinante per la decisione, soprattutto in tempi come questi, caratterizzati da scarse risorse finanziarie che impongono alle Amministrazioni di scegliere tra le priorità”.

“La situazione attuale, comunque, non è delle peggiori: a meno di 500 metri è disponibile il grande parcheggio dell’area Tesino Village, capiente e soprattutto sottoutilizzato per gran parte dell’anno. Coloro che hanno preso la buona abitudine del car-sharing possono tranquillamente ricorrere a questa strategica area di sosta – conclude il sindaco – Appena possibile provvederemo ad apporre segnali all’uscita del casello per indirizzare le macchine verso questo parcheggio scambiatore”.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.